Pagamento Bonus 200 euro in arrivo, spunta la data del 9 dicembre 2022. Ecco a chi

Bonus 200 euro in arrivo a brevissimo. Alcuni fortunati cittadini riceveranno in questi giorni il contributo una tantum previsto. Ecco a chi spetta e le date di accredito.

pagamento-bonus-200-euro-in-arrivo-9-dicembre-2022-ecco-a-chi-spetta

Bonus 200 euro in arrivo a brevissimo. Alcuni fortunati cittadini riceveranno in questi giorni il contributo una tantum previsto. Ecco a chi spetta e le date di accredito.

Al via l’erogazione del Bonus 200 euro una tantum da parte dell’INPS per alcuni fortunati percettori che non l’hanno ricevuta in questi mesi.

Il sussidio posto in essere con il decreto Aiuti è stato da tutti definito come una priorità per il paese, perché a sostegno di determinate categorie. Si tratta di coloro che sono alle dipendenze sia del settore pubblico che del privato, ma anche i titolari di pensione e assegni sociali.

Alla stessa misura possono accedere invalidi civili, ciechi sordomuti ma anche i titolari di pensione di accompagnamento.

A beneficiarne anche i percettori di Naspi e Dis-Coll e i disoccupati agricoli relativi al 2021, coloro che hanno ricevuto l’indennità covid, i lavoratori domestici, co.co.co., dottoranti e assegnisti di ricerca, i lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti con almeno 50 giornate di lavoro nel 2021.

L’Inps ha chiarito anche che il Bonus da 200 euro spetta anche ai lavoratori del Fondo pensione lavoratori dello spettacolo (Fpls) con almeno 50 giornate di contributi nel 2021, i lavoratori autonomi occasionali privi di partita Iva, gli incaricati di vendite a domicilioi liberi professionisti, i lavoratori autonomi e anche i percettori del reddito di cittadinanza.

Questo Bonus 200 euro è stato fortemente voluto dal Governo Draghi per aiutare le famiglie italiane sempre più piegate dalla crisi economica in atto causata dalla crisi tra Russia e Ucraina.

Ma a brevissimo alcuni percettori riceveranno l’accredito.

Ecco a chi spetta e in quale data si avrà l’accredito del Bonus.

Pagamento Bonus 200 euro in arrivo, spunta la data del 9 dicembre 2022. Ecco a chi spetta

Molti sono ad oggi coloro che non hanno ricevuto il Bonus 200 euro.

Come abbiamo detto, tra i percettori, secondo il Decreto Aiuti del 17 maggio anche i disoccupati del comparto agricolo ed i titolari di disoccupazione Naspi e Dis-Coll.

Proprio questi ultimi vedranno accreditato il Bonus 200 euro a partire dal 9 dicembre.

L’accredito non riguarda tutti, ma soltanto una specifica categoria, cioè i percettori di disoccupazione non agricola, ossia coloro che non hanno contributi versati nell’ultimo anno nel settore agricolo e sono rimasti senza lavoro.

Ormai lo sappiamo che l’erogazione avviene in maniera automatica, ed anche se la circolare Inps n.73 del 2022 indicava come mese di pagamento ottobre, molti beneficiari non hanno ancora ricevuto al misura.

Già da novembre sono partite le prime erogazioni ma per visionare con precisione la data di pagamento è opportuno accedere al proprio fascicolo previdenziale.

Bonus 200 euro, cosi controlli la data di accredito

Molti sono coloro che in questi mesi non hanno ricevuto il Bonus 200 euro introdotto dal governo Draghi a sostegno delle famiglie italiane. Alcuni fortunati stanno visionando la data dell’erogazione sui propri cassetti fiscali.

Alcuni hanno visto apparire sulla loro area riservata la data del 9 dicembre, soprattutto coloro che nel mese di luglio non hanno percepito alcun bonus e rientrano nella categoria dei disoccupati non agricoli, quindi Naspi o Dis-Coll, e  ricadono nei requisiti previsti dal Dl Aiuti 50/2022.

Se si rientra in questa casistica è opportuno verificare il proprio cassetto fiscale per verificare l’effettiva data dei pagamenti visto che il contributo viene erogato in date differenti.

Per accedere al fascicolo previdenziale basta cliccare sul sito ufficiale dell’INPS ed accedere alla propria area persona tramite credenziali digitali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta d’Identità Elettronica), CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Una volta avuto accesso basterà andare sul tab Servizi – Prestazioni – Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche e cliccare su bonus una tantum.

Qualora non si riuscisse a fare in autonomia tutto ciò basterà recarsi presso un CAF (Centri di Assistenza Fiscale) o patronato oppure contattare il Contact Center dell’INPS.

Bonus 200 euro, una recente circolare lo estende ai lavoratori in mobilità in deroga

Il Bonus 200 euro una tantum abbiamo detto che viene erogato a particolari categorie di soggetti. La normativa non aveva incluso coloro che sono beneficiari di trattamenti di mobilità in deroga o indennità di importo pari alla mobilità.

Questo vuoto normativo è stato successivamente colmato con un parere del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali che ha di fatto ampliato l’applicazione della norma, anche ai percettori di trattamenti di mobilità in deroga o di indennità di importo pari alla mobilità, sempre se ne abbiamo fruito a giugno 2022.

Il Bonus 200 euro per queste due categorie viene erogato d’ufficio in maniera automatica e i pagamenti inizieranno proprio in questo mese di dicembre 2022.