Hai voglia di una nuova avventura e, al contempo, hai bisogno di un'entrata extra? Il trading online, allora, potrebbe essere ciò che fa al caso tuo.

Come c'è scritto su www.laleggepertutti.it:

"Il fenomeno è favorito dal fatto che oggi più di 6 milioni di italiani hanno un conto bancario online e così hanno la possibilità di essere immediatamente operativi".

Questa particolare attività, infatti, può essere un'esperienza tanto esaltante quanto proficua. Non stiamo parlando di un semplice passatempo, né tantomeno di un gioco da ragazzi. In effetti, nel caso in cui volessi provare a trasformarti in un trader, allora devi anzitutto sapere che sarebbe meglio se ti prendessi del tempo per studiare: acquisire delle nozioni finanziarie basilari è indispensabile

Se sarai in grado di affermarti in quanto esperto in materia, potrai persino far sì che il trading online diventi la tua professione. Se, invece, non ti dovessi sentire all'altezza, c'è comunque un'alternativa: iscriversi ad un sito apposito, ossia un broker come eToro, e copiare gli investimenti di un trader che si sarà guadagnato la tua stima e la tua fiducia. Sulla homepage della suddetta piattaforma leggiamo: 

"Unisciti a milioni di persone che hanno già scoperto strategie più intelligenti per investire in molteplici classi di asset!".

Ed ancora: 

"Trading e Investimenti nelle migliori azioni ed ETF. Fai Trading nelle coppie di valute, indici e materie prime con CFD. Investire nei mercati finanziari non è mai stato così facile!".

Pronto? Allora continua a leggere!

Che cos'è il trading online

Anche conosciuto con l'acronimo inglese TOL, il trading online è la compravendita degli strumenti finanziari, che avviene, ovviamente, sul web. Dunque, stiamo parlando dell'acquisto e della vendita via Internet di, ad esempio, azioni oppure titoli di stato, ossia di tutti ciò che viene quotato in Borsa così come nei mercati finanziari nazionali ed internazionali. 

C'è una differenza sostanziale tra tale metodo e quelli che potremmo definire più "convenzionali": qui le azioni possono essere portate a termine più rapidamente, perché non c'è bisogno della mediazione di un broker né tantomeno di una banca. Insomma, in questo modo si risparmia tempo, ma non soltanto: si risparmia anche denaro.

Il trading online consente agli investitori (o ai potenziali investitori) di vedere in tempo reale quale sia l'andamento del titolo su cui si sono concentrati, oppure di quello della Borsa in generale. Quindi, esso consente di essere perfettamente consci di quale siano le mosse migliori da compiere in un futuro prossimo. Il trading online, per tale motivo (ed anche perché, come suddetto, non bisogna attendere la risposta dell'intermediario, che può arrivare dopo qualche minuto oppure persino dopo qualche ora) è adatto a tutti quei trader che preferiscono agire piuttosto che ragionarci eccessivamente sopra: "chi dorme, non piglia pesci".

Questo tipo di compravendita, naturalmente, non può avvenire in totale libertà: esistono delle regole ben precise che devono essere rispettate dagli investitori che hanno deciso d'intraprendere tale avventura. Le norme che regolano il trading online sono svariate, ed in più c'è la Consob (ossia la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa) che tiene tutto sotto controllo.

Come muovere i primi passi con il trading online

Se hai deciso di darti una possibilità in questo mondo, per cominiciare necessiti di un computer (oppure di un dispositivo mobile, come uno smartphone ed un tablet) che disponga di un'ottima connessione ad Internet

Il passo successivo è quello di mettersi sulle tracce di un broker. Quale? Uno che sia autorizzato dalla Consob: ti basterà accedere al sito ufficiale per effettuare la ricerca. Infatti, bisogna fare molta attenzione alle truffe: prenditi il tuo tempo per fare una cernita. Selezionarne uno a caso, soltanto perché non si ha abbastanza pazienza, non è per niente una scelta saggia

Tendenzialmente, i broker migliori mettono gratuitamente a disposizione dei principianti un budget di prova. Così, essi potranno fare esperienza, senza temere di compiere dei passi falsi e, di conseguenza, perdere i propri soldi. 

È doveroso sottolineare che, nonostante la possibilità di usufruire in principio del suddetto conto offerto dal sistema, non tutti hanno le conoscenze finanziare che servono per riuscire al meglio nell'impresaLeggi, informati, studia: puoi comprare qualche manuale che tratti dell'argomento in questione, ma anche semplicemente navigare un po' sul web ti potrà aiutare ad entrare in possesso delle nozioni di base. 

Se t'interessa saperne di più sull'argomento, ti consiglio la visione di questo video, in cui lo youtuber Riccardo Zanetti spiega a tutti quelli che hanno deciso di provare a diventare dei trader come iniziare a muoversi!

I migliori broker di trading online

Ecco la lista dei migliori broker di trading online, secondo quanto riportato da FinanzaDigitale:

  • eToro è il sito leader quando si parla di trading online. Il broker vanta più di 6 milioni di investitori attivi in 140 nazioni. I "pro", infatti, non sono pochi; anzitutto, non c'è bisogno di un budget elevato per iniziare a muovere i primi passi: ti basteranno circa 200 euro. L'approccio, inoltre, è semplificato, dato che l'interfaccia è piuttosto intuitiva. 
  • Plus500 è una piattaforma "fidata, semplice, innovativa" che mette a disposizione un conto demo gratuito. Il deposito minimo è 100 euro.
  • Anche Trade.com mette a disposizione un conto demo gratuito. Il deposito minimo, però, è 200 euro. 
  • Markets.com è un broker "che ti dà tutti gli strumenti e le informazioni di cui hai bisogno per tracciare e reagire a ogni aspetto del mercato". Il deposito minimo è 200 euro.
  • IQ Option offre un "accesso istantaneo agli investimenti, in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo", in più un conto demo gratuito. Il deposito minimo è 10 euro.
  • AvaTrade è un sito in cui è prevista anche una guida al trading. Il deposito minimo è 100 euro.
  • Capital.com offre un conto demo gratuito, e non è previsto nessun costo di commissione. Il deposito minimo è 250 euro.

Quanto si può guadagnare con il trading online

Se è vero che i trader che guadagnano di più sono quelli che dedicano più tempo all'attività in questione, è altrettanto vero che nessun trader spende l'intera giornata per investire online

Sarebbe meglio sapere in partenza quali siano gli orari in cui poter fare trading sul web. Se, prendiamo ad esempio la Borsa Italiana, essa offre la possibilità d'investire online dalle 9 di mattina fino alle 20,30 di sera. Borse di altri Paesi, invece, hanno orari diversi. Quando sei disponibile per metterti davanti al computer? Bene, controlla qual è la Borsa i cui orari di attività coincidono con i tuoi

Puoi fare trading online una volta ogni tanto, oppure impiegarci molto più tempo ed energie. Da ciò, chiaramente, dipenderà quanto sarai in grado d'intascare. Se stai cercando una risposta secca alla domanda: "Quanto si può guadagnare in questo modo?", resterai deluso, perché non c'è; tuttavia, sappi che alcune persone sono riuscite a trasformare tale attività in un'autentica forma di sostentamento, arrivando a toccare l'incredibile cifra di migliaia di euro al mese. Stiamo parlando, neanche a dirlo, di quelli che ci si dedicano anima e corpo. 

Questi ultimi, spesso, hanno preso una decisione drastica: dopo aver notato di saperci fare, hanno preferito abbandonare il proprio lavoro, licenziandosi, perché quella del trading online risultava essere un'attività maggiormente appagante, semplice e soprattutto proficua

Gli errori che possono commettere i trader

Quasi tutti i trader gettano la spugna non appena cominciano, proprio perché non riescono ad accumulare nell'immediato la somma di denaro auspicata. Quali errori commettono?

Il suggerimento è quello di procedere con prudenza: studiare, capire quale sia il miglior broker a cui affidarsi, iniziare ad investire, prima sfruttando il conto demo e secondariamente impiegando piccole somme del proprio denaro. Senza aver fatto un po' di pratica è altamente sconsigliato puntare cifre astronomiche. Dunque, in principio non ti sarà neanche possibile guadagnare tanti soldi, ma, se sarai costante e determinato, pian piano vedrai gl'incassi lievitare

Altro suggerimento: programma le operazioni di compravendita, e stabilisci qual è la perdita massima che sei disposto a permetterti. Più che su quanto vorresti o potresti guadagnare, infatti, dovresti concentrarti su quanto potresti perdere. Una volta fissato quello che in gergo si chiama "step loss", attenzione al titolo: nel caso in cui esso scendesse al di sotto di quanto tu hai deciso di non arrivare, allora sarai costretto a venderlo. In tal modo, avrai gettato alle ortiche soltanto una parte del capitale investito: potrai reinvestire la parte che sarai riuscito a salvare quando ti sentirai pronto a farlo

Le azioni del trader possono concludersi in positivo o in negativo. Affinché ciò che si è guadagnato sia maggiore di ciò che si è speso o perso, ovviamente è inevitabile far sì che gli investimenti andati a buon termine siano di più rispetto a quelli che, al contrario, non sono andati a buon fine. Infatti, non dovrai puntare tutto su di un unico investimento, bensì sull'insieme di essi, reinvestendo, una volta dopo l'altra, i soldi che si sono guadagnati proprio in questo modo.

Che cos'è il social trading

Se non hai esperienza in materia, e pensi di non riuscire ad acquisirla nonostante gli sforzi che potresti compiere, non disperare! Se il trading online ti affascina comunque, ti basterà accedere ad una community di trader, per studiarli ed emularli. Di che cosa stiamo parlando? Di "copy trading", o "social trading".

Vuoi fare un tentativo? Allora non ti resta che:

  • Aprire un conto su una piattaforma come eToro;
  • Selezionare quelli che, secondo te, sono i migliori trader;
  • Dopo averli scelti, destinare una parte del tuo denaro per copiarli e far così partire la copia;
  • Stare a vedere che cosa accade: più il trader che hai copiato guadagna, più tu guadagni.