La pandemia di Covid-19, lo sappiamo bene, ha modificato radicalmente tutte le nostre abitudini, soprattutto quelle lavorative: anche recarsi al lavoro, vedere i propri colleghi in sala riunioni o in mensa durante la pausa, sembra quasi ormai un privilegio; ed anzi, tantissimi italiani hanno dovuto abituarsi al lavoro da casa.

Proprio del lavoro da casa parleremo in questo articolo: dato che le abitudini dei lavoratori si sono radicalmente modificate, sono in tanti adesso a cercare un lavoro che si possa svolgere all’interno delle proprie mura domestiche.

Le motivazioni per scegliere un lavoro da casa, comunque, possono essere molteplici; la possibilità di lavorare da remoto (o, come si dice comunemente, in smart working) può permettere di lavorare praticamente ovunque ci si trovi. E sono in tantissimi i lavoratori che aspirano a divenire nomadi digitali.

Scopriamo quindi quali opzioni puoi valutare se vuoi un lavoro da casa, o se vuoi essere libero di lavorare ovunque, magari viaggiando.

Ti stupirà sapere che le opportunità di lavoro a distanza sono davvero tantissime.

Lavoro da casa: il web writer

Il primo lavoro da casa che andremo ad analizzare è quello del web writer: si tratta di quei professionisti, cioè, che producono contenuti testuali per siti web, blog, articoli, ma anche white paper, descrizioni e/o recensioni di prodotti. Talvolta, un web writer può anche dedicarsi al contenuto testuale per i post delle piattaforme di social media

I web writer, insomma, realizzano contenuti creati appositamente per catturare l'attenzione di un particolare pubblico di destinazione.

Per creare il contenuto adatto al cliente che lo ha commissionato (o al pubblico di destinazione cui ci si dirige), il web writer deve analizzare l’argomento da trattare, conoscere e sfruttare la SEO (per far in modo di farsi trovare per mezzo dei motori di ricerca), produrre un contenuto interessante e di valore.

In un mondo che punta sempre più al digitale, non c’è da stupirsi se, negli ultimi anni, abbiamo assistito ad una crescente domanda di autori di contenuti per il web, da svolgere anche come lavoro da casa (anche se, bisogna dirlo, molte aziende preferiscono la presenza in loco, o comunque richiedono frequenti incontri in azienda).

Lavoro da casa: il programmatore

Quella del programmatore è una professione scelta da moltissimi nomadi digitali, non soltanto da chi cerca un lavoro da casa.

Si tratta di colui che crea software o applicazioni per computer dando istruzioni di programmazione specifiche al computer. La maggior parte dei programmatori ha un ampio background di elaborazione e codifica su più linguaggi e piattaforme di programmazione, inclusi SQL, XML, Perl, PHP, HTML, C, C++ e Java.

Un programmatore può anche decidere di specializzarsi in uno o più campi informatici, come database, sicurezza o sviluppo software per dispositivi mobili o per il web. 

Se cerchi un lavoro da casa soddisfacente e remunerativo, dunque, puoi valutare di orientare la tua formazione verso la programmazione: molti programmatori hanno lavorato da remoto anche ben prima che le parole “pandemia” e “lockdown” diventassero per tutti noi comuni.

Lavorare da casa come Social Media Manager

Se ami il mondo dei Social Media e stai cercando un lavoro da casa, o che puoi svolgere anche senza recarti presso un ufficio fisico, dovresti valutare anche l’opportunità di diventare Social Media Manager.

Si tratta di una professione che potremmo definire nuova, che si sta sviluppando grazie all’avvento dei Social Network ed alle modifiche delle abitudini dei consumatori che oggi, prima di effettuare un acquisto o di scegliere un’azienda, ne ricercano informazioni dettagliate sui Social.

Ma cosa fa, esattamente, un Social Media Manager? Si tratta del professionista che si occupa di sviluppare un’adeguata strategia sui Social Media per un’azienda o un professionista. Il Social Media Manager, in pratica, gestirà i canali social delle aziende per cui lavora, curandone la comunicazione, la visibilità e l’eventuale coinvolgimento del pubblico.

Si tratta di una professione molto richiesta, che può rappresentare una validissima alternativa se cerchi un lavoro da casa, ma attenzione: è importante, per diventare un Social Media Manager di successo, stare al passo con le novità e formarti continuamente.

Lavoro da casa: il trascrittore

Altro lavoro che puoi svolgere tranquillamente dalla tua abitazione (o dovunque tu voglia) è quello del trascrittore: si tratta di una figura che, come è facile intendere dal suo nome, si occupa di effettuare trascrizioni. 

Questo lavoro richiede, nella pratica, l'ascolto di registrazioni audio di varia natura (riunioni, programmi, podcast, lezioni, eccetera) che verranno poi trascritte e rese disponibili alla lettura.

Il lavoro del trascrittore è un lavoro molto flessibile, che non richiede alcuna esperienza o specializzazione, ed è per questo che viene spesso scelto da moltissime persone che decidono di lavorare da casa. 

Non occorre alcuna strumentazione particolare per iniziare a lavorare da casa come trascrittore: bastano un computer, una connessione Internet stabile, un set di cuffie di buona qualità.

Si tratta però, dobbiamo dirlo, di un lavoro da casa non molto conosciuto e sfruttato nel nostro Paese, probabilmente anche in ragione del fatto che la richiesta di trascrittori non è altissima.

Non tutti sanno però che la trascrizione è molto richiesta in ambito legale, in ambito ospedaliero o in polizia.

È inoltre possibile sfruttare questa attività come lavoro da casa secondario, affiancando il proprio lavoro da trascrittore ad una seconda professione. Inoltre, per coloro i quali parlano fluentemente una o più lingue straniere, le opportunità di lavoro da casa come trascrittore sono anche più numerose (e più remunerative).

Lavorare da casa come traduttore

Per coloro che conoscono una o più lingue straniere, esiste poi la possibilità del lavoro da casa come traduttore. Si tratta, in realtà, di avere a disposizione molteplici possibilità: ci sono infatti tantissimi call center o customer care center che hanno necessità di lavoratori, anche da remoto, che si rendano disponibili come interpreti o traduttori. Ovviamente, il lavoro dell’interprete è ben diverso da quello del traduttore, ed in questa sede ci occuperemo solamente del traduttore vero e proprio.

I traduttori si occupano di convertire i testi: il loro compito è mantenere il significato, la struttura e il valore culturale del testo originale per permetterne la fruizione anche a lettori stranieri e che non parlano la lingua originale in cui il testo è stato scritto.

I traduttori da remoto, di solito, si occupano di tradurre testi scritti di varia natura: bozze, libri, documenti, articoli e ogni altro tipo di materiale cartaceo.

Insomma, nel caso tu voglia scegliere, come lavoro da casa, quello del traduttore hai moltissime opzioni. Ovviamente, il numero di opportunità dipende soprattutto dalla lingua (o dalle lingue) padroneggiata.

Inoltre, le possibilità sono molte a seconda dell’azienda: ci sono infatti aziende che cercano traduttori freelance, mentre altre sono disponibili ad assumere come dipendente il traduttore che hanno scelto.

Lavoro da casa nel customer care

Tra le opportunità di lavoro da casa, possiamo anche menzionare quelle legate al customer care: vi sono infatti moltissime opportunità di lavoro nell’assistenza clienti e molte aziende che operano nel settore sono ben disponibili ad assumere personale che lavori da casa; per l’azienda, infatti, questo può comportare una riduzione significativa dei costi generali.

La figura del professionista del servizio clienti è quella necessaria per fungere da primo punto di contatto per i clienti che hanno bisogno di aiuto: è una figura oggi molto ricercata.

Generalmente i lavori nel settore del customer care sono adatti a coloro i quali abbiano spiccate capacità comunicative e di problem solving, ma se non hai alcuna esperienza in merito non scoraggiarti: di solito la maggior parte delle aziende fornisce un'ampia formazione per preparare i lavoratori al ruolo. Alcune aziende, tra l’altro, si preoccupano di fornire anche tutti gli strumenti necessari per lo svolgimento del lavoro.

In caso contrario, comunque, le mansioni svolte dagli agenti del servizio clienti non richiedono quasi mai una strumentazione particolare e costosa: può essere sufficiente un computer con connessione ad Internet, un paio di auricolari di buona qualità ed una connessione ad Internet veloce.

Lavoro da casa: il data entry

Se sei veloce a scrivere con la tastiera, sei preciso e capace di rispettare le scadenze, potresti valutare un lavoro nel data entry, ossia nell’inserimento dati. Sono moltissimi i settori che richiedono (e assumono) per questa posizione; si tratta, molto spesso, di offerte di lavoro in loco, da svolgersi in azienda come dipendente o freelance. Ma, soprattutto a seguito della pandemia, le offerte di lavoro da casa nel settore del data entry si sono moltiplicate.

Questi datori di lavoro possono includere ospedali, centri medici e laboratori diagnostici e cliniche. In effetti sono tantissimi i settori dove un operatore che si occupi del data entry è necessario:

  • settore amministrativo
  • settore della contabilità
  • settore delle vendite

Anche la trascrizione dell’inventario, delle vendite e della logistica, infatti, fa parte delle mansioni del data entry.

Anche per i professionisti del data entry, come per molte delle professioni fino ad ora analizzate, non è necessaria una strumentazione specifica; bastano un computer ed un programma di elaborazione dati. Quest’ultimo punto è importante da considerare: molto spesso, se tralasciamo dei settori particolari, a coloro che decidono di lavorare come operatore data entry non sono richiesti dei requisiti specifici, ma è importante saper utilizzare i programmi di elaborazione dati.

Non è infrequente che, nel caso in cui vogliano assumere una figura che si occupi del data entry, i datori di lavoro richiedano anche esperienza con piattaforme come Microsoft Office o il programma di fogli di calcolo Microsoft Excel.