Dal 22 luglio e fino al 29 dello stesso mese sarà possibile presentare, attraverso l’apposita procedura on-line predisposta, la domanda per le immissioni in ruolo del personale Ata.

Il MIUR offre a riguardo molte informazioni utili e fornisce la possibilità, grazie alla informatizzazione del servizio, di presentare direttamente da casa la domanda per le assunzioni di personale tecnico, amministrativo e ausiliario nelle scuole.

Come di consueto però le richieste per l’anno 2021-2022 sono numerosissime e non tutti riescono a compilarle nel modo giusto e osservando le relative scadenze. Facciamo quindi chiarezza stabilendo i passaggi fondamentali e le procedure richieste per presentare istanza di nomina del personale Ata per il prossimo anno scolastico. 

Innanzitutto bisogna infatti analizzare il processo di presentazione on line della domanda, tenendo conto delle modalità e delle scadenze indicate dalla nota n. 1797 dello scorso 10 giugno del Ministero dell’Istruzione, nonché nell’apposito bando emanato dal MIUR, in cui si specificano i requisiti di accesso e le funzioni da svolgere. 

Il bando specifica infatti che il personale Ata:

Svolge funzioni amministrative, contabili, gestionali, strumentali, operative e di sorveglianza collegate all'attività delle istituzioni scolastiche.

Chi è il personale Ata di terza fascia

Le graduatorie del personale Ata di terza fascia comprendono tutti gli aspiranti a svolgere supplenze nelle scuole, nel ruolo di personale amministrativo, tecnico o ausiliario.

Le graduatorie 2021 si sono formate in seguito alla presentazione di apposita domanda, nel periodo tra il 22 marzo e il 26 aprile. Grazie a queste ultime, gli istituti scolastici individuano quindi il personale da assumere in relazione ai posti di lavoro da coprire, e procedono alla nomina mediante contratto a tempo determinato. 

Ogni tre anni infatti il MIUR pubblica un nuovo bando e le graduatorie del personale Ata di terza fascia vengono rinnovate per procedere all’inserimento dei nuovi candidati e all’aggiornamento delle posizioni degli iscritti degli anni precedenti.

L’accesso in graduatoria e il punteggio vengono assegnati per titoli, di studio e di servizio: non è cioè prevista alcuna prova d’esame per il personale Ata di terza fascia, ma è sufficiente possedere i requisiti d’accesso stabiliti dal bando emesso dal MIUR.

Sia il bando che le graduatorie sono consultabili online, attraverso il sito ufficiale del MIUR e la piattaforma web Istanze Online.

Graduatorie definitive personale Ata

La nota n. 1797 del Ministero dell’Istruzione emanata lo scorso 10 giugno, in riferimento al personale Ata di terza fascia, descrive il procedimento che gli istituti scolastici devono seguire per produrre le graduatorie. 

Si parla nello specifico di una procedura suddivisa in tre fasi, ognuna con una scadenza precisa da rispettare:

le prenotazioni delle graduatorie d’istituto provvisorie e le funzioni di gestione del procedimento dovevano essere completate entro l’8 luglio; entro il 15 sarebbe dovuto invece avvenire il rilascio della prenotazione delle graduatorie definitive; ed entro il 31 luglio è prevista la convalida e la verifica delle domande, con conseguente pubblicazione delle graduatorie definitive della terza fascia del personale Ata.

Dopo l’incontro con i sindacati, il Ministero dell’Istruzione aveva precisato che determninate tipologie di errori, come la non scelta delle scuole o il mancato aggiornamento, non avrebbero comportato un successivo inervento del MI.

Nella nota 23007 del 23 luglio, sui reclami presentati dai candidati di terza fascia del personale Ata, si legge che nell’impossibilità di fornire indicazioni specifiche:

si rimette alle Istituzioni scolastiche competenti la valutazione sulla presenza dei presupposti che consentono di emendare quelle inesattezze delle quali possa ragionevolmente consentirsi la regolarizzazione,

soprattutto in caso di errori o mere irregolarità agevolmente riscontrabili e non suscettibili di essere integrati successivamente alla scadenza dei termini di presentazione dell’istanza.

Dove controllare la graduatoria del personale Ata

Le graduatorie definitive sono state pubblicate a partire dal 15 luglio, contestualmente per ciascuna provincia, quindi nella stessa data in tutte le scuole appartenti al medesimo territorio provinciale.

E in seguito all’incontro del 13 luglio con i sindacati, il MIUR ha annunciato l’intenzione di rilasciare le funzioni per la pubblicazione di tutte le graduatorie definitive entro la metà del mese di agosto.

Le graduatorie provvisorie di terza fascia del personale Ata si possono invece consultare su Istanze Online, e tramite l’app MIUR MyIS.

Nonostante poi diversi utenti abbiano riscontrato dei disservizi dovuti presumibilmente ad una sospendione temporanea del servizio di Istanze Online, rimane sempre possibile consultare le graduatorie provvisorie sui siti internet delle scuole.

Le domande pervenute sono circa 2.178.949, valide per tutti i profili professionali di cui si disponga dei titoli necessri, e con la possibilità di indicare fino a 30 istituzioni diverse per provincia.

Inoltre, con la nota n. 1863 del 17-06-2021, il MIUR ha informato della possibilità di usufruire di una nuova applicazione che consente di coadiuvare le scuole nella gestione delle domande e di accedere a file specifici estratti dal SIDI.

Il SIDI (Sistema Informativo Dell’Istruzione) è un’area riservata alle segreterie scolastiche e agli uffici dell’amministrazione 

che hanno il compito di acquisire, verificare e gestire i dati che il sistema informativo raccoglie ed elabora. 

Si tratta quindi di applicazioni che gestiscono i dati della rete scolastica, ossia delle isitituzioni scolastiche statali e non statali; i dati relativi al personale docente, agli organici e agli alunni; le informazioni e le comunicazioni di funzionamento e di organizzazione del personale scolastico.

Personale Ata: procedure online

Come a partire dallo scorso anno è successo per le immissioni in ruolo dei docenti, quest’anno le domande del personale Ata seguono una procedura totalmente informatizzata, attraverso la piattaforma MIUR Polis, su Istanze Online, attiva dal 22 fino al 29 luglio 2021.

La modalità telematica prevista per le domande di assunzione del personale Ata, e quindi per le immissioni in ruolo del personale tecnico, amministrativo e ausiliario delle scuole, è stata il punto di arrivo di un incontro svoltosi tra il MIUR e i sindacati di settore.

E l'obiettivo principale era appunto l’implementazione di un sistema che riuscisse a velocizzare le procedure per le assunzioni, sbloccare le graduatorie in stallo da anni e facilitare il lavoro degli Uffici addetti alle procedure di nomina.

Informazioni generali sull’iter da seguire per la compilazione della domanda di inserimento, conferma o aggiornamento delle graduatorie di terza fascia del personale ATA relative al periodo 2021-2023, sono fornite da Federico di Martino, della Cisl Scuola Alessandria-Asti.

Federico di Martino su Youtube, nel video "Terza Fascia Personale ATA 2021/23- INDICAZIONI GENERALI", spiega infatti dettagliatamente le operazioni sui profili, fornisce informazioni sui codici di accesso, e indica in maniera coincisa ed esaustiva come effetuare la scelta della provincia

Chi può presentare domanda per il personale Ata

Per entrare a far parte della categoria personale Ata, e quindi per entrare a far parte del personale amministrativo, tecnico o ausiliario delle scuole, può presentare domanda:

  • chi è già inserito nelle graduatorie permanenti provinciali, le cosiddette graduatorie ATA 24 mesi attinenti alle aree professionali A e B;     
  • chi concorre già nelle graduatorie di merito per il profilo di Dsga, Direttore dei servizi generali e amministrativi.

Possono partecipare al bando 24 mesi Ata gli assistenti tecnici e quelli amminisrativi, i cuochi, gli infermieri, i guardarobieri. E sono anche ammessi i collaboratori scolatici semplici, quelli addetti all’azienda agraria e i direttori dei servizi generali e amministrativi.

Come diventare personale Ata

Sui siti internet degli Uffici Scolastici sono presenti scadenze, modalità ed eventuali comunicazioni sulle istanze da inviare per i turni di convocazione.

Alle domande per le immissioni in ruolo è invece dedicata una piattaforma specifica del Miur, su Istanze online, per esprimere la preferenza della sede.

A seconda che si concorra per il profilo di direttore dei servizi generali e amministrativi, oppure nelle graduatorie ata 24 mesi, si distinguono due modalità diverse per la presentazione della domanda:

  • gli appartenenti alla prima categoria, quindi per le nomine DSGA, devono presentare due domande: una per scegliere la provincia, in base ai contingenti autorizzati e ai turni di convocazione stabiliti dagli uffici scolastici regionali, e una per scegliere la sede di assegnazione;
  • chi invece concorre nelle graduatorie permanenti provinciali deve presentare una sola domanda per la scelta della sede, in base ai turni di convocazione stabiliti dagli Ambiti Territoriali.

L’istanza relativa alle nomine in ruolo del personale ATA sarà compilabile fino a giovedì 29 luglio, su Polis Istanze online, accedendo con le proprie credenziali. Per le immissioni in ruolo si attinge infatti dalle graduatorie ATA 24 mesi, pubblicate in questi giorni.

Gli Usr (Uffici scolastici regionali) pubblicheranno inoltre avvisi specifici con istruzioni sulla tempistica e sui candidati che di volta in volta potranno inviare la propria istanza.

Gli aspiranti infatti, nonostante l'onere di controllare i principali canali di informazione appositamente indicati, saranno comunque informati di eventuali comunicazioni attraverso la propria casella di posta elettronica, che pertanto si raccomanda di tenere sotto strettissimo controllo.