Programma elettorale di Noi Di Centro Europeisti. Ecco le proposte del partito di Mastella

Programma elettorale di Noi Di Centro Europeisti. Ecco le proposte del partito del sindaco di Benevento Clemente Mastella per le Elezioni Politiche.

Image

Noi Di Centro Europeisti.

E' questo il nome del partito di Clemente Mastella. L'attuale sindaco di Benevento rieletto l'anno scorso per un nuovo mandato nella città campana, si presenta a queste elezioni politiche con la propria forza politica.

Noi Di Centro scritto anche nel simbolo con le lettere D e C grandi a richiamare la tradizione dalla quale Mastella arriva.

Clemente Mastella che, nel corso della campagna elettorale ha compiuto un gesto quasi unico tra i politici dando in diretta tv il proprio numero di cellulare, si presenta in corsa solitaria. Nessuna alleanza con le coalizioni di centrodestra e centrosinistra. Vediamo le proposte politiche principali della lista Noi Di Centro di Clemente Mastella.

Elezioni Politiche 2022, Mastella: ”Europa orizzonte politico naturale dell'Italia”

Clemente Mastella spiega subito le linee chiave di ”Mastella Noi di Centro Europeisti”: 

L’Europa rappresenta l’orizzonte politico naturale dell’Italia, che è stata tra i paesi fondatori delle allora Comunità europee e che ha contribuito al suo concepimento attraverso il pensiero e l’azione politica di padri fondatori come Alcide De Gasperi e Altiero Spinelli. Nell’Unione Europea, il nostro Paese trova l’alveo istituzionale e normativo che ne garantisce un protagonismo internazionale più incisivo e l’ancoraggio ai valori della pace, della democrazia, dello stato di diritto, delle libertà fondamentali e dello sviluppo socio-economico”.

Clemente Mastella e il senatore Raffaele Fantetti che è stato indicato come capo politico della lista osservano che

Oggi, a oltre settant’anni dai Trattati di Roma, è fondamentale ribadire l’adesione morale e politica allo spirito europeista. Adesso che la UE ha ripreso la lungimirante strada dell’unità e della solidarietà, sentiamo ancor di più l’urgenza che a ciò corrisponda una rappresentanza politica coerentemente a favore del progetto europeo. Nell’interesse strategico del Paese che amiamo: l’Italia! Dobbiamo profilarci in modo netto e chiaro nel mondo, in coerenza con una visione europeista ed atlantista, portatrice dei valori dell’umanesimo e della pace, della tutela dell’ambiente e della promozione di un multilateralismo efficace.

Elezioni Politiche 2022, le strategie e le azioni principali di Noi Di Centro Europeisti Mastella

”Le nostre strategie – spiegano Mastella e Fantetti  - e le nostre azioni sono tutte volte al riscatto ed al concreto rilancio del Mezzogiorno d’Italia per una ripresa più sicura e strutturata dell’intero Paese, in modo da tesaurizzare efficacemente i fondi del PNRR, per un effettivo ammodernamento delle infrastrutture e per un rafforzamento dei servizi al cittadino ed alle imprese”.

Il Governo deve proseguire nell’azione di sostegno dinamico e proattivo alle imprese ed alle famiglie in difficoltà economica dopo le crisi. Il nostro movimento deve assicurare la disseminazione dei valori cattolici e sociali e la promozione di un’autentica cultura della legalità contro la corruzione e le mafie. Creeremo le condizioni per una pace fiscale effettiva e per una conseguente maggiore fedeltà fiscale. Un nuovo patto sociale per il futuro, basato sul prestigio delle Istituzioni, la qualità dei servizi pubblici e una maggiore etica della responsabilità per la amministrazione della cosa pubblica".

Opereremo per il rilancio della pubblica amministrazione che prenda origine dalla motivazione dei funzionari pubblici ed il ristabilimento del prestigio del settore pubblico e di un sano rispetto delle Istituzioni da parte dei cittadini

E ancora: ”Propizieremo il rafforzamento dell’economia privata anche attraverso l'internazionalizzazione delle imprese, l’attrazione di investimenti e capitali dall’estero, lo sviluppo del turismo. Lavoreremo per l’accoglienza degli immigrati, parametrata alla situazione sociale ed economica del Paese, secondo un equilibrio tra sicurezza e dignità, attenti alla tutela dei diritti fondamentali delle persone”.

Elezioni Politiche 2022, le proposte di Noi Di Centro Europeisti in tema di economia: impegno per casalinghe e casalinghi

Al centro dell’agenda economica di Europeisti-Noi Di Centro-Mastella c’è ”l’obiettivo di crescita e di incremento della produttività. Attualmente dobbiamo gestire i problemi di crisi energetica e inflazione in un contesto di bassa crescita. Anche se tutti noi siamo danneggiati da questa situazione, sono le classi più povere e meno agiate a soffrirne maggiormente”. 

L’agenda Draghi, spiega Noi Di Centro, traccia un percorso essenziale a cui Europeisti-Noi Di Centro-Mastella intende aderire. La linea guida nel medio periodo è a nostro avviso rimuovere gli ostacoli a investimenti e crescita del settore imprese per poter scatenare quegli aumenti di produttività di cui l’Italia non ha finora goduto ma che ha il potenziale di raggiungere.

Impegno particolare per casalinghe e casalinghi: ”Occorre recuperare la dignità delle casalinghe e dei casalinghi cui concedere una opportunità economica per i lavori essenziali che svolgono per la comunità-famiglia. Bisogna prevedere un reddito di 600 euro mensili per chi provvede alle attività domestiche. Questa misura determinerebbe, inoltre, una maggiore natalità”.

Elezioni Politiche 2022, le proposte di Noi Di Centro Europeisti: politica estera, sanità e ambiente

Per quel che riguarda la politica estera per Noi Di Centro Europeisti ”l’Italia ha bisogno di un chiaro indirizzo strategico”.

In termini politici questa direttrice si ”riassume nel multilateralismo. In una prospettiva di lealtà e stretta collaborazione con i tradizionali alleati dell’Italia, Stati Uniti in primis, e al Patto Atlantico crediamo fermamente che bisogna anche procedere verso una politica estera dell’Unione Europea nel quadro di processo democratico di integrazione delle istituzioni europee”.

In tema di Sanità

ogni figura e centro professionale assistenziale deve poter disporre di adeguata dotazione strumentale ed attrezzatura tecnologicamente avanzata per essere messo in grado di fornire la assistenza più idonea ed aggiornata possibile. Questo permetterebbe di creare una rete assistenziale tra ospedale e territorio in cui ogni figura e struttura diventi punto di riferimento nel percorso assistenziale. Attraverso questa rete si potrebbe cercare di migliorare la gestione delle liste di attesa.

Su Ambiente e Sviluppo il ”tema cruciale della salvaguardia dell’ambiente va affrontato senza dar spazio a posizioni preconcette per individuare le giuste soluzioni".

La sensibilità verso la questione ambientale non deve essere intesa come un ostacolo alla produzione e allo sviluppo, bensì come un’opportunità di produzione e di sviluppo.

”L’Italia ha molto da fare: basti pensare infatti che siamo ad oggi al penultimo posto in Europa per le politiche energetiche e ambientali. È urgente e necessario accelerare le politiche di conversione già in atto dalla produzione di energia fossile a rinnovabile". 

Elezioni Politiche 2022, le proposte di Noi di Centro Europeisti: un capitolo speciale dedicato al Mezzogiorno

”Secondo dati della Banca d’Italia, spiega il programma di Noi Di Centro Europeisti, lo svantaggio del Sud con il Nord non solo non diminuisce ma aumenta. E se il Mezzogiorno continua a decrescere, i suoi giovani continueranno ad andar via. Serve invece che queste energie restino nel Mezzogiorno se è lì che vogliono crescere e lavorare.

I fondi Europei – spiega il partito di Mastella - per le aree più deboli dell’Unione hanno rappresentato un volano per lo sviluppo e per una crescita stabile di molti paesi, Irlanda e Portogallo per citarne alcuni. Non possiamo dire che lo stesso sia avvenuto sempre per il Mezzogiorno.

"Ricordiamo -riflettono - tra l’altro che l’Italia ogni anno perde centinaia di milioni di Euro che tornano indietro all’Unione Europea perché non utilizzati. L’Italia non riesce a spendere perché le regioni spesso non riescono a fare progetti nei tempi prestabiliti e presentarli a Bruxelles".

Serve una task force centrale, coordinata direttamente dal Governo, che includa le migliori competenze e professionalità in campo di progettazione di fondi UE, per presentare ed eseguire i progetti approvati in tempi certi, pena la continua perdita di fondamentali risorse. Il rilancio del Mezzogiorno coincide con il rilancio dell’intero Paese.

Sul tema degli Italiani all'estero ”certamente dei miglioramenti vanno fatti, anche circa storture introdotte per via legislativa, con l’estensione dell’elettorato passivo ai cittadini residenti in Italia, ovvero la candidabilità all’estero dei residenti in Italia”.

Elezioni Politiche 2022, gli impegni di Noi Di Centro: sburocratizzazione e riforma della giustizia

Un altro capitolo importante del programma di Noi Di Centro è quello legato alla sburocratizzazione:

Una delle principali cause di rallentamento della crescita e degli investimenti è legato alla burocrazia asfissiante che colpisce il nostro Paese. "È indispensabile definire con leggi dello Stato tempi certi nelle procedure autorizzative per l’apertura di attività e cantieri. In trenta giorni un imprenditore, un commerciante, un artigiano o un privato devono ricevere la risposta positiva o negativa alla richiesta di avvio di un’attività o per costruire anche una civile abitazione". 

Sulla giustizia ecco le ricette del partito di Mastella:

Il Paese ha necessità di una seria e vera riforma della giustizia che faccia tornare gli italiani ad avere fiducia nella giustizia stessa. Basta con i processi lumaca, basta con l’uso abnorme della custodia cautelare che invece andrebbe utilizzata solo per alcuni specifici reati, basta con gli innocenti in carcere.

"A tal proposito è indispensabile che il Parlamento vari un nuovo indulto che alleggerisca il peso di alcune carceri che scoppiano e renda l’attività della polizia penitenziaria e del personale della giustizia più sereno".