Giorgia Meloni premier: dopo il voto ecco le tappe verso il nuovo Governo di centrodestra

Elezioni 2022, il centrodestra ha vinto le Politiche. Giorgia Meloni sarà premier: dopo il voto ecco le tappe verso la formazione del nuovo Governo. Scopri tutto nell'articolo.

Image

La coalizione di centrodestra ha vinto le elezioni politiche in Italia. La coalizione di quattro partiti formata da Fratelli d'Italia, Lega, Forza Italia e Noi Moderati ha ottenuto la maggioranza sia alla Camera che al Senato.

Fratelli d'Italia è il primo partito della coalizione in maniera nettissima. Quindi Giorgia Meloni si appresta a diventare la prima donna nel nostro paese a essere Presidente del consiglio. Vediamo le tappe che portano ora alla formazione del nuovo Governo di centrodestra.

Giorgia Meloni premier, che cosa succede adesso dopo le Elezioni?

I dati dimostrano una vittoria netta del centrodestra. Fratelli d'Italia è il primo partito della coalizione. Quali saranno le prossime tappe dopo che i risultati saranno ratificati e sarà stata effettuata la convalida dei nuovi eletti, ovvero i 400 deputati e i 200 Senatori?

In base alle regole della coalizione di centrodestra sarà Giorgia Meloni che sarà indicata al capo dello stato per il ruolo di presidente del consiglio per la coalizione di centrodestra.

Tra la serata di oggi e domani dopo la vittoria del centrodestra ci sarà la proclamazione definitiva degli eletti nei collegi uninominali e plurinominali. Quali saranno i tempi che porteranno Giorgia Meloni a palazzo Chigi?

Giorgia Meloni premier, la prima seduta del nuovo parlamento è prevista per il 13 ottobre

Nelle prossime ore saranno assegnati i collegi agli eletti. La prima seduta delle nuove camere è già stata programmata salvo soprese per la giornata di giovedì 13 ottobre. Nella prima seduta del nuovo Parlamento, nella nuova composizione ridotta, saranno eletti i successori alla presidenza delle Camere di Roberto Fico a Montecitorio e di Maria Elisabetta Alberti Casellati a Palazzo Madama. 

Entro sabato 15 ottobre scadono i termini entro i quali tutti i parlamentari eletti devono comunicare il loro gruppo di appartenenza.

Una volta effettuate queste operazioni e una volta formati i gruppi parlamentari, inizierà il processo attraverso il quale il presidente della Repubblica Sergio Mattarella arriverà a affidare l'incarico di formare il nuovo governo. Questa fase potrebbe partire nella settimana che inizia lunedì 17 ottobre.

Sergio Mattarella non può iniziare questa fase prima di quella data perchè oltre agli ex presidenti della Repubblica deve ascoltare anche i presidenti neo eletti delle due Camere prima di affidare l'incarico di formare il Governo. 

Si prevede anche che - alla luce della situazione complicata dal punto di vista economico e per il fatto che stringono i tempi per la redazione della Legge di Bilancio - dopo pochissimo tempo dall'insediamento dei nuovi presidenti delle Camere, Mattarella avvierà le consultazioni e chiamerà Meloni per conferire l'incarico di formare il nuovo governo.

Giorgia Meloni premier, quando arriverà l'incarico del presidente Sergio Mattarella?

A questo giro elettorale, il compito di Sergio Mattarella sembra decisamente più semplice rispetto a quanto avvenuto dopo le elezioni del 2018. Allora non c'era una maggioranza chiara in Parlamento e dopo settimane di stallo era nato il governo giallo-verde formato da Movimento 5 Stelle e Lega che hanno indicato al tempo in Giuseppe Conte il nome da incaricare.

A questo giro c'è una chiara maggioranza di centrodestra in entrambi i rami del Parlamento. Nella maggioranza di centrodestra c'è un partito che, chiaramente, ha ottenuto molti più voti degli altri 3 e quindi non ci dovrebbero essere dubbi sul fatto che sarà Giorgia Meloni ad essere indicata da tutti e 4 i partiti per l'incarico di Presidente del consiglio. 

Si prevede quindi a questo giro con un turno di consultazioni molto rapido con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che potrebbe dare l'incarico a Giorgia Meloni di formare il nuovo Governo.

L'incarico può essere pieno o esplorativo a seconda di come andranno le consultazioni. Come da tradizione, Meloni accetterà “con riserva” e avvierà le trattative con gli alleati sugli incarichi ministeriali e sul programma.

E dovrebbe tornare al Quirinale con la lista dei ministri. Una volta sciolta la riserva il nuovo governo presterà giuramento nelle mani del presidente della Repubblica. E, subito dopo, come da tradizione, si svolgerà il primo consiglio dei ministri. Prima ci sarà il rito della campanella: Draghi passerà la mano a Meloni. I tempi, così definiti, fanno pensare alla presa dei pieni poteri per il nuovo governo verso la fine del mese di ottobre. 

Giorgia Meloni premier? Sarà sicuramente lei ad essere incaricata da Mattarella?

Non sembrano esserci dubbi sul fatto che sarà Giorgia Meloni ad essere incaricata dal Capo dello Stato. La valutazione spetta ovviamente al Capo dello Stato che ha il compito di assegnare l'incarico.

Il centrodestra dovrebbe disporre di una ampia maggioranza in entrambe le Camere. E in base alle intese pre-elettorali interne al centrodestra, i partiti avrebbero sostenuto il leader o la leader del partito con più voti all’interno della coalizione. Di fatto, dunque, non dovrebbero esserci dubbi sul nome che Forza Italia, Lega e Noi Moderati — oltre, ovviamente, a Fratelli d’Italia — proporranno al capo dello Stato il nome di Giorgia Meloni come futuro premier.