Confermato lo sciopero generale il 17 novembre: ecco chi aderisce e quanto dura

Dai mezzi di trasporto al pubblico impiego, i comparti interessati dallo sciopero generale del 17 novembre con orari e fasce di garanzia

Dopo le polemiche con il ministro Salvini e la Commissione di Garanzia, Cgil e Uil hanno confermato lo sciopero generale del 17 novembre per protestare contro la legge di Bilancio e le politiche economiche e sociali del governo.

Nel corso dell’ennesimo venerdì nero per tutti quelli che si spostano con i mezzi pubblici, – in un mese dove sono già previste numerose agitazioni sindacali – a fermarsi saranno treni, autobus, metropolitane, taxi e Ncc. Escluso invece il comparto aereo. Ma l’astensione dal lavoro riguarderà anche altri settori come il pubblico impiego, la scuola e le poste. Ecco chi aderisce e gli orari da tenere presente per organizzarsi per tempo.

Sciopero generale 17 novembre confermato

Dopo la polemica con il ministro Salvini e la convocazione della Commissione di Garanzia delle parti sindacali, Cgil e Uil hanno confermato lo sciopero generale del 17 novembre indetto per protestare contro la Legge di Bilancio.

In sostanza la Commissione aveva invitato i sindacati a riformulare la proclamazione dello sciopero nazionale indetto per il 17 novembre, sottolineando le violazioni del mancato rispetto della regola della rarefazione oggettiva e della regola della durata massima della prima azione di sciopero.

“La Commissione non spiega su quali basi normative ha deciso che non si tratta di uno sciopero generale. Confermiamo, infine, la nostra disponibilità ad aderire alle indicazioni della Commissione per il settore dei vigili fuoco e quello del trasporto aereo”, hanno risposto in una nota Cgil e Uil.

Insomma, sciopero confermato, a meno che il ministro Salvini non indica la precettazione.

Come si articolerà lo sciopero

Venerdì partirà la mobilitazione di Cgil e Uil con lo sciopero di 8 ore delle lavoratrici e dei lavoratori delle regioni del Centro. A livello nazionale invece, quindi su tutto il territorio, i settori per i quali è stato proclamato lo sciopero generale del 17 novembre sono trasporti, pubblico impiego, scuola, igiene ambientale e nettezza urbana, lavanderie industriali e poste. Prevista anche in concomitanza, una manifestazione a Roma a piazza del Popolo.

In seguito, il calendario delle agitazioni sindacali proseguirà con le seguenti date:

Sicilia – lunedì 20 novembre;

regioni del Nord – venerdì 24 novembre;

Sardegna – lunedì’ 27 novembre;

regioni del Sud – 1 dicembre

Modalità dello sciopero del 17 novembre

Ecco cosa sappiamo in base agli ultimi aggiornamenti sulle modalità di svolgimento dello sciopero generale del 17 novembre, a livello nazionale e locale:

  • Voli aerei regolari;

  • Stop a treni e mezzi pubblici (autobus, tram e metro). I treni si fermeranno da mezzanotte Le modalità del trasporto cambieranno da città a città, quindi anche in questo caso il consiglio è quello di informarsi sulle pagine istituzionali dei propri Comuni di residenza e delle aziende di trasporto locale. A Roma stop dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine corsa. A Milano Atm assicura che non ci saranno problemi per chi si sposta con metro, tram e bus in quanto non sono passati dieci giorni dall’ultimo sciopero indetto nella città.

  • I Taxi aderiranno alla protesta in modo parziale o totale per tutte le 24 ore

  • Traghetti e navi: le partenze, a eccezione delle linee e dei servizi essenziali, saranno posticipate di 24 ore

  • Stop di 4 ore per i vigili del fuoco dalle 9 alle 13

  • Sanità: Nursind (il sindacato infermieristico) ha proclamato uno sciopero di 24 ore del personale, ma vengono garantiti i servizi essenziali

  • Per l’intera giornata di venerdì è previsto uno sciopero generale anche di scuola, università, ricerca, formazione professionale e scuola non statale

Vera Monti
Vera Monti
Giornalista pubblicista e precedentemente vice- presidente di un circolo culturale, scrivo di arte e politica - le mie grandi passioni - su varie testate online cercando sempre di trattare ogni argomento in tutte le sue sfaccettature. Ho intervistato vari personaggi della scena artistica nazionale e per Trend online mi occupo principalmente di politica ed economia
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
776FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate