Smettere di lavorare prima del raggiungimento dell’età pensionabile, attualmente fissata alla quota di 67 anni rappresenta ormai il sogno di tutti i lavoratori italiani. Ma poche sono le persone che immaginano di poter decidere di terminare il proprio lavoro e andare dritti in pensione alla giovane età di 40 anni!

Eppure, nonostante ogni giorno si diffondano sempre di più fake news e notizie false in merito alla possibilità di andare in pensione prima dei 67 anni, ancora pochi oggigiorno sono davvero a conoscenza di un metodo attraverso il quale sarà possibile avere l’assegno previdenziale all’età di 40 anni.

Ebbene sì, attraverso il metodo chiamato Fire, alcune categorie di cittadini italiani avranno effettivamente l’opportunità di accedere all'assegno della pensione al raggiungimento di 40 anni di età anagrafica, nel caso in cui vengano rispettate anche altre specifiche condizioni.

Appare, quindi, chiaro che per poter comprendere effettivamente chi sono i fortunati che potranno procedere a presentare la domanda per andare in pensione a 40 anni, sarà necessario assicurarsi che vengano rispettate tutte le condizioni ed i requisiti specifici dettati dal metodo Fire.

Dunque, all’interno del seguente articolo, andremo proprio ad approfondire il tema legato all'accesso alla pensione con il raggiungimento dell'età anagrafica di 40 anni. In questo modo, effettivamente, nel corso dei paragrafi, sarà posta in evidenza anche la categoria di cittadini e di lavoratori che avranno essenzialmente l’opportunità di provvedere alla decisione di andare in pensione a 40 anni attraverso il metodo Fire.

Novità dell’ultima ora pensione a 40 anni: cosa succede con metodo Fire

Oggi più che mai, il lavoro rappresenta uno dei temi più dibattuti nel corso degli anni, coinvolto da sempre maggiori problematiche di vario genere. Effettivamente, anche a causa dell’esplosione dei contagi da Coronavirus, i giovani sono sempre più preoccupati in merito al futuro della propria pensione.

In molti, effettivamente, sono preoccupati sul proprio futuro e su quando potranno a tutti gli effetti smettere di lavorare e accedere alla pensione. La crescente preoccupazione in merito al tema delle pensioni INPS è dettata anche dalla sempre più frammentaria e discontinua offerta di lavoro, che porta ai giovani italiani che stanno lentamente provando ad inserirsi nel mondo del lavoro, ad accettare delle offerte poco convenienti a livello pensionistico.

In questo contesto di grande incertezza in merito al futuro della pensione per i cittadini che adesso stanno iniziando a lavorare, è importante quindi porre l’attenzione di possibilità e strumenti che potrebbero essere messi in atto da parte delle persone, al fine di potersi garantire la possibilità di andare in pensione ad un’età anagrafica accettabile.

È in questo ambito di preoccupazione che, dunque, emerge chiaramente l’importanza di un sistema che consentirebbe proprio ai cittadini intenzionati a smettere di lavorare prima dell’età pensionabile, di poter avere un piano di riserva, che potranno mettere in atto nel momento in cui ritengono di voler dire definitivamente addio alla propria carriera lavorativa. Si tratta, appunto, del metodo Fire che permetterebbe ai cittadini italiani di andare in pensione a 40 anni.

Andare in pensione con metodo Fire in Italia: come funziona?

Dunque, nei precedenti paragrafi, abbiamo evidenziato in particolare modo l’incertezza e le preoccupazioni che tuttora ricadono sui cittadini italiani che rischiano di non poter mai accedere alla pensione ad un’età anagrafica accettabile.

Proprio per questo motivo, appare chiara la necessità della popolazione di informarsi maggiormente in merito alle varie alternative a loro disposizione mediante il quale potrebbero riuscire ad andare in pensione prima del raggiungimento dell’età pensionabile, addirittura all’età di 40 anni.

Tra le varie possibilità attualmente a disposizione dei cittadini che hanno intenzione di smettere prima di lavorare, nel 2022 sta emergendo sempre di più l’aspetto positivo di poter andare in pensione a 40 anni attraverso il metodo Fire. 

È opportuno, tuttavia, comprendere al meglio quali sono le sue peculiarità e le sue caratteristiche, al fine di assicurarsi di rispettarle tutte al meglio ed evitare di ritrovarsi all’età di 40 anni senza poter più far nulla per poter andare subito in pensione e smettere di lavorare.

A questo proposito, per tutti coloro che sono intenzionati ad andare in pensione a 40 anni con il metodo Fire nel 2022, si suggerisce la necessità di andare ad approfondire ulteriormente le caratteristiche di questo sistema. In tal senso, potrebbe rivelarsi particolarmente utile la visione del seguente video YouTube, messo a disposizione dal canale curato da parte di Luca Mussari, mediante il quale sono portate in evidenza le condizioni essenziali del metodo Fire per poter andare in pensione a 40 anni.

 

Andare in pensione a 40 anni con Fire: le caratteristiche 

Quella del metodo Fire rappresenta in realtà il risultato di un movimento che si è diffuso sopratutto alla fine degli anni Novanta, in particolare negli Stati Uniti, dove è stato portato alla luce l’enorme vantaggio conseguito attraverso la strategia del movimento Fire. Tra i benefici di questo metodo, appunto, quello di poter riuscire a conquistare la libertà di poter dire addio al proprio lavoro già all’età di 40 anni.

Dunque, è bene sottolineare che il metodo Fire si configura come l’attuazione e l’applicazione di una vera e propria strategia finanziaria da parte delle persone che non hanno intenzione di dover aspettare di compiere ben 67 anni di età per poter sperare di poter accedere alla propria pensione.

Per questo motivo, nel momento in cui questa strategia venga rispettata al meglio, ottenendo un grande risparmio finanziario, i cittadini avranno anche la possibilità di andare in pensione all’età anagrafica di 40 anni.

Ma andiamo per ordine. Prima di tutto, quando si parla del metodo Fire, si fa riferimento ad un acronimo che sta ad indicare la seguente espressione: financial indipendence, retire early. Ciò può essere tradotto quindi in lingua italiana letteralmente nella seguente frase: “indipendenza finanziaria, pensione anticipata”.

È chiaro, tuttavia, che è necessario andare ad approfondire ancor di più l’argomento per poter comprendere chi potrà effettivamente avere la possibilità di smettere di lavorare all’età di 40 anni, grazie al metodo Fire, cominciando a mettere in atto una serie di strategie già a partire dal 2022.

Seguendo tale movimento, quindi, tra le varie strategie che potrebbero essere messe in atto al fine di andare in pensione a 40 anni vi sono quelle di andare a ridurre le spese superflue, vivere in un Paese in cui il costo della vita risulta essere particolarmente basso ed effettuare degli investimenti efficaci e redditizi.

Chi può avere la pensione a 40 anni con metodo Fire? I fortunati 

Dunque, nei precedenti paragrafi abbiamo approfondito nel dettaglio tutte le caratteristiche e le peculiarità che contraddistinguono l’accesso alla pensione all’età di 40 anni con il metodo Fire. Ora però è arrivato il momento di entrare più nel dettaglio e comprendere chi avrà la possibilità di andare a 40 anni in pensione con questo sistema di risparmio.

Poter avere la possibilità di andare in pensione all’età di 40 anni attraverso il metodo Fire rappresenta un privilegio che purtroppo non potrà essere esteso a tutti i cittadini, in particolare a quelle persone che purtroppo già si trovano intorno all’età media di 40\50 anni e che non hanno avuto modo di applicare la strategia Fire durante gli anni precedenti.

Effettivamente, decidere di applicare il metodo Fire per poter andare in pensione all’età di 40 anni significa mettere in atto già durante i primi anni di inizio di lavoro, una serie di strategie.

Si tratta effettivamente di strategie da un lato che mirano a ridurre al minimo tutte le spese considerate non essenziali, dall’altro lato, invece, effettuare delle azioni che consentirebbero una più efficace pianificazione dei risparmi.

Per questo motivo, al fine di riuscire ad arrivare all’età di 40 anni con la possibilità di smettere di lavorare e ritirarsi in pensione, sarà necessario poter riuscire già da molto giovani a conquistare dei guadagni da poter conservare in vista del proprio futuro per poter raggiungere la piena indipendenza finanziaria.

Come avere la pensione a 40 anni con metodo Fire nel 2022?

Secondo quanto precisato e sottolineato anche all’interno dell’articolo di money.it relativo alla possibilità di andare in pensione all’età anagrafica di 40 anni con il metodo Fire, tra le varie strategie finora messe in atto seguendo questo movimento, una delle più efficaci è sicuramente quella legata alla regola del 4% che è stata proposta e formulata da parte di William Bengen.

In tal senso, si tratta di provvedere all’individuazione e al calcolo del Tcp, ovvero del tasso certo di prelievo. Questo valore corrisponderebbe quindi all’importo massimo entro il quale potranno essere spesi i propri risparmi accumulati nel tempo, senza che questi si esauriscano negli anni.

Attraverso il sistema del 4%, qualsiasi cittadino potrebbe avere la possibilità di andare in pensione in maniera tranquilla, anche nei casi in cui non si è raggiunta la cosiddetta età pensionabile, nel momento in cui egli sia riuscito effettivamente ad avere un risparmio di almeno una percentuale del 25 per cento rispetto agli importi legati alle spese stimate che potrebbero essere effettuate durante ogni anno. 

A questo proposito, dunque, nei casi in cui si calcola che per poter vivere in maniera adeguata occorrano all’anno almeno 10 mila euro, per poter effettivamente riuscire ad andare in pensione senza aver raggiunto l’età pensionabile, sarà necessario aver messo da parte nei propri risparmi almeno una somma di 250 mila euro. 

Tali importi, che rappresentano dunque i risparmi di un cittadino, serviranno per poter decidere autonomamente di smettere di lavorare e andare prima in pensione, anche se non si è in possesso di tutte le condizioni necessarie per poter provvedere alla presentazione della richiesta presso l’Istituto Nazionale Previdenza Sociale