Vuoi lavorare all’estero? Sono molte le persone, specie i giovani, che decidono di trasferirsi in un Paese estero per investire sul loro futuro professionale. 

Ebbene, trasferirsi all’estero per lavoro è una scelta davvero importante da compiere, che denota quanto si è pronti a costruire il proprio futuro lavorativo e la propria carriera.

Possono farla solo coloro che sono ambiziosi? Ovviamente la risposta è no, ma sicuramente le persone ambiziose la faranno senza rimuginare troppo. 

Tuttavia, quando si è giovani, sono molte le preoccupazioni che possono insorgere quando si pensa di fare un passo di tale importanza. 

Insomma, trasferirsi in una nuova città per lavoro, lasciando qui tutti gli affetti e la famiglia, non è certo facile e si tratta di un vero e proprio cambiamento di vita. 

Di conseguenza, se stai pensando anche tu di trasferiti all’estero per trovare un nuovo lavoro, è importante avere delle informazioni prima di partire. 

In questo articolo troverai tutto ciò che devi sapere prima di andare a lavorare all’estero!

Cosa sapere prima di andare a lavorare all’estero? Ecco qualche considerazione

Quindi hai deciso di andare a lavorare all’estero? Prima di tutto devi partire a ragionare sul discorso legato alle competenze. 

Infatti, devi sapere che la prima competenza che ti verrà richiesta sarà quella legata alla lingua. 

Potrai sicuramente obiettare dicendo che molte persone si trasferiscono all’estero senza conoscere perfettamente la lingua che andranno ad utilizzare, ma sicuramente conoscerla può esserti utile. 

Ad esempio, sono molte le persone che, senza saper parlare fluentemente l’inglese vanno a lavorare a Londra. Tuttavia, devi considerare che, in base al sistema scolastico italiano, l’inglese è una lingua che viene studiata fin da piccoli. 

Tutto questo per dire che la base linguistica è fondamentale, anche se le sfumature verranno affinate con il tempo. 

Per quanto riguarda le altre competenze, dette hard skills, devi sapere che all’estero non sono sempre sufficienti. 

Dato che la lingua inglese è ormai riconosciuta come lingua internazionale, se la conosci non ti sarà richiesto necessariamente di parlare la lingua del luogo, anche se sarà sicuramente un plus. 

Su quali siti navigare per trovare lavoro all’estero? Eccone alcuni qui!

Ora che abbiamo capito tutto il discorso che ruota intorno alle competenze ed all’importanza dello studio della lingua locale, passiamo ai siti più gettonati (spesso non molto conosciuti) per trovare lavoro all’estero, che vedremo in ordine alfabetico.  

Prima di tutto abbiamo 3 Esse, un’agenzia con sede in Italia (a Varese) che consente di visionare diversi progetti di Travel work negli Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda. 

Ovviamente abbiamo anche la famosissima Adecco, nell’ambito del progetto Work Abroad che si occupa di unire la domanda e l’offerta di lavoro all’estero. 

Eppure i siti ai quali puoi rivolgerti sono moltissimi, solo per citarne alcuni abbiamo:

  • A.R.C.E.
  • Bonial.fr
  • Cliclavoro
  • Destinazione lavoro
  • Eures 
  • Eurojobs 
  • Irish jobs 
  • Manpower 
  • Portale Europeo dei Giovani
  • WEP - World Education Program

Come abbiamo sottolineato, si tratta solo di una piccola parte dei siti sui quali potrai trovare offerte di lavoro per l’estero. 

Ora che sai la questione riguardo alle competenze linguistiche e quali sono i siti più gettonati sui quali cercare lavoro, andiamo a scoprire come prepararti per la tua ricerca del lavoro all’estero. 

Come prepararsi per cercare lavoro all’estero? Ecco qualche segreto

Dopo aver definito in quale Paese vuoi andare a lavorare e per quale motivo, quali sono i primi passi da muovere per trovare lavoro?

Alcuni giovani, i più temerari, decidono di trasferirsi all’estero e dopo cercare lavoro. Ma se la possibilità ti spaventa, sappi che con l’avvento del lavoro da remoto (sempre più presente durante la pandemia), sono aumentate le possibilità per cercare lavoro all’estero stando in Italia, pensando al trasferimento solo in un momento successivo. 

Ma quali sono i segreti per prepararti al grande passo?

Per prima cosa ti consigliamo di studiare il mercato di riferimento e le aziende che sono attualmente in cerca di un candidato.

Ma non è finita qui! Infatti, queste sono le azioni base che compiono tutti coloro che cercano lavoro e, pertanto, non ti daranno la possibilità di distinguerti. 

Ma qual è il consiglio da seguire? Essenzialmente sono due: il primo riguarda l’attività di networking, quindi cerca di prendere in mano la tua rete di contatti ed ampliala ancora di più, potresti aprirti delle porte che non ti aspettavi. 

Il secondo consiglio è quello di integrare ogni candidatura con una lettera di presentazione ad hoc in lingua inglese da allegare all’azienda di tuo interesse.