Chi è Piergiorgio Giacovazzo, il giornalista protagonista di una gaffe al Tg2

Le parole del giornalista Rai nel fuori onda possono costargli davvero caro. Stiamo parlando della gaffe di Piergiorgio Giacovazzo al Tg2, ecco chi è.

Chi è Piergiorgio Giacovazzo? Nonostante vanti un curriculum ricco di esperienze e competenze, oggi è ricordato per aver fatto una gaffe sulla figlia di Fiorello durante un fuorionda del Tg2. Le sue parole sono state decisamente infelici e potrebbero costargli caro. Scopriamo cosa ha detto e cosa ha deciso di fare la Rai con il suo giornalista.

Chi è Piergiorgio Giacovazzo, il giornalista protagonista di una gaffe al Tg2

Piergiorgio Giacovazzo è nato a Roma, sotto il segno del Capricorno, il 3 gennaio 1970. Attualmente ha 54 anni. Figlio d’arte, il padre è il noto giornalista pugliese Giuseppe Giacovazzo che è stato il volto del Tg1 per molti anni e successivamente direttore del quotidiano La gazzetta del Mezzogiorno.

Piergiorgio ha iniziato da giovanissimo la carriera nel mondo del giornalismo seguendo prima le due ruote, in particolare il ciclismo e il mondo dello moto. Le sue competenze in materia di motori lo hanno portato a condurre la nota rubrica Tg2 Motori.

Le competenze di Piergiorgio Giacovazzo non sono ovviamente limitate al settore delle due ruote o dei motori in generale e infatti si è occupato anche di cronaca ed attualità, sempre per il Tg2. Giacovazzo si è spinto addirittura fino in Ucraina, come inviato della Rai, per documentare la guerra scoppiata nel Paese dopo l’invasione della Federazione Russa.

Il commento su Fiorello e la figlia

La sua esperienza e le sue competenze sono passate adesso in secondo piano a causa di una gaffe fatta in un fuorionda del Tg2. Il giornalista si è lasciato andare ad un commento di cattivo gusto nei confronti di Fiorello e di sua figlia.

Il servizio che stava andando in onda era relativo alla festa del papà. Angelica Fiorello, figlia del conduttore di VivaRai2, si era esibita in una cover del brano La prima cosa bella di Nicola Di Bari. Subito dopo il servizio, però, Piergiorgio Giacovazzo non sapeva di avere ancora il microfono accesso e si è lasciato andare ad un commento:

Che carini! Ora questa avrà 12 tra…

Il microfono è stato prontamente spento ma probabilmente la parola che forse ha pronunciato Giacovazzo potrebbe essere “trasmissioni“. Il condizionale è d’obbligo in quanto non si può sapere con certezza il termine preciso pronunciato dal giornalista.

La decisione della Rai e la replica di Fiorello

La Rai ha subito aperto un provvedimento disciplinare nei confronti del giornalista per il:

Commento inappropriato e del tutto gratuito fatto dal conduttore del Tg2 Piergiorgio Giacovazzo a proposito della performance di Fiorello e della figlia a Viva Rai2!.

Rosario Fiorello non è stato in silenzio dopo tutto ciò che è accaduto e ha commentato la vicenda con queste parole:

Queste cose scappano. Io e Piergiorgio ci siamo sentiti al telefono e l’abbiamo risolta tra di noi, tra uomini, e poi non ha detto niente di male.

Poi è intervenuto anche in merito al provvedimento della Rai:

No, niente provvedimento. Non so se hanno intenzione, ma io mi auguro di no. Uno fuorionda è libero di fare quello che vuole, viva la libertà d’espressione.

Leggi anche: I papà VIP più belli: la classifica dei padri più affascinanti del mondo dello spettacolo

Felice Emmanuele Paolo de Chiara
Felice Emmanuele Paolo de Chiara
Redattore, classe 1994. Sono nato a Napoli ma ho vissuto un po’ in Toscana dove mi sono laureato in Scienze politiche e relazioni internazionali presso l’Università degli Studi di Siena e un po’ a Milano dove mi sono specializzato in Cooperazione Internazionale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Sono appassionato di politica, attualità, sport (grande tifoso del Napoli), cinema e libri. Nel tempo libero mi dedico alla scrittura di racconti e quando ho tempo viaggio.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate