INPS, pagamento pensioni aprile 2023 in ritardo: quando arriva l'accredito? Ecco le date

Pagamenti pensioni INPS già delineati per il prossimo mese di aprile 2023. Ma attenzione, perché gli accrediti degli assegni pensionistici arriveranno in ritardo. Ecco le date da segnare in rosso sul calendario.

pagamento-pensioni-aprile-in-ritardo

Pagamenti pensioni INPS già delineati per il prossimo mese di aprile 2023. Ma attenzione, perché gli accrediti degli assegni pensionistici arriveranno in ritardo. Ecco le date da segnare in rosso sul calendario.

Terminati da qualche giorno i pagamenti delle pensioni di marzo 2023 già si pensa ai prossimi pagamenti del mese di aprile.

Attenzione però. I pagamenti degli assegni delle prestazioni pensionistiche arriveranno in ritardo.

Dopo la fine dell’emergenza pandemica da Covid 19, l’INPS ha ripristinato il tradizionale metodo di pagamento per gli assegni pensionistici utilizzati prima dell’emergenza sanitaria.

Se il fruitore ha previsto che la prestazione pensionistica venga accreditata sul conto corrente allora l’importo sarà già visibile e fruibile dal primo giorno bancabile del mese.

Se invece, il pensionato ha optato per il ritiro in contanti gli uffici postali di Poste Italiane, l’INPS ha già individuato il solito calendario usando il metodo tradizionale dell’ordine alfabetico.

Ecco allora nel dettaglio le date da segnare sul calendario, prestando attenzione al ritardo che si verificherà nell’erogazione degli assegni nel mese di aprile 2023.

INPS, pagamento pensioni aprile 2023 in ritardo: quando arriva l'accredito? Ecco le date

Sempre più pensionati vogliono sapere con largo anticipo quando verranno accreditate le pensioni INPS di cui sono fruitori. Questo per programmare e pianificare con largo anticipo la gestione economica familiare delle spese.

Nel periodo pandemico, i titolari degli assegni pensionistici hanno potuto ritirare le loro prestazioni con circa una settimana di anticipo rispetto al tradizionale calendario. Ma finita l’emergenza la situazione è tornata alla normalità ripristinando il tradizionale calendario di pagamento.


Ma quando saranno pagate le pensioni del mese di aprile 2023?

Seguendo la naturale turnazione, l’INPS procederà qualora si fosse optato per il pagamento in contanti presso gli uffici postali già 1° Aprile 2023 (sabato) presso Poste Italiane ed il giorno 3 Aprile (lunedì) in Banca ed Istituti di Credito. Per gli accrediti sul conto corrente quindi l’INPS provvederà in ritardo all’accredito dei pagamenti.

Pagamento pensioni INPS, queste le date di accredito

Coloro che hanno scelto il ritiro in contanti degli assegni pensionistici presso i 12.800 sportelli di Poste Italiane potranno ritirare la pensione  rispettando il seguente calendario:

  • sabato 1 aprile (solo la mattina) per i cognomi dalla A alla B;

  • Lunedì 3 aprile per i cognomi dalla C alla D;

  • martedì 4 aprile per i cognomi dalla E alla K;

  • mercoledì 5 aprile per i cognomi dalla L alla O;

  • giovedì 6 aprile per i cognomi dalla P alla R;

  • venerdì 7 aprile per i cognomi dalla S alla Z.

Per coloro che hanno optato per l’accredito della pensione presso il proprio istituto di credito, riceveranno le somme il primo giorno contabile, che per aprile 2023 corrisponde a lunedì 3.

INPS, pagamenti pensione aprile 2023, cosi controlli il cedolino

Per essere sicuri delle date di accredito e di ritiro, i fruitori delle prestazioni pensionistiche che hano dimestichezza con la tecnologia, possono visionare i cedolini in totale autonomia.

l’INPS da, infatti la possibilità di verificare, i cedolini pensionistici in largo anticipo direttamente online accedendo al sito istituzionale dell’Istituto nella sezione “Servizio: Cedolino di pensione e servizi collegati”.

Basta inserire il proprio codice fiscale, lo Spid o la carta nazionale dei servizi oppure la carta di identità elettronica e si accederà alla propria area personale.

Da li cliccando su “Vuoi visualizzare il cedolino” sarà possibile visionare l’importo e la relativa data di esigibilità. Nella stessa area sarà possibile visionare i cedolini dei mesi passati cliccando su  Verifica Pagamenti.

Sempre con la stessa procedura si potranno visionare altre funzionalità quali la consultazione del cedolino della pensione, la visualizzazione ultimo cedolino, l’elenco delle deleghe sindacali, la gestione delle deleghe sindacali su trattamenti pensionistici, varie comunicazioni Inps.

Si potranno inoltre modificare dati personali, recapiti, dati anagrafici e di pagamento, informazioni di Posta Elettronica Certificata, variazione dell’ufficio pagatore.

Inoltre sarà possibile recuperare la Certificazione Unica, stampare la Certificazione Unica, confrontare i cedolini, visualizzare l’elenco prospetti di liquidazione.