It alert per cosa suona, i 3 motivi che fanno scattare l'allarme e in quali regioni

Ancora test per l'It alert dal 22 gennaio al 26 gennaio 2024. Ecco per cosa suona questa volta l'allarme della protezione civile e le Regioni interessate.

Il messaggio dell'It alert

Per cosa suona l'It alert? Questa volta i motivi sono diversi e la Protezione Civile ne ha segnalati almeno tre che variano da Regione a Regione. A questo nuovo test per sperimentare il sistema di allarme della Protezione Civile parteciperanno solo alcune zone dell'Italia maggiormente interessate ai pericoli che saranno indicati. Scopriamo qualche dettaglio in più.

It alert per cosa suona: le Regioni interessate

Il primo test sul territorio nazionale c'è stato nel mese di settembre del 2023, quello che inizierà a partire da oggi, 22 gennaio 2024, e andrà avanti fino a venerdì 26 gennaio 2024, sarà una sperimentazione circoscritta solo ad alcune Regioni, per la precisione:

  • Abruzzo;

  • Basilicata;

  • Calabria;

  • Campania;

  • Emilia-Romagna;

  • Friuli-Venezia Giulia;

  • Piemonte;

  • Sardegna;

  • Sicilia;

  • Toscana;

  • Valle D’Aosta;

  • Provincia Autonoma di Bolzano.

Il messaggio di allerta, però, non comparirà sui dispositivi elettronici di tutti i residenti delle Regioni menzionate, ma solo ai residenti delle zone considerate a rischio dalla Protezione Civile.

I 3 motivi che faranno scattare l'allarme

I motivi per cui scatterà l'allarme della Protezione Civile, questa volta, sono ben 3:

  • Collasso di una grande diga;

  • Incidente industriale;

  • Incidente nucleare.

Il primo allarme, dunque relativo al crollo di una grande diga, sarà testato, a partire dal 25 gennaio, in: Campania, Sicilia, Valle D’Aosta e Provincia Autonoma di Bolzano. Il messaggio che apparirà sarà il seguente:

TEST TEST Questo è un MESSAGGIO DI TEST IT-alert. Stiamo SIMULANDO il collasso di una diga nella zona in cui ti trovi. Per conoscere quale messaggio riceverai in caso di reale pericolo per il collasso di una diga vai su www.it-alert.gov.it TEST TEST.

Il secondo, invece, relativo all'incidente industriale, sarà testato, a partire dal 23 gennaio, nelle seguenti Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli – Venezia Giulia, Sardegna e Toscana. Il messaggio che apparirà sarà il seguente:

TEST TEST Questo è un MESSAGGIO DI TEST IT-alert. Stiamo SIMULANDO un incidente industriale nella zona in cui ti trovi. Per conoscere quale messaggio riceverai in caso di reale pericolo per un incidente industriale vai su www.it-alert.gov.it TEST TEST.

Il terzo allarme, relativo all'incidente nucleare, sarà sperimentato solo nella Regione Piemonte, per essere più precisi, nell'area della città metropolitana di Torino. I test sono iniziati oggi, 22 gennaio, a partire dalle ore 12.00. Il messaggio è il seguente:

TEST TEST Questo è un MESSAGGIO DI TEST IT-alert. Stiamo SIMULANDO un incidente nucleare in un impianto sito in paese estero con potenziali ripercussioni nella zona in cui ti trovi. Per conoscere quale messaggio riceverai in caso di reale pericolo per un incidente nucleare vai su www.it-alert.gov.it TEST TEST.

Le date, ovviamente, potrebbero subire delle variazioni in caso di problemi tecnici.

Leggi anche: IT Alert: cos'è e come funziona il nuovo Sistema di Allerta Pubblica in Italia