Elezioni 2022, Silvio Berlusconi: "Io al Quirinale? Assolutamente fuori dalla mia testa"

Elezioni 2022, Silvio Berlusconi: ”Io al Quirinale? Assolutamente fuori dalla mia testa”. Poi attacca il Partito Democratico e difende la Flat Tax. Le ultime.

Image

Silvio Berlusconi ha seguito allo stadio la partita d'esordio del suo Monza in serie A che ha perso contro il Torino. Berlusconi al termine della gara è stato avvicinato dai giornalisti che ovviamente oltre a domande di carattere sportivo lo hanno incalzato sui temi legati alla politica.

Ed è proprio Berlusconi stesso che ha postato sui suoi social l'intervista.

A domanda specifica sul Quirinale dopo le sue affermazioni dei giorni scorsi legate al ruolo di Mattarella nel caso di approvazione di una Riforma Costituzionale che prevede l'elezione diretta del Capo dello Stato, ha detto che il Quirinale è un pensiero assolutamente fuori dalla sua testa.

Ecco le sue parole.

Elezioni 2022, Silvio Berlusconi: "Quirinale? Assolutamente fuori dalla mia testa?"

A Silvio Berlusconi è stato chiesto se il Quirinale sia uno dei suoi obiettivi:

Assolutamente è fuori dalla mia testa - ha detto Berlusconi - ho risposto in un'intervista anche nei giorni scorsi. Non posso pretendere nient'altro dalla vita. Sono soddisfatto. E come presidente di club calcistico, sono ancora il presidente che ha vinto di più nel mondo di calcio. E questa è una medaglia che nessuno finora mi ha tolto. Il calcio è una cosa seria.

"Tengo a specificare ancora una volta - ha aggiunto Berlusconi  - che se c'è un cambio di assetti costituzionali con l'introduzione dell'elezione diretta del Capo dello Stato, ci saranno norme transitorie che regoleranno questi cambiamenti, per presidente, Governo, parlamento. Per tutti. Ho un ottimo rapporto con Mattarella sia in privato che in pubblico, hanno tutti frainteso le mie parole e questo fatto devo dire che mi ha indignato abbastanza perchè non è possibile fare, da parte della sinistra, una campagna solo di scontri attaccando e mentendo".

"Non penso che sia una bella cosa - ha aggiunto - in una vera democrazia ci sono due parti in campo che si confrontano e tirano fuori le loro proposte per il bene del paese. Si parli di contenuti e della loro azione di Governo. Ho letto il programma che ha discusso in direzione il PD. Non mi ha impressionato, ci sono pochissime cose buone, gli italiani giudicheranno loro e anche il nostro".

Elezioni 2022, Berlusconi: "Con la Flat Tax porteremo la tassazione a un livello corretto nel nostro Paese"

"E' un momento delicato del paese - continua Berlusconi - con la Flat Tax porteremo le tasse ad un livello corretto. Se lo stato ti chiede il 25% di quello che guadagni va bene, ci sta. Se ti chiede il 50%, insomma, penso sia un furto. Se come succede ad alcuni si arriva al 60% mi sembra una rapina. Flat Tax al 23% dovrebbe avere effetto di rilanciare lo sviluppo e fare emergere il sommerso. Oggi c'è tanto sommerso. Se lo Stato ti chiede il 23% cambia tutto, evasione ed elusione spariscono. E c'è un ingresso maggiore nelle casse dello Stato". 

"Salvini - commenta Berlusconi - ha detto il 15%, speriamo intanto di partire dal 23% e ridurre ancora è una speranza che io coltivo".

Elezioni 2022, Silvio Berlusconi: ”Immigrazione clandestina minaccia per la nostra economia”

Silvio Berlusconi sta anche conducendo una campagna elettorale molto social. E sui suoi social ha spiegato le ricette di Forza Italia sull'immigrazione.

"L'immigrazione clandestina - ha scritto - è un infame traffico di esseri umani ed è una grave minaccia per la nostra economia e la nostra sicurezza. Il mio governo l'aveva praticamente arrestata, con soli 4000 immigrati nell'anno 2010, oggi è di nuovo un grande pericolo per l'Italia. 

L'Europa ci deve aiutare: bisogna fermare gli sbarchi siglando nuovi accordi con i paesi africani sul Mediterraneo, e coloro che riescono a sbarcare devono essere distribuiti fra i paesi europei in proporzione alla popolazione e alle possibilità economiche di ogni nazione. L'Europa deve gestire tutta insieme i rimpatri.

Elezioni 2022, Silvio Berlusconi: ”L'eccessiva burocrazia soffoca milioni di famiglie e imprese”

Berlusconi ha parlato anche di economia e disoccupazione:

"Fino a quando siamo stati al governo la disoccupazione è rimasta sotto la media europea. 

Abbiamo investito al Sud più di tutti gli altri governi della storia della Repubblica. Abbiamo restituito un anno di vita ai ragazzi abolendo il servizio di leva obbligatorio.

Insomma, non solo possiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto, ma siamo determinati sulle stesse basi a costruire un grande futuro per l’Italia.

"Con gli alleati del centrodestra siamo concentrati esclusivamente sui temi reali che dovranno rilanciare il Paese". 

"Nei 15 punti programmatici, ad ogni problema corrisponde una soluzione ben studiata. Tra le priorità, vi è sicuramente l'eccessiva burocrazia che soffoca milioni di famiglie e imprese.  Noi abbiamo l'intenzione di semplificare il farraginoso iter burocratico, dando fiducia ai cittadini e multando chi avrà infranto le leggi".

Elezioni 2022, Silvio Berlusconi: ”Mai accetteremo di colpire con una patrimonialie la casa o il risparmio degli italiani”

E infine case e risparmio:

Siamo per la liberazione degli italiani dall’oppressione fiscale. Noi non accetteremo mai di colpire con una patrimoniale la casa o il risparmio degli italiani, cioè il denaro onestamente e faticosamente guadagnato, e già tassato, che ognuno di noi ha il sacrosanto diritto di tenere per sé, dopo averci già pagato le tasse, e poi di lasciarlo alle persone care - o a chi desidera - e non allo Stato.