Tredicesima, di quanto aumenta se ho uno stipendio di 1400 euro a dicembre: calcolo e date

Di quanto aumenta la tredicesima a dicembre 2022 se ho uno stipendio di 1.400 euro? Gratifica natalizia in arrivo con importi più alti per tutti i lavoratori: ecco le cifre e le date.

Tredicesima di quanto aumenta

Tredicesima in arrivo a dicembre 2022 per 33,9 milioni di italiani, dei quali 16,1 milioni di pensionati e 17,8 milioni di lavoratori dipendenti.

Il gettito complessivo sarà pari a 46,9 miliardi di euro e quest'anno la gratifica natalizia sarà ancora più ricca grazie alla decontribuzione al 2% e ai fringe benefits fino a 3.000 euro. Quali sono gli importi e chi ne potrà beneficiare?

Scopriamo subito di quanto aumenta la tredicesima per chi percepisce uno stipendio di 1.400 euro al mese. Ecco i calcoli da fare, tutti gli importi della tredicesima per i lavoratori e le date di pagamento.

Tredicesima più ricca a dicembre 2022: per chi scattano gli aumenti

Un regalo di Natale ancora più ricco per i lavoratori che si troveranno una busta paga più ricca a dicembre 2022 grazie alla tredicesima, ma anche agli aumenti legati alla decontribuzione al 2% - prevista dal mese di settembre dall'ex Governo guidato da Mario Draghi - e per i finge benefits, la cui soglia è stata innalzata a 3.000 euro.

Ricordiamo, però, che il taglio del cuneo fiscale fino a 2 punti percentuali spetta esclusivamente ai lavoratori e pensionati che possiedono un reddito inferiore a 35.000 euro e verrà applicato anche per calcolare la tredicesima. Da qui deriva l'importo più alto.

Nella prossima Legge di Bilancio 2023, invece, è previsto anche un taglio del cuneo fiscale per i redditi fino a 20.000 euro che si innalza fino a 3 punti percentuali.

Non solo: con l'aumento della soglia di esenzione dei fringe benefits, i lavoratori avranno più soldi a disposizione e non andranno a spendere completamente la tredicesima mensilità per pagare le bollette, le rate del mutuo o per fare la spesa alimentare.

Tredicesima più ricca: di quanto aumenta se ho uno stipendio di 1.400 euro?

Gli aumenti sulla tredicesima, quindi, scattano per tutti i lavoratori e i pensionati che possiedono un reddito inferiore a 35.000 euro, grazie a un taglio del cuneo fiscale fino al 2%.

Arriva quindi da porsi una domanda: di quanto aumenta la tredicesima se ho uno stipendio di 1.400 euro al mese? Facciamo qualche calcolo per capire...

Considerando che la tredicesima si calcola rapportando il numero di mesi lavorati nel corso dell'anno sui 12 mesi complessivi, possiamo calcolare un aumento sulla tredicesima pari a circa 28 euro per chi percepisce uno stipendio di 1.400 euro al mese.

Dunque la busta paga conterrà i 1.400 euro di retribuzione mensile, più 1.428 euro di tredicesima con decontribuzione al 2%.

Tredicesima più ricca: tutti gli importi e i calcoli da fare

Cerchiamo di fare qualche altro esempio considerando un range di stipendi che vanno da 900 euro fino a 2.600 euro: di quanto aumenterà la tredicesima?

Per chi possiede uno stipendio di 900 euro al mese, l'aumento sulla tredicesima sarà pari a 18 euro; mentre chi percepisce una retribuzione pari a 1.000 euro al mese potrà godere di un aumento di 20 euro esatti.

Salendo a 1.200 euro al mese di retribuzione, l'aumento sulla tredicesima sale proporzionalmente a 24 euro, mentre chi percepisce uno stipendio di 1.300 euro al mese godrà di un aumento pari a 26 euro.

Potranno ottenere 30 euro in più sulla tredicesima i lavoratori che percepiscono uno stipendio pari a 1.500 euro al mese, ma gli aumenti più alti spetteranno a coloro che percepiranno 2.200 euro al mese, ai quali andranno 44 euro in più. Infine, per coloro che percepiscono una busta paga da oltre 2.600 euro l'aumento sulla tredicesima sarà pari a 54 euro.

Nessuna aumento è previsto per i lavoratori che ottengono una retribuzione mensile superiore a 2.700 euro, o sopra i 3.000 euro.

Tredicesima più ricca, ma attenzione alle tasse e alle spese

Abbiamo parlato di tredicesima più ricca, ma bisogna fare attenzione anche alle tasse che si dovranno pagare sulla gratifica natalizia.

Infatti, secondo le stime della Cgia di Mestre, una parte di questi 46 miliardi di euro di tredicesime finirà nelle casse statali come prelievo fiscale: stiamo parlando di poco più di 11 miliardi di euro (11,4 miliardi). Ciò significa che nelle tasche degli italiani finiranno effettivamente 35,5 miliardi di euro.

Ma non solo le tasse "mangeranno" la tredicesima: considerando tutti gli aumenti dell'ultimo periodo, una parte di questa gratifica natalizia finirà sulle spese per le bollette, una parte per la rata del mutuo, e una parte per far fronte all'aumento dei prezzi al supermercato (inflazione).

Quando viene pagata la tredicesima mensilità: le date

L'ultima domanda che ci poniamo in questo articolo è: quando viene pagata la tredicesima mensilità a dicembre 2022?

Solitamente la tredicesima mensilità viene pagata prima dell'arrivo del Natale, ma la data può variare in base al CCNL o comunque in base alla consueta data di pagamento della busta paga mensile.

I primi a ricevere la gratifica natalizia saranno i pensionati, in corrispondenza del pagamento dell'assegno di dicembre. A metà mese toccherà poi ai dipendenti pubblici, mentre entro il 20 dicembre tutti i lavoratori dovrebbero aver ricevuto la propria tredicesima.

LEGGI ANCHE: Tredicesima più alta per i pensionati, ecco gli importi e le cifre