Il 2022 è l’anno che segna la ripresa del mercato del lavoro nel nostro Paese. Ebbene, come sappiamo, attualmente le offerte di lavoro si stanno moltiplicando, in diversi ambiti. 

Complice l’uscita dal Covid-19 ed il fenomeno delle Grandi Dimissioni che sta caratterizzano specialmente il tessuto più giovane della Penisola. 

Eppure, anche le possibilità offerte nel corso di quest’anno sono molteplici, come dimostrano anche i numerosi bandi per lavorare nel settore pubblico. 

Alcuni esempi? Beh, sicuramente potrai trovare un bando per lavorare presso l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, oppure presso il Ministero di Giustizia

Insomma, numerose le possibilità aperte nel corso del 2022 dove, nel solo comparto della Pubblica Amministrazione, sono previste ben 11mila assunzioni!

Sei curioso di scoprire dove potresti essere assunto nel corso di quest’anno? Beh, allora non puoi perderti gli ultimi bandi della Pubblica Amministrazione! 

Ne parliamo insieme in questo articolo. Pronto? Partiamo subito!

Nuovi bandi nella Pubblica Amministrazione: fino a 11mila assunzioni in arrivo!

Ebbene sì, è tutto vero. La decisione di prevedere l’assunzione di 11mila unità nella Pubblica Amministrazione è stata presa dal Presidente del Consiglio dei Ministri che, con l’emanazione di un decreto, ha aperto i bandi. 

L’obiettivo è quindi quello di reclutare personale qualificato per lavorare nella Pubblica Amministrazione.

Ma quali saranno le figure che verranno maggiormente richieste? Da quello che sappiamo, la ricerca sarà rivolta verso diverse figure professionali. 

Tra queste avremo sicuramente amministrativi per i Ministeri, così come anche funzionari o dirigenti. Lo stesso avverrà nel caso delle Agenzie. 

Ma non è finita qui! Infatti, si prevedono anche delle assunzioni in due Parchi nazionali. 

Non facciamo troppi spoiler ora, dopo scopriremo tutto nel corso dell’articolo!

Eppure, gli 11mila posti che sono stati messi a disposizione per l’assunzione di nuovo personale, riguardano perlopiù i principali ministeri, come quello della Difesa o il Ministero dell’Interno

Ma per quale motivo la decisione di assumere così tanto personale è arrivata proprio ora? Beh, sicuramente dobbiamo considerare la ripresa del mercato del lavoro dopo la grave crisi causata dal Covid-19. Eppure, non è tutto. 

Come ha affermato anche Pasquale Tridico, presidente dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, l’obiettivo è quello di compensare i pensionamenti che, nell’ultimo periodo, sono stati consistenti. 

Insomma, due motivazioni che possono portare all’assunzione di 11mila unità di nuovo personale, compresi giovani.

11mila nuovi posti nella Pubblica Amministrazione: ecco quali sono!

Lo sapevi che il Governo Draghi ha un obiettivo ben definito di assunzioni all’anno?

Ebbene sì, per coloro che non lo sapessero lo vediamo subito. 

Il premier Mario Draghi si è imposto di raggiungere la soglia delle 100mila assunzioni nel corso dell’anno e, di conseguenza, questi bandi per la Pubblica Amministrazione sono un buon punto di partenza. 

Ma questo obiettivo è stato deciso dal premier Mario Draghi in completa autonomia? In questo caso la risposta è no. 

Infatti, si tratta di uno degli obiettivi che è stato previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, conosciuto anche come PNRR. 

Ebbene, tale obiettivo inizia da subito a diventare realtà. Infatti, nel corso del 2022 ci sarà per la prima volta il numero di 100mila unità assunte e l’assunzione di 11mila posti nella Pubblica Amministrazione concorre alla creazione di questo grande numero. 

Quali sono i posti di lavoro offerti nella Pubblica Amministrazione? Andiamo a scoprirli!

Come avrai compreso, i nuovi bandi per la Pubblica Amministrazione verteranno sull’assunzione di 11mila unità all’interno di Ministeri o Agenzie. 

Ebbene, è chiaro che tutti vogliano scoprire all’interno di quali enti pubblici avverranno tali assunzioni previste dal PNRR. 

Attenzione: attualmente parliamo di circa 11mila assunzioni ma il numero potrebbe cambiare!

Questo perché le stesse Agenzie o gli stessi Ministeri, fino alla data di inizio del bando, possono richiedere la modifica del numero dei posti. 

Ma quindi, quali sono gli enti pubblici che assumeranno nuovo personale?

Attualmente non vogliamo darvi i numeri precisi in quanto, come abbiamo appena affermato, fino al momento dell’uscita effettiva del bando essi sono esclusivamente a scopo indicativo.

Tuttavia, possiamo andare a conoscere quelli che saranno gli enti predisposti alle assunzioni: si tratta del Ministero della Difesa, della Giustizia, il Ministero dell’Interno, del Ministero del Lavoro, di quello per la Salute, quello per la Transizione ecologica ed il MEF

Eppure, l’elenco degli enti della Pubblica Amministrazione che si pongono come obiettivo quello di inserire nuovo personale entro la fine del 2022 potrebbe ancora continuare. 

Ad esempio, viene ricercato personale anche per il Consiglio dei Ministri o per la Protezione Civile

Insomma, si tratta di grandissime occasioni che devono essere colte al volo, in modo da poter trovare, chissà, il lavoro dei propri sogni negli enti più importanti a livello nazionale. 

Assunzioni nella Pubblica Amministrazione, fino a 11mila unità! Come funzionerà la selezione?

Abbiamo capito quali sono alcuni degli enti che saranno coinvolti nei processi di assunzione che interesseranno la Pubblica Amministrazione. 

Tuttavia, è bene tenere anche in considerazione lo svolgimento del processo di selezione. 

Ebbene, come ha affermato anche il Decreto Assunzioni varato dal Governo Draghi, gli inserimenti all’interno degli enti pubblici, quali Ministeri o Agenzie verranno attuati secondo due modalità.

La prima modalità è quella relativa ai bandi, che ancora oggi non sono stati aperti in toto. Dunque, per conoscere i requisiti specifici circa un determinato concorso sarà necessario attendere la pubblicazione ufficiale del bando. In questo modo scopriremo anche quando sarà possibile partecipare al concorso pubblico in questione. 

Eppure, come abbiamo sottolineato, abbiamo anche una seconda modalità per quanto riguarda la procedura di selezione per lavorare all’interno della Pubblica Amministrazione. 

Si tratta dello scorrimento delle graduatorie che sono state ottenute nel corso dei precedenti concorsi pubblici. 

Come presentare la domanda per partecipare ai nuovi bandi per la Pubblica Amministrazione?

Una richiesta che sorge spontanea in coloro che sono interessati a partecipare alle selezioni per lavorare nella Pubblica Amministrazione è come inviare la domanda per poter partecipare. 

Ebbene, la domanda di concorso è la procedura dove colui che è interessato al bando in questione afferma, in modo formale, di voler partecipare al concorso. 

Quindi, per quanto riguarda i concorsi pubblici (come in questo caso, legati alla Pubblica Amministrazione), devi sapere che le domande dovranno essere presentate esclusivamente online. 

Attenzione: ancora non sono stati aperti tutti i bandi relativi alle posizioni delle quali abbiamo parlato. Tuttavia, solitamente, per partecipare ad un concorso pubblico dovrai seguire una procedura telematica. 

Ma a chi dovranno essere inviate tali domande di partecipazione? Beh, devi sapere che queste dovranno essere indirizzate direttamente in modo telematico all’ente organizzatore del bando.

Ovviamente, quando compili la candidatura dovrai necessariamente menzionare alcune informazioni quali:

  • Dati anagrafici;
  • Presenza di titoli indicati come requisiti fondamentali per partecipare al bando, come ad esempio la laurea;
  • Titoli valutabili che non costituiscono un obbligo per l’accesso al concorso.