Hai appena terminato la scuola superiore e non sai quale università scegliere? Il consiglio che possiamo darti è sicuramente quello di seguire le tue passioni e scegliere il percorso di studio che riesca a soddisfarti maggiormente. Tuttavia, nella scelta del percorso universitario è utile conoscere anche quali sono le lauree e le professioni più richieste nel mondo del lavoro nei prossimi cinque anni.

A tal fine, torna utile la ricerca condotta dal Unioncamere insieme ad Anpal, secondo la quale:

Le lauree più richieste sono quelle a indirizzo economico, di ingegneria e a indirizzo insegnamento e formazione. 

Ma nella top ten delle lauree più richieste nei prossimi anni rientrano anche professioni sanitarie, oltre a quelle relative al settore chimico e farmaceutico e all’ambito giuridico. 

Per quanto riguarda, invece, i titoli di studio di scuola secondaria o i titoli professionalizzanti, prosegue la ricerca:

Tra i diplomi le richieste sono rivolte soprattutto all'indirizzo amministrativo, al meccatronico e al socio-sanitario. (…) Nell’ambito dei qualificati o diplomati professionali prevale l'indirizzo ristorazione e quello meccanico.

Vediamo nel dettaglio come è cambiato il mondo del lavoro negli ultimi anni e quali sono le 10 lauree (e i diplomi di scuola superiore) più richieste dal 2021 al 2025.

Lavoro nel futuro: come cambiano le professioni nel tempo

Il mondo del lavoro sta cambiando: anche a causa del Covid-19, moltissime aziende hanno dovuto adattarsi allo smart working e a ritmi di lavoro decisamente più rilassati.

La crisi economica e sanitaria ha portato allo sfruttamento degli ammortizzatori sociali, come la cassa integrazione, e al tempo stesso il blocco dei licenziamenti ha permesso di salvare milioni di lavoratori a rischio, soprattutto per quanto riguarda il settore industriale. Ma tutto questo è solo un piccolo cambiamento al quale il mondo del lavoro ha dovuto adattarsi.

La crescente digitalizzazione dei processi aziendali, oltre allo sviluppo di nuove tecnologie stanno inasprendo le opportunità di lavoro, andando a “mangiare” diversi posti che un tempo erano affidati a operatori manuali.

Tuttavia, esistono delle lauree e delle professioni che in futuro potrebbero essere le più richieste e che addirittura, nei prossimi cinque anni, potrebbero essere ben pagate dal mondo del lavoro. Vediamo la top ten delle lauree e delle professioni più richieste nei prossimi cinque anni, analizzando una ricerca condotta da Unioncamere e Anpal.

Lauree e professioni più richieste nei prossimi cinque anni

Nel bollettino del Sistema Informativo Excelsior di Unioncamere e Anpal, vengono elencati i lavori, le lauree e le professioni più richieste nei prossimi cinque anni. Conferma la ricerca:

Nel quinquennio 2021-2025 il fabbisogno di laureati dovrebbe attestarsi intorno a 1,2 milioni di unità, ossia 228-239 mila laureati all’anno.

Ma non tutte le lauree e le professioni si trovano allo stesso livello: esistono dei settori per i quali la domanda è maggiore, e altri per i quali non sono richiesti profili particolari. La certezza è che per 6 candidati su 10 vengono richieste specifiche competenze, mentre per 8 candidati su 10 sono necessarie competenze green.

Nei prossimi anni, secondo le tendenze analizzate e scoperte da Unioncamere e Anpal, si cercheranno figure sempre più specializzate, mentre quelle intermedie potrebbero presto scomparire. La domanda di specializzazione trova conferma anche nelle offerte di lavoro pubblicate nell’ultimo periodo dalle aziende:

  • il 51,5% è riservato alle figure che abbiamo almeno un diploma di scuola secondaria;
  • la quota di laureati richiesta dalle aziende si attesta circa al 14,1% (quasi un punto in più rispetto al 2019);
  • la specializzazione post-diploma conseguita in un percorso di Istruzione tecnica superiore (ITS), invece, si ferma quasi al 3% delle entrate programmate (pari a circa 83 mila unità);
  • il diploma, infine, è il livello di istruzione prediletto in circa il 35% dei casi.

Ma quali sono le 10 lauree più richieste nei prossimi cinque anni e quali saranno le professioni più pagate in Italia?

Le 10 lauree più richieste fino al 2025

Nel rapporto pubblicato da Anpal in collaborazione con Unioncamere, si specifica come le richieste di lavoro per i prossimi cinque anni riguardino principalmente i lavoratori del settore privato, quindi i dipendenti privati e gli indipendenti (circa il 61-62%). La quota restante (38-39%), invece, riguarda assunzioni nel settore pubblico.

Conferma anche lo studio:

il fabbisogno della Pubblica Amministrazione nei prossimi cinque anni sarà rappresentato da personale in possesso di un titolo di livello universitario.

1° posto: Economia e statistica

Al primo posto della classifica delle lauree più richieste nei prossimi cinque anni si trova la facoltà di Economia e statistica, come conferma il rapporto Unioncamere e Anpal:

al primo posto si colloca l’area economico-statistica, con una domanda compresa tra 36 mila e 40 mila unità in media annua. Più precisamente sono richiesti 35 mila -38.500 unità dell’indirizzo economico e oltre 1.300 unità dell’indirizzo statistico.

2° posto: Giurisprudenza

Al secondo posto della medesima classifica troviamo l’area giuridica e politico-sociale, un’altra delle lauree più richieste nei prossimi anni, per la quale, come conferma la ricerca:

si prevede una richiesta di oltre 39 mila unità all'anno. Precisamente si tratta di 23.100 unità per giurisprudenza e 16.300 unità per l'indirizzo politico-sociale.

3° posto: Medicina e infermieristica

Passiamo all’area medico-sanitaria che, anche a causa della pandemia di Covid-19, ha assunto un ruolo fondamentale nella nostra società. Le facoltà di Medicina e infermieristica, in particolare, si collocano al terzo posto tra le lauree più richieste nei prossimi anni: si stima una richiesta media intorno ai 33 mila – 35 mila laureati ogni anno.

4° posto: Ingegneria

Molto richiesta anche la laurea in ingegneria, che si piazza al quarto posto nella classifica stilata da Unioncamere e Anpal: la richiesta stimata per il quinquennio 2021-2025 si aggira attorno ai 31 mila – 35 mila laureati all’anno.

5° posto: Formazione

L’area dell’insegnamento, della formazione e delle scienze motorie si colloca a metà classifica e occupa il quinto posto tra le lauree più richieste nei prossimi anni. In particolare, per la Formazione si stima una richiesta media di 25 mila laureati all’anno.

6° posto: Lettere e arte

Grande rivincita degli ambienti letterario, filosofico, storico e artistico, spesso snobbati dagli studenti, ma che in realtà si collocano al sesto posto tra le lauree più richieste nei prossimi anni. 

Il fabbisogno di laureati di questi ambiti nel prossimo quinquennio – secondo le stime di Unioncamere e Anpal – si aggira attorno alle 13 mila unità all’anno.

7° posto: Architettura

Numeri siili anche per l’ambito dell’architettura e per il settore urbanistico-territoriale, che occupano il settimo posto in classifica. Il fabbisogno stimato per i prossimi anni si aggira sulle 13 mila unità di laureati all’anno.

8° posto: Traduzione e interpretariato

Ci avviciniamo alla base della nostra classifica: all’ottavo posto si collocano le discipline relative al settore linguistico, di traduzione e interpretariato. Dal 2021 al 2025 si stimano richieste per almeno 9 mila laureati.

9° posto: Matematica e fisica

Nono posto, penultimo nella classifica delle 10 lauree più richieste nei prossimi cinque anni, per il settore scientifico. In particolare, la facoltà di Matematica e fisica aprirà opportunità lavorative per circa 8.400 o 8.800 laureati ogni anno.

10° posto: Psicologia

Chiude la classifica, al decimo posto, la laurea in psicologia, per la quale si stimano dai 6.400 ai 6.900 laureati all’anno.

La classifica completa

Oltre la decima posizione, comunque, la classifica prosegue collocando anche l’undicesimo, il dodicesimo e il tredicesimo posto.

La posizione numero undici tra le lauree più richieste fino al 2025 è occupata dal settore delle biotecnologie, per il quale il fabbisogno stimato si aggira tra i 5.700 e i 5.900 laureati all'anno.

Proseguendo al ribasso, al dodicesimo posto in classifica troviamo la laurea nei settori chimico e farmaceutico, per i quali sono stimati dai 4.100 ai 4.600 laureati all'anno.

Infine, chiude definitivamente la classifica, occupando il tredicesimo posto, il settore agroalimentare, per il quale la ricerca Unioncamere e Anpal stima la richiesta di circa 3 mila laureati all’anno.

Di seguito riportiamo la classifica completa delle lauree più richieste nei prossimi cinque anni (dal 2021 al 2025):

  1. Economia e statistica;
  2. Giurisprudenza;
  3. Medicina e infermieristica;
  4. Ingegneria;
  5. Formazione;
  6. Lettere e arte;
  7. Architettura;
  8. Traduzione e interpretariato;
  9. Matematica e fisica;
  10. Psicologia;
  11. Biotecnologie;
  12. Chimica e farmacia;
  13. Agroalimentare.

Quali sono le lauree più pagate in Italia?

Chiudiamo questo excursus andando a scoprire, invece, quali sono le lauree più pagate in Italia e quanto si può guadagnare. Il Rapporto 2020 di Alma Laurea – l’ultimo disponibile attualmente – ci permette di comprendere quali siano le lauree meglio retribuite in Italia, a cinque anni dal termine del percorso universitario.

Ecco la classifica completa delle 14 lauree (suddivise per gruppo disciplinare) più pagate in Italia:

  1. Ingegneria, retribuzione media di 1.807 euro;
  2. Scientifico, retribuzione media di 1.729 euro;
  3. Chimico-farmaceutico, retribuzione media di 1.668 euro;
  4. Economico-statistico, retribuzione media di 1.634 euro;
  5. Medicina e professioni sanitarie, retribuzione media di 1.510 euro;
  6. Agraria e veterinaria, retribuzione media di 1.434 euro;
  7. Geo-biologico, retribuzione media di 1.429 euro;
  8. Architettura, retribuzione media di 1.421 euro;
  9. Politico-sociale, retribuzione media di 1.402 euro;
  10. Linguistico, retribuzione media di 1.341 euro;
  11. Letterario, retribuzione media di 1.284 euro;
  12. Scienze Motorie, retribuzione media di 1.275 euro;
  13. Insegnamento, retribuzione media di 1.191 euro;
  14. Psicologico, retribuzione media di 1.130 euro.

Quali sono i diplomi più richiesti in Italia?

Per capire quale scuola superiore permette di accedere con più facilità al mondo del lavoro è utile comprendere quali siano le professioni più ricercate in Italia per coloro che vogliono conseguire soltanto il diploma di scuola superiore. A tal fine, torna utile il volume “Previsioni dei fabbisogni occupazionali e professionali in Italia a medio termine (2021-2025)” redatto da Unioncamere e Anpal:

Nel prossimo quinquennio, l’offerta di diplomati ammonterà a 2,44 milioni di unità (circa 490 mila all’anno). Di questi, quelli che si renderanno disponibili a lavorare (offerta in ingresso) saranno 1,56 milioni (mediamente 310 mila all’anno).

Tra il 2021 e il 2025, continuano le stime di Unioncamere e Anpal, saranno richiesti oltre 1,2 milioni di diplomati nel mercato del lavoro, ovvero tra 251 mila e 275 mila in media ogni anno.

Tra gli indirizzi più richiesti nei prossimi anni ci saranno:

  • Amministrazione e marketing, tra 75 mila e 84 mila diplomati all’anno;
  • Industria e artigianato, tra 72 mila e 76 mila unità all’anno;
  • Turismo, tra i 17 e i 22 mila all’anno.

Per quanto concerne la distinzione tra tipologie di scuole, invece, notiamo un fabbisogno talvolta superiore e talvolta inferiore ai diplomati disponibili:

  • Licei, fabbisogno compreso tra 43 mila e 46 mila unità all’anno (nonostante siano previsti in uscita almeno 120 mila diplomati all’anno);
  • Istituti di formazione professionale, fabbisogno compreso tra i 153 mila e i 173 mila studenti all’anno (nonostante i diplomati siano stimati attorno agli 85 mila all’anno).