Elezioni, intention poll: Meloni in testa. Maggioranza di centrodestra a Camera e Senato

Elezioni Politiche 2022, intention poll: centrodestra avanti. Nella stima di Opinio il centrodestra avrebbe la maggioranza sia alla Camera che al Senato. Giorgia Meloni verso l'incarico.

Image

Elezioni Politiche 2022. Dai primi intention poll, i risultati sembrano essere concordi. Il centrodestra avrebbe vinto le elezioni politiche tenutesi nella giornata di oggi. C'è accordo nelle tre rilevazioni effettuate, quella di Opinio per Rai, di Tecné per Mediaset e di Swg per La7.

Fratelli d'Italia è nettamente il primo partito italiano e di conseguenza anche della coalizione e quindi per le regole previste all'interno del centrodestra dovrebbe essere quello di Giorgia Meloni il nome che la coalizione indicherà al Capo dello Stato da tutte le forze politiche dell'alleanza per il ruolo di premier. Ecco tutti i dettagli.

Elezioni Politiche 2022, sondaggio Opinio per Rai: Fratelli d'Italia nettamente primo partito

Diffusi i primi intention poll. Alla Camera Opinio per Rai stima il centrodestra tra il 41% e il 45%. Fratelli d'Italia sarebbe in testa con una forchetta tra il 22% e il 26%.

La Lega sarebbe in una forchetta tra l'8,5% e il 12,5%, Forza Italia di Silvio Berlusconi è data da Opinio tra il 6% e l'8%. 

Opinio stima invece il centrosinistra in una forchetta tra il 25,5% e il 29,5%. Il Partito Democratico sarebbe tra il 17-21%. Il Movimento 5 Stelle sarebbe quotato tra il 13,5% e il 17,5%. Verdi e Sinistra Italiana sarebbero tra il 3% e il 5%. Più Europa di Emma Bonino sarebbe tra il 2,5% e il 4,5%.

Il Terzo Polo di Matteo Renzi e Carlo Calenda si attesterebbe tra il 6,5-8,5%.

Elezioni Politiche 2022, sondaggio Swg per La7: Fratelli d'Italia tra il 23% e il 27%

Analizziamo ora i dati di un intention poll di Swg per il TgLa7 di Enrico Mentana.

Ecco il dato dei 12 partiti che sono stati quotati, per ogni partito si mette il nome, il dato minimo possibile e il dato massimo.

  • Fratelli d'Italia 23-27
  • Pd 18-22
  • M5S 13,5-17,5
  • Lega 9,5-13,5
  • Forza Italia 6-8
  • Azione-Italia Viva 6-8
  • Verdi Sinistra Italiana 3-4
  • Più Europa 2-3
  • Italexit 2-3
  • Noi Moderati 1-2
  • Unione Popolare 0,5-1,5 
  • Impegno Civico 0,5-1,5 

In definitiva il centrodestra sarebbe quotato tra il 43 e il 47%, il centrosinistra tra il 25% e il 29%. 

Elezioni Politiche 2022, intention poll Tecnè per Mediaset: Fratelli d'Italia tra il 22,5% e il 26,5%

Anche i dati di Tecnè sono sempre sulla linea dei due precedenti sondaggi. Fratelli d'Italia data tra il 22,5% e il 26,5%. Il Partito Democratico è secondo partito con una forchetta tra il 17% e il 21%, il Movimento 5 Stelle tra il 14% e il 18%.

La Lega è data tra l'8,5% al 12,5%, Forza Italia è data tra il 5% e il 9%. Azione e Italia Viva date tra il 5% e il 9%.

Elezioni Politiche 2022, centrodestra in netta maggioranza alla Camera, margine minore al Senato

Queste Elezioni Politiche sono le seconde in cui si è votato con la Legge Elettorale Rosato del 2018 ma sono le prime in cui si vota con il Parlamento che ha visto una riduzione del numero dei suoi membri. Gli italiani hanno votato per eleggere 400 deputati e 200 senatori.

Secondo le primissime stime degli exit poll al centrodestra andrebbero per Opinio tra 227 e 257 deputati (maggioranza 201) e al Senato invece una forchetta tra 111 e 131 senatori a Palazzo Madama (maggioranza 101). 

Come si vede chiaramente, se questi dati saranno confermati, il centrodestra avrebbe un ampia maggioranza alla Camera, avrebbe la maggioranza anche al Senato anche se più ridotta.

Da valutare ovviamente se nella notte questi dati saranno confermati nel momento in ci si analizzeranno i voti veri e ci sarà la conferma da parte del Ministero dell'Interno.

Lo scrutinio inizia immediatamente alla fine delle operazioni elettorali. Si parte dallo spoglio delle schede per l’elezione del Senato e poi quelle della Camera. 

Nella giornata di lunedì 26 febbraio a partire dalle ore 14, si svolgeranno gli scrutini per le elezioni regionali. Ricodiamo infatti che in Sicilia si sono tenute anche le elezioni per scegliere il nuovo presidente della Regione.