La Legge 104 permette di ottenere diverse agevolazioni, tra cui anche un bonus extra in favore dei lavoratori con figli disabili, se aderenti all'Ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio (Enasarco). Il Governo italiano, sebbene appaia attento alla famiglia assicurando un assegno universale a beneficio di tutti i figli da 0 a 21 anni, non è il pioniere di questo particolare beneficio economico. Parliamo di un contributo economico distribuito come aiuto diretto alle famiglie che rientrano negli ammortizzatori sociali necessari per far fronte alle spese sanitarie. 

I figli disabili richiedono maggiori attenzioni, disponibilità e impegno, il che porta alla ricerca di nuove forme di equilibrio familiare che si innescano nella quotidianità.  Nelle famiglie con figli disabili appare chiaro il bisogno di riorganizzare le energie, inteso come qualità di tempo sia sociale che psicologico. Il legislatore per garantire una maggiore tutela alle persone affette da disabilità ha introdotto i permessi retributivi, agevolazioni fiscali e molti altri aiuti economici e non. 

D’altra parte, in questo momento così difficile per le famiglie, dove domina l’incertezza, appare chiaro ricercare costantemente aiuti economici per non compromettere il futuro della famiglia. Molti lettori hanno richiesto maggiori informazioni sul bonus del valore di 4.000 euro annui riconosciuti per i figli disabili. 

Il contributo economico non è diretto a una ampia platea di beneficiari. Inoltre, il diritto al beneficio è condizionato dalla presenza di un reddito annuo prodotto dall’Indicatore ISEE non più alto di 31.898,91 euro. 

L’obbiettivo resta quello di garantire ai lavoratori registrati presso la Fondazione Enasarco di poter godere di un privilegio economico per garantire l’assistenza al figlio disabile.  

Il bonus per i figli titolari della Legge 104 viene garantito dalla Fondazione in presenza della non autosufficienza, ovvero quella forma d'incapacità che impedisce di svolgere le azioni comuni di una vita indipendente.

Una breve guida sulle caratteristiche principali del contributo economico per i figli disabili. Ti spiegheremo, come richiedere un bonus del valore di 4.000 euro annui, quando scade e le condizioni che permettono l’accesso al diritto al beneficio.

Legge 104 - bonus extra: contributo economico da 4.000 euro annui!

Il riconoscimento della disabilità grave che porta alla non autosufficienza o, ancora quella forma d’incapacità che non permette di mantenere una vita indipendente, consente di accedere a tutte le agevolazioni economiche e non garantite dallo Stato italiano. Nello stesso tempo, per i lavoratori iscritti nella Fondazione è presente anche un’altra forma di aiuto economico, ovvero un bonus da 4.000 euro annui. 

Nel merito, va detto, che il contributo economico non spetta a tutti i lavoratori in presenza di figli disabili, ma viene riservato a coloro che rientrano in determinati criteri e condizioni. In particolare, è prevista l’assistenza al figlio titolare della Legge 104, un limite reddituale e l’iscrizione alla Fondazione Enasarco. Questo, perché, il contributo economico da 4.000 euro è un incentivo promosso dall'Ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio. 

In assenza dell’ultima condizione, ovvero la registrazione presso il Fondo Enasarco, i lavoratori non acquisiscono il diritto al beneficio. In questo caso, perdono l’accesso a questo particolare ammortizzatore sociale istituito per la copertura delle spese sanitarie. Ne consegue, che solo i lavoratori iscritti alla Fondazione possono beneficiari di questo e di tutte le altre agevolazioni economiche messe a regime per gli iscritti. 

Legge 104 - bonus extra: Programma delle prestazioni assistenziali Enasarco 

L'Ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio (Enasarco) ha ufficializzato il Programma delle prestazioni assistenziali, stanziando risorse per un ammontare di 2.160.000,00 euro. Una dote finanziaria idonea a sostenere il Fondo per l’erogazione delle prestazioni assistenziali regolamentate dal decreto Legislativo n. 91/2011. 

Nel Programma delle prestazioni assistenziali non sono previsti solo gli aiuti economici in favore dei figli disabili, ma si tratta di un ampio quadro d'incentivi diretti ai lavoratori iscritti alla Fondazione. Ogni misura prevedere criteri, requisiti e condizioni che permettono l’accesso al diritto al beneficio. Per ora, ci occuperemo del contributo economico del valore di 4.000 euro annui riconosciuto in presenza di figli titolari della Legge 104.

Si consiglia la visione del video YouTube di Mondo Pensioni sui diritti dei disabili.

 

Per maggiori informazioni sul bonus Natale, clicca qui.

Legge 104 - bonus extra: a chi spettano 4.000 euro annui?

Non è retorica, ma è necessario comprendere che i figli disabili richiedono maggiori attenzioni, disponibilità e impegno, il che porta alla ricerca di nuove forme di equilibrio familiare che si innescano nella quotidianità.  Nelle famiglie con figli disabili appare chiaro il bisogno di riorganizzare le energie, inteso come qualità di tempo sia sociale che psicologico. Il legislatore per garantire una maggiore tutela alle persone affette da disabilità ha introdotto i permessi retributivi, agevolazioni fiscali e molti altri aiuti economici e non. 

Per rafforzare questo equilibrio diverse Fondazioni hanno istituito degli aiuti economici a favore delle famiglie con figli disabili. In questo caso, l'Ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio ha disposto un contributo economico, un bonus da 4.000 euro annui al fine di aiutare gli iscritti se rientrano nel requisito reddituale. 

La condizione di non autosufficienza rappresenta il punto essenziale su cui ruota il diritto al contributo economico. 

I lavoratori per poter richiedere il contributo economico devono essere presenti nelle liste della Fondazione Enasarco. Il beneficio da 4.000 euro viene distribuito al lordo delle trattenute spalmabili per legge. Il contributo economico spetta per ogni figlio disabile non autosufficiente. 

Se due genitori sono iscritti all'Ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio, spetta un solo bonus. Si precisa altresì, che il beneficio economico viene erogato dalla Fondazione Enasarco dietro presentazione di apposita richiesta.

Quali sono i requisiti che permettono il diritto al bonus Enasarco Legge 104?

I lavoratori con figli titolari di legge 104/92, secondo i principi fondamentali relativi all'ordinamento il riferimento normativo (Legge quadro):

"per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate"

possono presentare l’istanza per l’ammissione al contributo economico se sono presenti diversi criteri e condizioni, tra cui: 

  • prevista l’iscrizione in una delle attività regolamentate dal Fondo Enasarco, ovvero previsto un rapporto di agenzia, oppure, pensione rilasciata dalla Fondazione stessa;
  • previsto il perfezionamento di un’anzianità contributiva di almeno 4 trimestri, in presenza di contributi obbligatori sopra la soglia minima. Prevista anche una contribuzione non consecutiva rapportata agli ultimi 2 anni. 
  • indicatore ISEE in corso di validità, il cui importo reddituale risulti rientrare nel valore di 31.898,91 euro

Legge 104 - bonus extra: termini e modalità della domanda al contributo economico  

La domanda di prenotazione del contributo economico del valore di 4.000 euro va inoltrata direttamente all'Ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio (ENASARCO). 

Se manca la prenotazione viene meno il diritto al beneficio, quindi, parte l’esclusione dal contributo economico anche se sussistono tutti i requisiti e le condizioni previste nel Programma delle prestazioni assistenziali. Per l’estromissione dal beneficio vengono applicate le norme presenti negli articoli 26 e 29 del predetto Programma. 

La domanda per la prenotazione e ammissione al beneficio va inoltrata online direttamente secondo le indicazioni presenti nel sito www.enasarco.it. Le richieste esibite in modalità diversa vengono annullate. 

Perché la prenotazione del contributo economico del valore di 4.000 è indispensabile? La Fondazione provvede a erogare il beneficio in base all’ordine di arrivo dell’istanza, questo perché il beneficio è vincolato dalla presenza delle risorse disponibili.

Il bonus per i figli titolari della Legge 104 viene erogato dalla Fondo Enasarco sino a esaurimento delle risorse disponibili. Se le domande sforano le risorse presenti nel Fondo, l'Ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio procede con la distribuzione di altri contributi economici, oppure laddove ritiene opportuno avvia l’integrazione del plafond. 

Il beneficiario deve inoltrare l’istanza entro e non oltre la data del 31 dicembre 2021, allegando la documentazione prevista per il riconoscimento del diritto al bonus, in particolare:

  • presentare una fotocopia dello stato di disabilità del figlio, ovvero del riconoscimento dell’articolo 3, comma 3, Legge n. 104/92;
  • presentare una fotocopia della diagnosi in base al regolamento previsto dall’ex Legge n. 18/1980, con modificazioni dell’articolo 1 Legge n. 508/1988;
  • fotocopia della certificazione emessa dalla Commissione ASL o INPS;
  • reddito annuo prodotto dall’indicatore ISEE in corso di validità 
  • dichiarazione della propria attività nella sfera del regime fiscale, (se regolamentato). 

La domanda può essere rafforzata successivamente con l’integrazione di altri certificati, in un periodo temporale di 10 giorni dalla richiesta di perfezionamento.  

Nell’ipotesi in cui la richiesta non viene perfezionata, la Fondazione archivia la domanda.

Si precisa, altresì che la prenotazione del contributo economico da 4.000 euro non subisce modifiche per l’integrazione successiva degli altri certificati. 

In altre parole, i certificati inseriti successivamente nella richiesta originaria, non costituiscono slittamento o perdita dell’ordino cronologico in cui è stata segnata l’istanza. 

Il beneficiario riceve l’esito dell’istanza dopo almeno 30 giorni dalla richiesta di ammissione al contributo economico. 

La Fondazione Enasarco si riserva di richiedere in una fase successiva o se lo ritiene opportuno tutta la documentazione prodotta in originale. Questo per verificare la veridicità delle autocertificazioni, nonché delle condizioni che determinano il diritto al beneficio.