I meme più belli su Luigi Di Maio, ormai fuori dal Parlamento

Per Luigi Di Maio le elezioni politiche sono state un flop. Il mondo dei social ironizza con battute e meme. Abbiamo raccolto i più belli, ormai virali sui social network.

Image

Le elezioni politiche sono chiaramente uno degli eventi più seguiti in assoluto e, come ogni grande evento che si rispetti, sono anche una grandissima occasione per sbizzarrirsi con ogni tipo di battuta e meme. Anche le elezioni di quest'anno nonostante risultati tutt'altro che sorprendenti, quantomeno per quel che riguarda il quadro generale della situazione, non hanno deluso sotto quel punto di vista. Twitter è infatti stato inondato di meme che hanno preso di mira soprattutto i grandi sconfitti e delusi di questa tornata elettorale. È infatti evidente facendo un giro in rete come il più bersagliato dall'ironia dei social sia Luigi Di Maio, seguito poi da Enrico Letta e Matteo Salvini.

I meme più belli su Luigi Di Maio

Uno dei risultati più sorprendenti emersi dalle urne è sicuramente quello relativo alla mancata elezione di Luigi Di Maio. Attuale ministro degli esteri ed ex capo politico del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio è uscito sconfitto dal suo collegio di Napoli, battuto proprio da Sergio Costa esponente del suo ex partito. Come se non bastasse l'intera lista con cui Di Maio si è presentato a queste elezioni, Impegno Civico, a livello nazionale ha ottenuto un risultato disastroso, fermandosi allo 0,6% dei consensi. Con un quadro del genere non potevano che essere dedicati a lui i meme più belli apparsi online quest'oggi. Uno dei più divertenti è sicuramente quello che va a riprendere un recente video del leader di Impegno Civico che, nella famosa Trattoria Da Nennella di Napoli, si fa sollevare emulando una nota scena del film Dirty Dancing. Il video, che già aveva suscitato ironie nei giorni in cui fu postato, non poteva non essere ripreso ed adattato al contesto attuale. È il caso di questo meme che rappresenta Di Maio mentre "vola" fuori dal Parlamento

Anche Letta e Salvini non vengono risparmiati

Se l'ironia su Luigi Di Maio è chiaramente la più presente visto il forte impatto mediatico di un risultato così disastroso, non vengono sicuramente risparmiati anche gli altri due delusi dai risultati elettorali. Stiamo parlando di Enrico Letta e Matteo SalviniLetta con il 19% ottenuto dal suo PD (26% totale per la coalizione di centro-sinistra) ha chiaramento fallito nell'intento di rivitallizare il partito ed evitare una vittoria del centrodestra e ha già annunciato l'intenzione di voler lasciare la segreteria del PD non ricandidandosi per la carica. Le battute su di lui mirano dunque sul suo imminente addio dopo la sconfitta e il, forse, ritorno alla sua cattedra di Parigi.