Facile, subito, veloce, sicuro... sono le parole più utilizzate, quando si parla di guadagnare online. In effetti il trend è questo, navigando sul web, soprattutto da quando il Covid è entrato nella nostra vita. 

Un vero e proprio boom di ricerche su come lavorare online e fare soldi, tantissimi tentativi di avviare un business dall’oggi al domani, sfruttando semplicemente il pc e la connessione wi-fi, dal momento che eravamo costretti a stare chiusi in casa. 

In Italia la cultura del lavoro online, e di tanti professionisti che, più nello specifico, lavorano da casa, si sta diffondendo più lentamente rispetto a tanti altri Paesi, dove ormai è la prassi. 

Si tratta a ogni modo di un settore in crescita, come dimostra questa statistica davvero molto interessante, che vede i freelancer lavorare in media 19 ore alla settimana solo sulla piattaforma Freelancer.com, con una produttività che è superiore al 13% rispetto alla media degli altri lavoratori. E si tratta di una scelta ben ponderata! Leggiamo  

Il 51% dei freelancer afferma che non esiste alcuna somma capace di convincerli ad accettare un lavoro tradizionale. 

Ma guadagnare online non è facile. Possibile, sì. 

La convinzione del guadagno facile su internet in realtà c’è sempre stata, anche se molto spesso associata all’idea della “truffa”, che quindi manteneva le persone a una certa distanza di sicurezza, dovuta alla diffidenza.  

Oggi invece l’interesse e l’apertura mentale nei confronti del guadagno online sono aumentati in maniera evidente, ma purtroppo non ancora verso la giusta direzione. 

E sono tantissimi anche i minorenni che cercano modi per guadagnare online in modo rapido, a 12, 14 o a 16 anni! Ovviamente nulla di male nell’essere lungimiranti, a patto che si tratti di attività lecite e seguite da figure professionali di riferimento.  

Purtroppo invece il falso mito che impera è che guadagnare online sia facile ma soprattutto immediato.

Una sorta di bancomat virtuale a cui accedere per ricaricare il conto in banca o la carta prepagata. 

Viene da domandarsi, a ragione: dunque esiste o no un modo per guadagnare online in maniera onesta

Certamente sì. 

Bisogna semplicemente lavorare. 

È assolutamente possibile svolgere la propria professione online, creare un network di clientela, interagire con altri professionisti sui social e percepire un’entrata dignitosa ogni mese. 

È lavoro. E per tale motivo, né facile, né immediato, né comodo e rilassante, magari in riva al mare. 

Per guadagnare online bisogna lavorare. Duramente, tanto, con tutto ciò che ne deriva in termini di rispetto delle scadenze, doveri, stress e stanchezza. 

Tutte le altre tipologie di guadagno online esistenti (e lecite soprattutto, non volendo entrare in merito ai tanti raggiri e truffe che purtroppo ci sono) non garantiscono un reddito costante né contribuiscono a creare valore e professionalità nel tempo. 

La distinzione (che solitamente è solita fare la sottoscritta) è tra guadagnare online o monetizzare.  

Ad esempio, vendere un vecchio mobile su un mercatino di annunci online, permette di monetizzare l’oggetto e quindi racimolare qualche decina di euro “subito”. Ma per guadagnare online, in maniera costante, allora è indispensabile aprire un e-commerce di mobili, magari usati. 

Il punto dunque è: sì, è possibile guadagnare online, lavorando in maniera autonoma, con sacrificio e costanza. Ma non è possibile farlo subito, da un giorno all’altro, senza sforzi né investire neppure un euro. 

Quindi guardare video per guadagnare, fare sondaggi, recensire prodotti o improvvisarsi tuttofare scrivendo su un blog, non significa guadagnare online. 

Ma promuovere la propria professionalità sul web e ottenere un reddito da lavoro è assolutamente possibile. 

È una questione di metodo. Vediamo quale. 

Guadagnare online seriamente 

Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, guadagnare online in maniera seria significa innanzitutto stare alla larga dalle truffe e dai titoloni del tipo: “Guadagna subito 10.000 euro!!”. 

L'unica strada da percorrere per poter guadagnare online seriamente è il lavoro duro (con l’ausilio di una strategia per ottimizzarlo).  

Vedremo più avanti tre modi grazie ai quali è davvero possibile garantirsi un reddito mese dopo mese, lavorando come autonomi, freelance o liberi professionisti sul web. 

Lavorare online seriamente significa però innanzitutto sapere “cosa si vuole fare da grandi”. L'improvvisazione non permette di guadagnare online. Prima di proporsi come professionista sul web è indispensabile innanzitutto: 

  • Acquisire o perfezionare le proprie competenze 
  • Affidarsi a un consulente per muovere i primi passi sul web 
  • Promuoversi in maniera efficace 
  • Sviluppare un network di contatti da coltivare nel tempo 

Solo in questo modo è possibile contare su un’entrata mensile dignitosa e costante e pagare le tasse, diventando a tutti gli effetti un professionista del proprio settore. 

Guadagnare online da casa 

Proprio nel corso dei mesi in cui siamo stati costretti a rimanere in casa, a causa dell’emergenza pandemica, tanti lavoratori hanno sperimentato il lavoro da casa. In questo articolo però non facciamo riferimento a telelavoro o smart working, modalità di lavoro da remoto che riguardano i lavoratori dipendenti. 

L'accento invece è sulla possibilità, per tante persone che vorrebbero iniziare un percorso professionale in autonomia, che il web offre di poter lavorare e guadagnare online in maniera seria, in particolare da casa. 

Decidere di allestire il proprio ufficio o laboratorio in casa presenta una serie di vantaggi, soprattutto per chi inizialmente non vuole investire troppi soldi da questo punto di vista. Ma lavorare online da casa rappresenta anche una valida soluzione per tante mamme che troppo spesso, altrimenti, sarebbero costrette a scegliere tra professione e figli. 

L'importante è pianificare con estrema attenzione la strategia giusta per la propria attività lavorativa, magari con l’aiuto di un consulente. In secondo luogo è essenziale stare alla larga dai falsi miti cha aleggiano intorno al lavoro online da casa, come quello di poter avere più tempo libero per la famiglia o di poter decidere liberamente gli orari in cui lavorare, in base ai propri impegni extra-lavorativi. 

Lavorare da casa per guadagnare online significa “semplicemente” scegliere un luogo alternativo all’ufficio o al negozio, in cui lavorare. La quantità di ore lavorate resta la stessa, così come l’organizzazione del ménage familiare e della gestione delle faccende domestiche. 

Guadagnare online: 3 grossi errori da non commettere 

Ebbene sì, diciamolo pure. Il lavoro online non è per tutti. È in primis una questione di mentalità e di passione per il proprio lavoro. Per tutto il resto, ci sono vantaggi e svantaggi da mettere sul piatto della bilancia. 

Certo, è piacevole rimanere al caldo in casa, quando c’è chi esce alle 6 del mattino sotto un diluvio. Ma bisogna anche mettere in conto che nessuna azienda paga le ferie, la maternità o un periodo di malattia, perché tutto è a carico del lavoratore freelance. 

Ecco dunque i 3 più grossi, madornali errori che chi desidera lavorare e guadagnare online può commettere. 

Pensare di guadagnare senza lavorare 

L'autodisciplina è tutto nel lavoro freelance. Basta poco (se non si hanno figli, ovviamente), per lasciarsi andare alla tentazione di dormire fino alle 10 del mattino o fare le ore piccole “perché tanto poi recupero”.  

Come ogni lavoro che si rispetti, per guadagnare online bisogna alzarsi presto, lavorare tutto il giorno, ottimizzare la gestione del tempo e imparare a dire di no a visite improvvise da parte dei parenti “perché tanto è a casa” o richieste dell’ultimo minuto. 

Fare da sé senza strategia né metodo 

Nel momento in cui si decide di lavorare e guadagnare online, la guida da parte di un consulente, è essenziale, in fase iniziale. Il vantaggio più immediato è il risparmio di tempo e denaro. Orientarsi sul web non è semplice, data l’enorme mole di informazioni. Solo chi è specializzato nel settore e ha maturato anni di esperienza, è in grado di indicare tutti gli step da seguire, per non commettere errori. 

Inoltre impostare una strategia fin da subito permette anche di avere una visione per il medio-lungo periodo, che consente di fissare obiettivi, monitorare i risultati e non sprecare risorse, procedendo per tentativi. 

Farsi incantare da cifre strepitose (ovviamente fasulle) 

Nel momento in cui si cercano le parole “guadagnare online” su Google, senza dubbio saltano fuori cifre da urlo: 10 mila euro al mese, 100 mila all’anno e via di seguito.  

Ovviamente se fosse vero non esisterebbe più il problema della disoccupazione non solo in Italia ma nel mondo intero! 

Piacerebbe a tutti essere realmente in possesso di questa formula magica, che purtroppo però non esiste e non fa altro che alimentare lo scetticismo di chi invece nel web vede sono rischi e minacce. 

Il lavoro online al contrario, rappresenta una grande opportunità da cogliere al volo, a patto di non saltare step fondamentali né improvvisare. 

3 modi certi per guadagnare online 

Veniamo in conclusione a quelle che sono le 3 principali strade da percorrere per lavorare e guadagnare online in maniera seria e produttiva. 

Aprire un blog 

Non è rilevante il tipo di professione che si desidera svolgere online: l’importante è renderla visibile. Ingegnere, consulente, commercialista ma anche scrittori, grafici, sarte e cake designer: il blog è essenziale per trovare clienti online. La gestione del blog richiede una serie di tappe fondamentali da seguire e l’aiuto di un esperto di blogging e di un tecnico per il sito web. 

In correlazione al blog, è possibile creare contenuti e guadagnare online anche con i social network, come YouTube o Facebook. 

Creare un e-commerce  

Ci sono tante opportunità di poter commercializzare un’infinità di prodotti sul web (il dropshipping è una delle tante). Aprire un e-commerce comporta dei costi iniziali, seppur inferiori a quelli di un punto vendita “fisico” sul territorio. 

È possibile vendere oggetti ma anche infoprodotti, come accade ad esempio le piattaforme di e-learning

Realizzare un’App 

Senza dubbio rappresenta a oggi uno dei modi più remunerativi per guadagnare online, a fronte però di competenze tecniche elevate e un budget rilevante a disposizione

È possibile ottenere un guadagno online di tutto rispetto anche creando temi o plugin o realizzando siti web.