Straordinari non pagati: che fare se succede? Ecco cosa dice la legge

In caso di straordinari non pagati, che fare? Vi sono alcune azioni che il lavoratore può intraprendere, concesse dalla legge, ecco quali

Gli straordinari sono un aspetto importante della vita lavorativa, spesso e volentieri anche una costante, ma cosa accade quando un lavoratore non viene pagato per gli straordinari che ha svolto? Cosa dice la legislazione sugli straordinari e come possono tutelarsi i lavoratori al quale gli stessi non vengono retribuiti nel modo adeguato oppure proprio per niente.

Gli straordinari secondo la legge

Dal 2003, la legge italiana ha regolamentato gli straordinari, stabilendo limiti chiari per il tempo di lavoro eccedente l’orario normale. La legge limita le ore di lavoro settimanali a 48, inclusi gli straordinari, e richiede un riposo minimo di 11 ore consecutive per il lavoratore. Questo è stato fatto per prevenire abusi e garantire il benessere dei lavoratori.

Compensazione per gli straordinari

La legislazione italiana richiede che i lavoratori siano adeguatamente compensati per gli straordinari. Questo significa che devono ricevere una retribuzione supplementare rispetto alle ore di lavoro regolari. Questo aumento varia a seconda delle ore effettivamente lavorate e delle condizioni contrattuali. Gli straordinari possono essere pagati in diversi modi, tra cui un aumento salariale per ogni ora extra lavorata o l’accumulo di ore eccedenti in una banca del tempo.

Calcolo della compensazione

Il calcolo della compensazione per gli straordinari dipende dalle condizioni contrattuali specifiche e dalle ore effettivamente lavorate. La legislazione italiana prevede una tabella con diverse fasce di aumento salariale in base al numero di ore extra e al momento in cui vengono svolte. Ad esempio, durante i giorni festivi o di notte, le percentuali di aumento possono essere più elevate.

Aumento degli straordinari dopo la pandemia

Dopo la pandemia, c’è stato un aumento significativo del lavoro straordinario in diversi settori. Tuttavia, un dato preoccupante è che molte ore di straordinario non vengono adeguatamente compensate. La crescente flessibilità da parte dei lavoratori e la minore rigidità da parte dei datori di lavoro possono portare a situazioni in cui gli straordinari vengono effettuati gratuitamente.

Se un lavoratore scopre che le ore di straordinario non sono state compensate correttamente, ci sono diverse azioni che può intraprendere. La prima mossa potrebbe essere un confronto informale con il datore di lavoro per chiarire la situazione. Se questo non porta a una soluzione, il lavoratore può passare a un’azione più formale.

Le azioni possibili da intraprendere

Se il confronto informale non porta a una soluzione, ci sono tre azioni principali che il lavoratore può intraprendere. Prima di tutto, può coinvolgere il sindacato, che cercherà di negoziare con il datore di lavoro per ottenere il pagamento. In alternativa, il lavoratore può richiedere l’intervento dell’ispettorato del lavoro, che può avviare un processo di conciliazione o imporre sanzioni all’azienda. Infine, c’è la possibilità di rivolgersi a un avvocato, che può emettere una lettera di diffida al datore di lavoro e, se necessario, portare il caso in tribunale.

La raccolta delle prove

Per avere successo in qualsiasi azione legale o negoziazione, è fondamentale raccogliere prove solide. Queste prove possono includere documenti, come e-mail che attestano le richieste di straordinario, registrazioni delle ore di lavoro, timbrate del cartellino, messaggi telefonici o chat con il datore di lavoro e testimonianze di colleghi che possono confermare le ore di straordinario.

È importante notare che c’è un limite di tempo per il riconoscimento degli straordinari. Dopo la cessazione del rapporto di lavoro, il lavoratore ha un periodo limitato entro il quale può richiedere il pagamento degli straordinari. Trascorso questo periodo, non è più possibile richiedere il credito lavorativo.

Tuttavia, è opportuno anche calcolare se, con le varie tassazioni, fare gli straordinari sia effettivamente una cosa conveniente. In ogni caso, in una situazione di straordinari non pagati, i lavoratori hanno diritti legali e opzioni per ottenere la compensazione che meritano. È importante essere informati sulla legislazione e raccogliere prove solide per sostenere le proprie richieste. Se necessario, è possibile coinvolgere sindacati o avvocati per risolvere la questione in modo adeguato.

Roberta Luprano
Roberta Luprano
Copywriter, classe 1995. Creativa e sempre a caccia di nuove cose da imparare che stimolino la mia innata curiosità, ho iniziato la mia carriera con il diploma di Perito Informatico, in quanto da sempre appassionata di tecnologia e social media. Successivamente ho proseguito la mia formazione in ambito di Copywriting e Social Media Marketing che mi ha poi permesso di lavorare per imprese, startup e small business in diversi settori. In parallelo, ho approfondito la mia passione per i libri e il mondo editoriale, formandomi e lavorando anche come curatrice editoriale per agenzie letterarie e case editrici. Motto: I grandi cambiamenti partono dalle semplici parole.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
778FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate