10 anni di Pontificato per Papa Francesco: ecco i momenti più belli

Cosa ha fatto Papa Francesco nei primi 10 anni di Pontificato? Ecco i momenti più belli e memorabili riassunti in 10 immagini.

Image

“Fratelli e sorelle, buonasera". Erano passate da poco le 19 del 13 marzo 2013, quando Jorge Mario Bergoglio si è affacciato per la prima volta al balcone che dà su Piazza San Pietro a Roma: da qui è iniziato il Pontificato di Papa Francesco.

Amato e osteggiato, nei suoi 10 anni di Pontificato ha svolto moltissimi viaggi, ha espresso così tanti pensieri, che è bene ricordare cosa ha fatto.

Ecco i 10 momenti più memorabili del Pontificato di Papa Francesco.

Papa Francesco festeggia 10 anni di Pontificato

Sono trascorsi ormai 10 anni dall'elezione di Papa Francesco: era il 13 marzo 2013 quando Bergoglio si affacciava sul balcone che dà su Piazza San Pietro.

Nonostante l'età, il dolore alle ginocchia, i diversi viaggi e appuntamenti che un Pontefice deve seguire, Papa Francesco non ha intenzione - al momento - di dimettersi.

A dieci anni dalla sua elezione, in un'intervista per il sito web Perfil, Bergoglio ha spiegato il motivo per cui ha scelto di chiamarsi "Papa Francesco":

La vita di Francesco è la vita di un rivoluzionario, che ha il coraggio di ribaltare completamente le carte in tavola, di un incosciente che va dal califfo o dal sultano sapendo che gli potrebbero tagliare la testa. È l’incoscienza dell’uomo innamorato di Gesù. Ammirevole, ma non del tutto imitabile. 

Amato e osteggiato, Papa Francesco si è sempre battuto per la pace, l'inclusione, l'accoglienza: ecco quali sono stati i 10 momenti più memorabili del suo Pontificato.

Papa Francesco e il tema dei migranti

Uno dei temi di discussione all'ordine del giorno è quello dei migranti: l'ultima vicenda che ha scosso l'opinione pubblica riguarda la strage di Cutro, ma sono moltissimi gli episodi ricordati da Papa Francesco.

Ribatezzando il Mediterraneo come "il cimitero più grande d'Europa", Papa Francesco ha messo da parte l'indifferenza e ha provato a diffondere l'accoglienza, l'accettazione dello straniero, il riconoscimento di noi stessi negli occhi dei più fragili.

Così, nel 2016, Francesco aveva deciso di portare con sé dodici profughi dall’isola greca di Lesbo, ospitati a Roma dalla Comunità di Sant’Egidio. E questo non è stato l'unico episodio di accoglienza.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Papa Francesco e le donne

Anche le donne sono al centro dei temi trattati da Francesco nel corso dei 10 anni di Pontificato. Bergoglio scrivere così, nella prefazione al libro "More Women's Leadership for a Better World":

Non si può perseguire un mondo migliore, più giusto, inclusivo e integralmente sostenibile senza l'apporto delle donne.

E proprio alle donne sono stati affidati incarichi di rilievo e posizioni dirigenziali all'interno del clero: tra le altre, Suor Nathalie Becquart è stata nominata sottosegretaria al Sinodo dei vescovi nel 2021.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Papa Francesco e l'omosessualità: "Chi sono io per giudicare?"

Nel luglio 2013, durante il volo di ritorno dal Brasile, Papa Francesco si intrattiene con i giornalisti sul tema dell'omosessualità.

Celebre la sua frase:

Le lobby tutte non sono buone. Mentre se uno è gay e cerca il Signore, chi sono io per giudicarlo? Non si devono discriminare o emarginare queste persone.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

26 maggio 2014 - La preghiera di Papa Francesco al Muto del Pianto

A poco più di un anno dalla sua elezione, Papa Francesco aveva deciso di recarsi a Gerusalemme, presso il Muro del Pianto.

Un momento memorabile soprattutto per la sua preghiera:

Nessuno strumentalizzi per la violenza il nome di Dio, ma lavoriamo insieme per la giustizia e per la pace.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

27 marzo 2020 - Papa Francesco solo in piazza San Pietro

Un'immagine che è rimasta impressa nella mente e nel cuore di moltissimi italiani: il 27 marzo 2020, in piena pandemia mondiale, Papa Francesco segue un momento di preghiera da solo in Piazza San Pietro.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Viaggio in Congo e Sudan

Alcuni dei suoi viaggi più memorabili sono quelli svolti tra il 31 gennaio e il 5 febbraio 2023, quando Papa Francesco si recò prima nella Repubblica Democratica del Congo e poi in Sud Sudan, due Paesi africani teatro di conflitti con un tasso di povertà altissimo. 

Tra le sue frasi più celebri, ricordiamo:

Basta sangue versato, basta conflitti, basta violenze e accuse reciproche su chi le commette, basta lasciare il popolo assetato di pace.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Il pellegrinaggio penitenziale in Canada

Era maggio 2021 quando vennero ritrovati i resti di 215 bambini in una fossa comune, nei pressi di un'ex scuola residenziale indiana in Canada.

Papa Francesco chiese perdono per questa strage:

Sono profondamente addolorato, provo indignazione e vergogna. Chiedo perdono per i modi in cui, purtroppo, molti cristiani hanno sostenuto la mentalità colonizzatrice delle potenze che hanno oppresso i popoli indigeni.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

La lavanda dei piedi

Sono passate poco più di due settimane dall'elezione, è il 28 marzo 2013, quando Papa Francesco sceglie di andare presso il carcere minorile di Casal del Marmo, a Roma, per effettuare il rito della lavanda dei piedi.

Negli anni successivi, il Pontefice ha ripetuto l'azione presso altre carceri, centri per disabili, centri per migranti.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Il Sinodo per l'Amazzonia

Il 6 ottobre 2019 si apre a Roma il Sinodo per l'Amazzonia. L'obiettivo, come spiega il Pontefice, è

trovare nuove vie per l'evangelizzazione di quella porzione del popolo di Dio, in particolare le persone indigene, spesso dimenticate e senza la prospettiva di un futuro sereno, anche a causa della crisi della foresta amazzonica, polmone di fondamentale importanza per il nostro pianeta.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Un matrimonio all'improvviso

Infine, un evento davvero memorabile. Siamo nel gennaio 2018, su un volo Santiago-Iquique: Papa Francesco sposa a sorpresa una coppia cilena.

Carlos Ciuffardi e Paola Podest erano convolati a nozze civilmente, ma erano stati costretti ad annullare la cerimonia religiosa a causa del terremoto del 2010, che portò al crollo della Chiesa presso la quale era stato organizzato il matrimonio. Papa Francesco decise di unirli per la vita.

Nessuna descrizione della foto disponibile.