A seguito della decisione intrapresa da parte della Camera in merito del DDL, sono state fornite delle nuove indicazioni in riferimento alla disciplina del settore legato ai lavoratori dello spettacolo, una delle categorie lavorative sicuramente più bisognose di maggiori aiuti e tutele da parte dello Stato.

A questo proposito, questa nuova normativa è andata a riconoscere nei confronti dei lavoratori dello spettacolo delle nuove tutele e l’approvazione di una nuova indennità, al fine di andare a garantire una copertura dei periodi di interruzione dell’attività lavorativa.

In questo senso, è stato il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali a fornire delle maggiori informazioni ed indicazioni in riferimento a tutte le novità che potranno essere beneficiate e riconosciute nei confronti dei lavoratori dello spettacolo, in particolare in favore di quei lavoratori che svolgono questa attività per periodi di tempo discontinui. 

Dunque, all’interno del seguente articolo andremo a fornire ulteriori indicazioni in riferimento a tutte le novità che sono state formulate e approvate da parte della squadra dell’esecutivo di Draghi nel corso delle settimane precedenti, sul tema dei lavoratori dello spettacolo. L’obiettivo, quindi, è quello di offrire una panoramica generale di tutte le tutele che saranno offerte nei prossimi mesi nei confronti della categoria dei lavoratori dello spettacolo.

Le novità sui lavoratori dello spettacolo: le decisioni per il 2022

Dunque arrivano importanti novità per i lavoratori dello spettacolo, a seguito del via libera approvato da parte della Camera in relazione ai lavori sul disegno di legge. A questo proposito, si tratta di una novità che è andata a provvedere un riordino della disciplina di questo settore.

Per questo motivo, tale novità è andata a porre le basi per un riconoscimento di nuovi diritti e nuove tutele nei confronti degli operatori che operano nel settore lavorativo dello spettacolo.

In questo contesto, secondo quanto chiarito all’interno del recente comunicato stampa pubblicato durante la giornata del 13 luglio di quest’anno, il DDL in questione è andato di fatto a riconoscere un aspetto molto essenziale che contraddistingue nella maggior parte dei casi, il lavoro che viene svolto dai lavoratori dello spettacolo.

Nello specifico, si tratta del carattere discontinuo che caratterizza le prestazioni svolte nel corso del tempo, che prescinde dall’effettiva tipologia del rapporto lavorativo. È proprio in relazione alla problematica legata alla discontinuità del lavoro che il nuovo DDL è andato ad introdurre delle nuove nuove tutele per quanto riguarda la materia di contratto e di equo compenso.

Le nuove tutele dei lavoratori dello spettacolo: arriva l’indennità INPS e altri aiuti

Tra le varie novità che sono state approvate in riferimento al DDL per i lavoratori dello spettacolo, vi è anche l’introduzione di un’indennità giornaliera che potrebbe essere corrisposta nei confronti di questa categoria di lavoratori, nel momento in cui sia stato stabilito nei loro confronti un obbligo di disponibilità a chiamata così come anche un carattere di discontinuità nel tempo.

L’obiettivo per cui è stata formulata questa nuova indennità giornaliera che sarà erogata nei confronti di alcune categorie di lavoratori dello spettacolo, è quella di andare ad assicurare e garantire una copertura economica anche durante i periodi di inattività dal lavoro.

In questo senso, assumerà un ruolo fondamentale anche il cosiddetto Registro nazionale dei lavoratori, in cui saranno registrati effettivamente tutti quegli operatori che svolgono un’attività inerente al settore dello spettacolo.

Infine, un ulteriore passo in avanti che è stato avviato a seguito dell’approvazione del nuovo DDL l’Istituto Nazionale Previdenza Sociale provvedere all’attivazione di un apposito sportello telematico. Mediante questo portale si offrirà la possibilità ai lavoratori dello spettacolo di accedere ad una serie di servizi di comunicazione e di informazione, riconosciuti nei confronti degli iscritti al Fondo pensione dello spettacolo.

Quando arriva l’indennità INPS per le tutele dei lavoratori dello spettacolo 

A seguito dell’approvazione in via definitiva del disegno di legge delega avvenuta durante la seconda settimana di luglio, sono state fornite anche le prime indicazioni in riferimento a quando arriverà l’indennità INPS per poter tutelare al meglio i lavoratori dello spettacolo.

A questo proposito, è stato indicato come termine ultimo quello dei nove mesi, a parte dalla data in cui la legge delega risulta essere entrata in vigore.

Entro tale scadenza, la squadra dell’esecutivo dovrà provvedere all’approvazione e alla pubblicazione di eventuali decreti attuativi, al fine di fornire tutti i dettagli dal punto di vista operativo, utili per poter ottenere l’accesso all’indennità INPS per i lavoratori dello spettacolo. 

In tal senso, soltanto con il nuovo decreto attuativo si potranno andare ad approfondire anche gli aspetti legati ai requisiti e alle condizioni di accesso necessarie per poter ottenere l'erogazione dell’indennità verso i lavoratori dello spettacolo.