Presidenzialismo, è ancora polemica tra Fratelli d'Italia e il Pd di Enrico Letta. Ecco le parole di Giorgia Meloni. E ci sono nuove dichiarazioni del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi contro Letta e il Partito Democratico.

Renato Brunetta intanto ha deciso che non si candida alle prossime elezioni politiche. 

Intanto prosegue la presentazione dei simboli per le prossime elezioni. Fratelli d'Italia ha deciso di presentarsi con la fiamma nonostante da più parti anche da parte della senatrice Liliana Segre, era stato chiesto di togliere questo riferimento.

Vediamo tutte le notizie politiche della giornata sottolineando ovviamente come da parte della pressochè totalità dei politici stiano arrivando messaggi di cordoglio per la scomparsa di Piero Angela.

Elezioni 2022, Letta ha attaccato la destra: ”Errore drammatico mettere il Quirinale in campagna elettorale”

Tutto parte dalla direzione del Partito Democratico di questa mattina.

Enrico Letta ha  parlato anche delle frasi di Berlusconi su Sergio Mattarella. Ha chiesto ai presenti un applauso per Sergio Mattarella e ha detto che è ”un errore drammatico della destra e di Berlusconi avere chiamato in causa il Quirinale nella campagna elettorale".

Il segretario dem ha sottolineato che

il presidenzialismo vuole sfasciare la nostra Costituzione e non va bene per il nostro Paese, che ha bisogno di un Parlamento che sia in grado di unire, di interpretare le tante anime territoriali, politiche. Siamo di fronte a una scelta storica, per cui o si sta dalla parte della difesa della nostra Costituzione o da quella del suo stravolgimento.

Elezioni 2022, nuovo attacco di Silvio Berlusconi a Enrico Letta

La giornata di venerdì 12 agosto è vissuta molto sulle dichiarazioni di Silvio Berlusconi che ha sostanzialmente detto che in caso di approvazione di una legge che prevede l'elezione diretta del Capo Dello Stato, l'attuale inquilino del Quirinale Sergio Mattarella dovrebbe a suo avviso rassegnare le dimissioni. Naturalmente è esplosa la bufera politica con gli attacchi delle altre forze politiche.

Dal Quirinale silenzio assoluto sul tema. Nessuna risposta e nessun commento alle frasi di Silvio Berlusconi. 

Ma dopo le parole di Enrico Letta, oggi, sabato 13 agosto, Silvio Berlusconi è tornato sul tema: 

"Sono amareggiato - ha scritto sui suoi social -, e per una volta permettetemi di dire anche profondamente indignato, per la mistificazione in atto da parte della sinistra delle mie parole sul Presidente Mattarella.

Evidentemente al Partito Democratico e al suo leader non rimangono altri mezzi che quello di falsificare la realtà. È palesemente assurdo imputarmi un atteggiamento ostile verso il Presidente Mattarella, al quale ho sempre manifestato, in pubblico e in privato, rispetto istituzionale e stima personale".

Io  - osserva Berlusconi - mi sono limitato a rispondere a una domanda con una considerazione ovvia: il Capo dello Stato – e con lui anche il Governo e probabilmente lo stesso Parlamento - di fronte ad un profondo cambiamento costituzionale deciso dal Parlamento, delle regole e degli assetti istituzionali, dovranno essere rinnovati in base al nuovo dettato costituzionale. I tempi e i modi nei quali questo dovrà avvenire saranno ovviamente regolati da norme transitorie.

"Il Presidente Mattarella - chiude Berlusconi - naturalmente sarà il garante autorevole di un’ordinata transizione. Il tentativo del PD è quello di trasformare la campagna elettorale in uno scontro polemico, probabilmente per coprire la loro povertà di contenuti e le loro profonde divisioni. Ma questo fa male all’Italia. In una vera Democrazia, livore e menzogne non hanno nulla a che fare con il confronto delle idee e dei programmi".

Elezioni 2022, Giorgia Meloni a difesa del presidenzialismo: ”Fratelli d'Italia ritiene che gli italiani debbano avere il diritto di eleggere direttamente il Capo dello Stato 

Anche Giorgia Meloni leader di Fratelli d'Italia è intervenuta sui social:

”Negli ultimi 20 anni, in Italia – scrive , ci sono stati 11 Presidenti del Consiglio: un’instabilità che penalizza gli italiani e il nostro rapporto con gli altri Stati. Per la sinistra, però, il presidenzialismo è un problema, per alcuni addirittura un pericolo per la democrazia. Non ci stupiamo, visto che negli ultimi anni si sono sempre ritrovati sugli scranni del Governo, anche senza legittimazione popolare". 

Fratelli d’Italia - spiega Meloni - ritiene che gli italiani debbano avere il diritto di eleggere direttamente il Capo dello Stato e di scegliere da chi farsi governare, per porre fine ai giochi di Palazzo e per tornare protagonisti in Europa e nel mondo.

Intanto Fratelli d’Italia ha presentato al Viminale il simbolo elettorale per il 25 settembre. Il logo è simile a quello del 2018: c'è la fiamma Tricolore e il nome di Giorgia Meloni. Nei giorni scorsi in molti – tra cui la senatrice Liliana Segre – avevano chiesto alla presidente Meloni di togliere la fiamma.

Elezioni 2022, il ministro Renato Brunetta annuncia: ”Non mi ricandido”

Intanto il ministro Renato Brunetta annuncia che non si ricandida alle prossime elezioni del 25 settembre. Ha deciso di dedicarsi alla sua famiglia e alla sua città, Venezia.

"Non penso che sia una cosa così importante – ha detto Brunetta - ma poiché in molti mi chiedono quale sarà il mio futuro, lo chiarisco una volta per tutte: resto dove sono, non vado da nessuna parte. Rimarrò fino alla fine a onorare con orgoglio il mio impegno da ministro del governo Draghi, nel perimetro degli affari correnti, come richiesto dal presidente Mattarella, per portare a compimento i provvedimenti che necessitano di essere perfezionati”

"Ho dato tanto alla politica e tanto ho ricevuto. Nessun rammarico e nessun rimpianto, semmai un pò di dolore".

Brunetta è uscito da Forza Italia in contrasto con la linea del partito che ha tolto la fiducia al Governo Draghi.