Arrivano importanti novità a seguito della pubblicazione relativo alla nuova bozza in riferimento del decreto MIUR sull’aggiornamento delle graduatorie provinciali GPS 2022. Si tratta, dunque, di novità di rilevanza fondamentale che andranno a caratterizzare delle nuove indicazioni, intraprese da parte del Ministero dell’Istruzione, in relazione alla nuova procedura per poter presentare la domanda oltre che anche le modalità per poter riuscire ad ottenere punteggi aggiuntivi per i concorsi pubblici dedicati alle graduatorie provinciali GPS 2022.

A questo proposito, quindi, le nuove graduatorie provinciali per le supplenze GPS 2022 andranno così a sostituire a tutti gli effetti le graduatorie provinciali che facevano invece riferimento agli anni scolastici legati al 2020/2021 ma anche al 2021/2022. 

In questo senso, prima di andare ad approfondire tutti i cambiamenti che entreranno effettivamente in vigore a partire dalla pubblicazione del nuovo decreto del MIUR, queste nuove graduatorie provinciali 2022 avranno una durata biennale e saranno successivamente aggiornate nell’anno 2024.

Dunque, all’interno del seguente articolo, andremo poi a fornire una breve panoramica generale in riferimento agli aspetti principale e alle caratteristiche essenziali che fanno riferimento alle novità delle graduatorie provinciali per le supplenze. 

Per questo motivo, nei prossimi paragrafi, andremo anche chiarire anche quali sono le caratteristiche e le principali peculiarità che attualmente contraddistinguono le le Graduatorie Provinciali per le Supplenze, ma anche quali saranno le conseguenze legate all’introduzione di queste importanti novità sulle GPS 2022.

Graduatorie Provinciali GPS 2022: tutte le novità da conoscere ora 

All’interno dell’aggiornamento che fa riferimento alle nuove Graduatorie Provinciali per le Supplenze sono stati disposti non soltanto degli importanti aspetti in riferimento alle novità sui punteggi per quanto riguarda il servizio e i titoli per l’attribuzione delle supplenze. Tuttavia, ulteriori novità in riferimento alle nuove graduatorie provinciali per le supplenze 2022, sono state previste anche delle notizie per quanto riguarda l’inserimento in graduatoria.

Si tratta, quindi, di un insieme di disposizioni che saranno necessarie al fine di andare a disciplinare anche la possibilità di effettuare un’attribuzione delle supplenze scolastiche, sia quelle che fanno riferimento all’intero anno scolastico, dunque dal 31 agosto al 30 giugno dell’anno successivo, che anche quelle temporanee, ovvero riferite soltanto ad alcuni mesi.

A questo proposito, quindi, le nuove graduatorie provinciali per le supplenze, andranno a sostituire tutte le graduatorie che fanno riferimento agli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022 e che sono attualmente in vigore. 

In tal senso, secondo quanto chiarito anche all’interno dell’articolo recentemente pubblicato da LaNotiziaGiornale.it, queste nuove graduatorie provinciali avranno una durata di tipo biennale. Ciò significa quindi che le nuove graduatorie che potrebbero essere aggiornate già a partire dal periodo tra la fine di aprile e le prime settimane di maggio, saranno poi successivamente modificate esclusivamente a partire dall’anno 2024.

In questo senso, quindi, potrebbe essere particolarmente utile andare ad approfondire ulteriormente tutte le novità in riferimento alle nuove Graduatorie provinciali per le supplenze 2022, attraverso il seguente video YouTube. 

 

Si tratta di un contenuto fornito dal canale gestito da parte di Tecnica della Scuola, in riferimento all’appuntamento settimana della rubrica “A domanda risponde” curata dal prof. Lucio Ficara, esperto di normativa scolastica, il quale è andato così a fornire ulteriori chiarimenti in riferimento alle novità della Graduatoria provinciale GPS 2022.

Graduatorie GPS 2022: il decreto MIUR. Cosa è previsto?

Secondo quanto emerge chiaramente all’interno del testo relativo alla bozza approvata dal Decreto MIUR da parte del Ministero dell’Istruzione, è possibile andare ad evidenziare alcuni punti essenziali che saranno contenuti dalla nuova normativa relativa alle graduatorie provinciali GPS 2022.

In questo senso, è stato stabilito innanzitutto un termine massimo di venti giorni per poter provvedere alla presentazione della domanda per accedere alla graduatoria provinciale per le supplenze 2022.

Allo stesso tempo, saranno disposte delle categorie di prima e di seconda fascia per tutti gli ordini e per tutti i gradi di scuola.

A questo proposito, è stato inoltre disposto che gli specializzandi del VI ciclo TFA sostegno potranno provvedere all’iscrizione nelle graduatorie GPS con riserva per poi procedere con il suo scioglimento esclusivamente nei casi in cui riusciranno a conseguire il titolo entro la data del 20 luglio 2022.

Per quanto concerne, invece, le categorie di laureandi ed abilitandi che appartengono al corso di laurea in Scienze della Formazione primaria, questi potranno effettivamente provvedere all’iscrizione con riserva in graduatoria, per potervi accedere solo se il titolo sarà conseguito, così come per gli specializzanti, entro il 20 luglio di quest’anno.

Graduatorie Provinciali GPS 2022: cosa sono e quali sono le caratteristiche?

Prima di proseguire con la descrizione di tutte le novità che andranno a contraddistinguere effettivamente le nuove graduatorie provinciali per le supplenze GPS 2022, è necessario ora andare a chiarire alcune questioni importanti. Nel dettaglio, all’interno del seguente paragrafo, si offriranno alcune indicazioni in riferimento alle caratteristiche distintive delle Graduatorie provinciali, per poter capire in cosa consistono e come funziona.

Dunque, a questo proposito, è importante sottolineare che le GPS sono effettivamente delle Graduatorie Provinciali per le Supplenze, le quali hanno ottenuto la loro introduzione effettiva a seguito della pubblicazione dell’ordinanza ministeriale numero 60 dell’anno 2020.

Le graduatorie provinciali per le supplenze GPS 2022 rappresentano di fatto degli elenchi di insegnanti che risultano essere costituiti su base provinciale, che vengono distribuiti sulla base del posto comune e del sostegno. Mediante queste graduatorie, si ha un riferimento necessario per l’attribuzione delle supplenze che potranno essere applicate durante il periodo compreso tra il 30 Giugno ed il 31 Agosto.

Inoltre, occorre anche sottolineare che le graduatorie provinciali per le supplenze GPS 2022 risultano essere subordinate alle cosiddette GaE, graduatorie ad esaurimento. Ciò significa che queste vengono adoperato da parte delle province dove le graduatorie in questione vengono esaurite a causa della mancanza di aspiranti.

Tutte le richieste dei sindacati per il Decreto MIUR sulle graduatorie GPS 2022

Il testo relativo alla bozza relativa al Decreto MIUR su cui ha lavorato nel corso delle ultime settimane da parte del Ministero dell’Istruzione è volto tuttavia anche ad accogliere al meglio tutte le richieste che sono state portate avanti da parte dei sindacati dei lavoratori. 

A questo proposito, tuttavia, è bene sottolineare che, secondo quanto emerso chiaramente anche all’interno dell’articolo Concorsando.it, la bozza relativa al Decreto MIUR 2022 ha di fatto sollevato una serie di perplessità proprio da parte dei principali esponenti dei lavoratori.

In questo senso, tra le principali richieste è possibile evidenziare quattro punti essenziali. In primo luogo, i sindacati hanno sottolineato la necessità di estendere a 30 giorni il tempo utile per poter presentare la richiesta volta ad accedere alla graduatoria provinciale per le supplenze.

Inoltre, è stata anche precisata la necessità di andare a provvedere alla pubblicazione dei posti disponibili complessivamente prima dell’avvio relative alle scelte delle sedi, ma anche delle sanzioni minori verso coloro che rinunciano alla nomina delle graduatorie per un motivo giustificato.

Infine, tra le altre richieste da parte dei sindacati vi è anche la necessità di procedere al completamento anche tramite un frazionamento del posto intero nei confronti di quei richiedenti che ottengono lo spezzone.

Novità sulle graduatorie GPS 2022: quali sono i requisiti 

Secondo quanto emerso dal nuovo Decreto MIUR per poter accedere alle graduatorie provinciali per le supplenze GPS 2022, è necessario anche rispondere a determinate condizioni specifiche oltre che a requisiti particolari.

A questo proposito, tali condizioni dipendono in riferimento alla classe di concorso a cui si intende prendere partecipazione.

In questo senso, quindi, per ciascuna classe di concorso, è comunque necessario che i cittadini richiedenti risultino essere in possesso di un determinato numero di CFU oltre che di un titolo di studio che risulti essere compatibile con la graduatoria a cui si intende accedere.

Nello specifico, sarà richiesto l’accesso attraverso 24 CFU per quanto riguarda le discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche al fine di poter accedere ad una nuova iscrizione in riferimento all’accesso alle graduatorie provinciali e di istituto di seconda fascia.

Per quanto concerne, invece, i docenti ITP, in questo caso sarà richiesto per l’inserimento in seconda fascia, il raggiungimento di un titolo di studio del diploma unitamente a 24 CFU, oppure il conseguimento di un’abilitazione in altro grado o di un’altra classe di concorso, oppure anche di un inserimento avvenuto in precedenza.

Graduatorie GPS 2022: come si calcola il punteggio aggiuntivo?

Il testo del decreto MIUR relativo alle novità delle graduatorie provinciali per le supplenze 2022 ha anche fornito alcune specifiche per quanto riguarda il calcolo del punteggio per le Graduatorie.

In particolare, secondo quanto preso in considerazione dall’apposita Tabella di Valutazione Titoli GPS, saranno assegnati dei punteggi aggiuntivi, esclusivamente nei confronti di coloro i quali hanno conseguito uno o più corsi tra quelli qui riportati.

Rientrano nella lista: master di primo livello con l’aggiunta di un punto; certificazioni informatiche e digitali fino a un massimo di 2 punti cumulabili; corsi di perfezionamento con un punto; certificazioni linguistiche per l’inglese fino a 6 punti; corso Content and Language Integrated Learning con l’assegnazione di 3 punti.