Biglietti Atm, a Milano ci sarà un aumento? Ecco quando e di quanto sarà

Le voci di un aumento dei biglietti atm sono sempre più insistenti, ma non c'è proprio speranza? Scopriamolo con le dichiarazioni delle istituzioni.

biglietti-atm-milano-aumento

Secondo diverse voci interne agli uffici di Regione Lombardia, e in base ad alcune dichiarazioni rilasciate in queste ultime settimane dai membri della giunta e del comune, sembra ormai praticamente inevitabile un aumento dei prezzi dei biglietti atm a Milano.

Tuttavia, non tutto è perduto, e per l'Atm potrebbe esserci ancora un'altra strada da tentare.

Vediamo allora nel dettaglio che cosa sappiamo finora, e quali sono le previsioni in merito ad un eventuale aumento dei biglietti atm a Milano.

Biglietti atm a Milano, ci sarà o no l'aumento?

Capire se i biglietti atm a Milano vedranno un aumento a partire dalle prossime settimane è estermamente complesso, dato che ci sono buone ragioni per entrambe le ipotesi.

In quanti ipotizzano che i biglietti atm a Milano consceranno un aumento, infatti, fanno riferimento alle indicazioni di Regione Lombardia, che vorrebbe adeguare il costo dei biglietti della mobilità urbana agli ultimi dati ISTAT.

Non sarebbe certo la prima volta che i biglietti atma a milano aumentano per la stessa ragione: soltanto a inizio 2023, infatti, il costo dei biglietti era passato da 2,00 euro a 2,20 euro (con un aumento percentuale del 10%).

L'aumento dei biglietti è inoltre già previsto per un'altra società di trasporti che opera nel milanese (e non solo), vale a dire Trenord, che ha già informato i propri utenti che a partire dal 1 settembre 2023 sarà previsto un sovrapprezzo.

Proprio per tutte queste ragioni, in molti temono che la data simbolica del rientro e della fine dell'estate possa portare ad un nuovo aumento anche per autobus, metro e tram che fanno parte dell'Agenzia dei Trasporti Milanesi.

Tuttavia, non è ancora detta l'ultima parola, come testimoniano le dichiarazioni di alcuni assessori comunali.

Leggi anche: Sos Affitti, il nuovo servizio del comune di Milano contro gli affitti irregolari 

L'assessora Arianna Censi contro il caro biglietti

In particolare, è stata l'assessora alla mobilità del Comune di Milano, Arianna Censi, tramite un lungo post su Instagram, a mostrarsi fortemente contraria ad un eventuale aumento dei prezzi per i biglietti atm:

L’ho già detto in diverse occasioni e lo ribadisco, perché sia chiaro: l’amministrazione non ha alcuna intenzione di aumentare il prezzo del biglietto, proteggeremo i milanesi dall’ennesimo attacco della destra.

L'assessora, che fa parte della giunta Sala, ha poi continuato con un attacco più diretto ai consiglieri comunali dei partiti di destra:

I Consiglieri Piscina e Sardone facciano l’interesse di Milano, perché siedono in consiglio per questo, e si uniscano a noi nella richiesta a regione e governo di coprire gli adeguamenti Istat.

Dunque, la proposta della Giunta sarebbe proprio di richiedere a Regione e Governo di coprire gli adeguamenti, evitando che i costi aggiuntivi gravino sui cittadini milanesi.

Di quanto potrebbero aumentare i biglietti

Tuttavia, nel caso il tanto temuto aumento si concretizzasse, a quanto ammonterebbe?

Ovviamente è impossibile predirlo con certezza, ma è possibile fare delle stime in base agli aumenti passati.

La prima ipotesi è che l'aumento sarà lieve, intorno ai 10 centesimi; del resto un aumento c'è già stato nel 2023, quindi premere troppo sul pulsante dell'acceleratore potrebbe risultare controproduttivo per Atm.

Tuttavia, non è impossibile che si riproponga un nuovo salto di 20 centesimi, portando il costo del biglietto a 2,40 euro.

Difficile invece che si tocchi la cifra dei 2,50 euro.

Leggi anche: Affitti in Galleria a Milano: cifre da capogiro. Ecco chi paga di più