Murano Gerardo

Murano Gerardo, Chief analyst and Head of Corporate Finance

Gerardo Murano è un affermato analista finanziario e socio ordinario della Società italiana di Analisi Tecnica, SIAT. Attualmente lavora presso la società finanziaria A.D.B. (Analisi Data Borsa), dove ricopre il ruolo di Chief Analyst.

Gli studi

Gerardo Murano ha terminato i suoi studi presso l'Università di Lecce, laureandosi nel 1996 in Economia e Commercio. Successivamente ha conseguito presso l'ateneo di Bologna il master MIFA, in analisi degli investimenti finanziari ed assicurativi.

La carriera lavorativa

Nel 1997 inizia a lavorare presso uno studio di Salerno, occupandosi dell'attività di consulenza in materia fiscale e contabile (praticante commercialista). Affascinato dai mercati finanziari, approfondisce i suoi studi in finanza conseguendo un master a Bologna, della durata di 12 mesi, presso la facoltà di Scienze Statistiche. L’attenzione nei confronti della materia gli ha permesso di sviluppare i diversi aspetti dell’analisi e della gestione, spaziando dalle iniziali conoscenze quantitative-econometriche, sviluppate nel corso del Master, a quelle di stampo fondamentale.

Nell'ottobre del 2000 Gerardo Murano, inizia a lavorare come analista finanziario per la società di consulenza finanziaria ADB S.p.A. di Torino.

La passione e l'interesse per lo studio dell'analisi tecnica e relative tecniche di trading, sono state ampliamente adottate nella sfera lavorativa dell'analista Gerardo Murano, il quale haha collaborato per “Il Sole 24 Ore” e per un primario gruppo bancario-assicurativo, nell’ambito del controllo di gestione aziendale e nello sviluppo di numerose Equity Research.

Interviste e conferenze

Gerardo Murano partecipa attivamente in qualità di relatore ai convegni finanziari ITForum di Rimini (nel 2012 ha presenziato con l'argomento "Asset Allocation e Analisi Intermarket" e nel 2013 con l'intervento "La Teoria del caos applicata al trading operativo").

Nel 2010 ha collaborato per la SIAT (Società Italiana Analisi Tecnica) in qualità di relatore della Videoconferenza: Asset Allocation e Analisi Intermarket.

Il dottor Murano rilascia interviste e comunicazioni finanziarie sul canale televisivo ClassCNBC e su vari periodici finanziari, come Borsa & Finanza, Trendonline ed altri.



Difficile attendersi un rally del mercato: troppe le incognite

Siamo in presenza di una fase di studio soprattutto per Piazza Affari, dove la fase di neutralità ha delle leggere inclinazioni negative, ma non ci sono ancora elementi tali da indurre alla chiusura delle posizioni long. L’intervista a G.Murano.

Difficile attendersi un rally del mercato: troppe le incognite

Il recupero del mercato è destinato a frenare il passo nel breve

Dal punto di vista operativo, per chi non è entrato al rialzo al superamento dei 19.900 punti è difficile aprire nuove posizioni.

Il recupero del mercato è destinato a frenare il passo nel breve

A Piazza Affari non è ancora il momento di tornare ad acquistare

Nel breve termine mi aspetto ulteriori discese, anche abbastanza decise, sebbene la volatilità non si sia impennata in maniera particolare.

A Piazza Affari non è ancora il momento di tornare ad acquistare

Eppur si muove, il Giappone

Segnali di crescita significativi per il Giappone con il Pil che nel primo trimestre dell’anno ha compiuto un’accelerazione superiore alle aspettative, registrando un incremento del +1,6% rispetto al trimestre precedente. Di Gerardo Murano – Chief Analyst ADB

Eppur si muove, il Giappone

A Piazza Affari non è il momento ideale per lo shopping ora

Una volta raggiunta area 22.000, è partito un movimento altalenante che non sembra foriero di ulteriori progressi.

A Piazza Affari non è il momento ideale per lo shopping ora

Brividi freddi sul Nasdaq

Il cambio di strategia della Federal Reserve va considerato nel concreto un elemento da ponderare. Di Gerardo Murano – Chief Analyst ADB

Brividi freddi sul Nasdaq

Il cielo resta sereno, ma attenti a possibili prese di profitto

La violazione dei 21.000 punti di Ftse Mib esprimerebbe un segnale di forza notevole.

Il cielo resta sereno, ma attenti a possibili prese di profitto

Fase di indecisione a Piazza Affari, ma è possibile un recupero

Tecnicamente non escluderei un rimbalzo che porti l’indice a testare nuovamente l’area dei 20.000 punti, con eventuali timidi tentativi di realizzazione di nuovi massimi. L’intervista a G.Murano.

Fase di indecisione a Piazza Affari, ma è possibile un recupero

Potenziali prese di profitto, ma nessuna inversione di tendenza

In caso di prosecuzione del rialzo, in questa fase si interviene in buy area e in quest’ottica il superamento dei massimi di ieri a 19.650 fornirà un segnale di ingresso per un’operazione intraday o comunque di brevissimo termine. L’intervista a G.Murano.

Potenziali prese di profitto, ma nessuna inversione di tendenza

A Piazza Affari è bene rimandare gli acquisti almeno per ora

Dovremmo attendere necessariamente il superamento dei massimi in area 19.500, per poter decretare un nuovo allungo rialzista di medio termine, ma al momento non mi aspetto una ripresa del cammino rialzista nell’immediato. L’intervista a G.Murano.

A Piazza Affari è bene rimandare gli acquisti almeno per ora

La volatilità non ha intaccato la tendenza rialzista del mercato

A patto di non assistere domani ad una fase di forte ribasso, la tendenza dell’indice Ftse Mib si conferma al rialzo, sulla scia di quanto avvenuto negli ultimi due mesi.

La volatilità non ha intaccato la tendenza rialzista del mercato

La buona tenuta di Piazza Affari è favorevole a nuovi rialzi

Il superamento dei 17.100 consente una proiezione del Ftse Mib verso i 17.500/17.600 punti, area di resistenza dinamica, e aumentano le probabilità che questa soglia di prezzo possa anche essere superata. L’intervista a G.Murano.

La buona tenuta di Piazza Affari è favorevole a nuovi rialzi

Elefante in retromarcia. Mentre lo scenario peggiora

L’indice delle blue chip di riferimento, lo S&P CNX NIFTY, ha vissuto una fase di elevata volatilità per tutto il 2013, con una forte spinta ribassista iniziata in luglio che ha portato le quotazioni dell’indice a cedere anche l’importante supporto registrato a 5.500. Di Gerardo Murano - Chief Analyst ADB

Elefante in retromarcia. Mentre lo scenario peggiora

Il mercato non ha ancora raggiunto livelli da cui ripartire

La mia idea è che l’area dei 16.000 punti sia per l’indice Ftse Mib la più indicata per consolidare e favorire una ripresa degli acquisti con obiettivo i recenti massimi relativi. L’intervista a G.Murano.

Il mercato non ha ancora raggiunto livelli da cui ripartire

Luci e ombre dell’Abenomics

Le recenti indicazioni macro provenienti dal Giappone hanno riportato sotto i riflettori degli investitori internazionali il processo di rilancio dell’economia che va sotto l’etichetta di “Abenomics”. Di Gerardo Murano – Chief Analyst ADB

Luci e ombre dell’Abenomics

A Piazza Affari è ben lontana la fine del movimento rialzista

Nel breve è auspicabile un ritorno del Ftse Mib sui 16.600/16.500, in corrispondenza dei quali gli investitori potrebbero aprire nuove posizioni long grazie al test di un supporto dinamico, con obiettivo i 18.000 punti. L’intervista a G.Murano.

A Piazza Affari è ben lontana la fine del movimento rialzista
apk