Centrodestra al Quirinale: incarico a Giorgia Meloni possibile già in giornata. Le tappe

Centrodestra al Quirinale per le consultazioni con il presidente Sergio Mattarella. Incarico per formare il nuovo governo a Giorgia Meloni possibile già in giornata. Le tappe.

Image

E' arrivato quindi il giorno del centrodestra. A partire dalle 10.30 di oggi venerdì 21 ottobre gli esponenti del centrodestra saranno a colloquio al Quirinale con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

E' il momento decisivo di questa fase delle consultazioni di Governo visto che a parlare con il capo dello Stato sarà la delegazione uscita vincitrice dalle elezioni dello scorso 25 settembre. Ma vediamo come potrebbero svolgersi i fatti nella giornata di oggi. E nei prossimi giorni.

Governo, consultazioni al Quirinale: il centrodestra dal capo dello Stato Sergio Mattarella

I rappresentanti del centrodestra saranno tutti ricevuti oggi dal capo dello stato Sergio Mattarella.

Il presidente della Repubblica come da calendario diffuso dal Quirinale incontra tutte le delegazioni dei quattro partiti del centrodestra insieme. Leader e capigruppo a Camera e Senato di Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia e Noi Moderati. Al termine all'uscita è previsto un intervento unico da parte della leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni.

Un centrodestra che ha visto settimane estremamente complicate alle prese con la formazione del nuovo Governo e anche per gli audio degli ultimi giorni di Silvio Berlusconi che riguardavano Putin, Zelensky e le leadership delle democrazie occidentali. 

Governo, consultazioni al Quirinale: incarico a Giorgia Meloni possibile già nella giornata di oggi

L'intenzione dalle parti del Quirinale è quella di fare presto. Fare presto perchè c'è una legge di Bilancio tutta da preparare e il paese non può aspettare oltre viste tutte le emergenze che sono in corso a partire dal costo delle bollette, dai costi per l'energia. 

Il capo dello Stato una volta raccolti tutti gli elementi di questa due giorni di consultazioni già nel tardo pomeriggio di oggi o in serata potrebbe convocare al Quirinale Giorgia Meloni per conferirle l'incarico di formare il nuovo governo.

Meloni vincitrice delle elezioni dello scorso 25 settembre alla guida della coalizione di centrodestra è pronta. Su Facebook ha infatti scritto nella serata di ieri: 

Domani, insieme a tutta la coalizione del centrodestra, saliremo al Quirinale per le consultazioni con il Presidente della Repubblica Mattarella. Siamo pronti a dare all'Italia un Governo che affronti con consapevolezza e competenza le urgenze e le sfide del nostro tempo

Governo, consultazioni al Quirinale. Meloni potrebbe accettare anche senza riserva

Ma quali sono i tempi per arrivare ai pieni poteri del nuovo Governo? Nel pomeriggio o in serata è atteso, salvo clamorose sorprese, il conferimento dell'incarico da parte del Presidente della Repubblica a Giorgia Meloni. Un incarico per formare il nuovo Governo.

Meloni qui ha due possibilità. O accettare l'incarico con riserva prendendosi altro tempo per completare e perfezionare la sua lista dei ministri da proporre al Capo dello Stato.

Oppure nel caso Meloni fosse già pronta con una lista definitiva dei ministri, Meloni può accettare senza riserva l'incarico e andare dal Capo dello stato con la lista dei ministri definitiva già redatta.

E' probabile che, viste le fibrillazioni di questi ultimi giorni della coalizione di centrodestra, Meloni voglia fare tutto il possibile per andare al Quirinale già dotata di lista completa perchè ulteriore tempo per perfezionare gli accordi su nomi e ministeri all'interno di una coalizione che nei giorni scorsi si è mostrata molto turbolenta, potrebbe non essere l'ideale.

Governo, le consultazioni. Il giuramento del Governo Meloni

Una volta che il Quirinale avrà diramato la nota di convocazione della personalità a cui affidare l'incarico di formare il nuovo governo e una volta che Meloni si sarà recata al Quirinale i passaggi andranno avanti in questa maniera.

Al termine del colloquio Meloni-Mattarella il segretario generale del Quirinale riferirà del conferimento dell'incarico e la premier incaricata nella loggia alla Vetrata riferirà alla stampa le sue intenzioni. Ovvero l'accettazione con riserva o senza riserva. In base alla procedura che Meloni scegliera al termine del colloquio la premier potrà anche leggere alla stampa la lista dei ministri.

Nel caso Meloni questa sera dovesse accettare senza riserva con già la lista dei ministri pronta il Governo Meloni potrebbe giurare già nella giornata di domani, sabato 22 ottobre o nella giornata di domenica 23 ottobre.

Se l'accettazione dell'incarico fosse con riserva si allungherebbero leggermente i tempi in base a quando Meloni sarà nelle condizioni di tornare al Quirinale. 

Dopo il giuramento ci sarà il passaggio della campanella con l'attuale premier Mario Draghi e si terrà il primo consiglio dei ministri del nuovo governo.

Governo, le consultazioni: la fiducia in Parlamento la prossima settimana

Il passaggio successivo è l'ottenimento della fiducia al Governo in entrambe le Camere. Una ipotesi vede il Governo martedì 25 ottobre in Parlamento per la fiducia di Camera e Senato. La fiducia in entrambi i rami del Parlamento potrebbe arrivare nella stessa giornata o in due giorni, con il voto al Senato il 26 ottobre.