Fratelli d'Italia primo partito italiano. Partito Democratico a brevissima distanza. E' questa la fotografia della settimana nell'abituale appuntamento settimanale di Trend online con i sondaggi politici della settimana.

In questa  nuova puntata anche le opinioni degli italiani sulla guerra. Infine anche giudizio sull'operato del Governo Draghi.

Ecco tutti i dati dei principali sondaggi della settimana.

Sondaggi elettorali, sondaggio Demopolis per Otto e Mezzo

Demopolis ha effettuato un sondaggio per la trasmissione de La 7 Otto e Mezzo. Ovviamente prima rilevazione sui dati di gradimento dei partiti.

Prima forza nazionale Fratelli d'Italia con il 21,5%. Segue il Partito Democratico con il 21%. Terza forza la Lega di Matteo Salvini al 16%. Segue il Movimento 5 Stelle con il 13,2%, poi Forza Italia all'8%. Segue Azione insieme a Più Europa al 4,2%.

Più distanziate le altre forze politiche. Italexit al 2,5%, Sinistra Italiana al 2,3%, Italia Viva al 2%, Leu-Articolo 1 di cui si sta tenendo in questi giorni il congresso che ha portato alla rielezione di Roberto Speranza all'1,8%. Infine i Verdi all'1,5%. Altri partiti 1,5%. La quota di indecisi è pari al 16%. 

Sondaggio anche sull'operato del Governo Draghi: giudizio positivo per il 52% delle persone, negativo per il 38%, non sa il 10%. La fiducia invece singola nella figura del premier è positiva per il 54%, negativa per il 37%, non sa il 9%.

Sondaggi Elettorali, sondaggio Emg Different su guerra e situazione politica italiana 

Emg Differenti per la Rai ha sondato gli italiani sulla guerra in Ucraina. Si dice preoccupato l'85% degli italiani, non è preoccupato il 13%, preferisce non rispondere il 2%. 

Per il 55% degli italiani l'Italia dovrebbe cercare  una trattativa diplomatica con la Russia, per il 33% la Russia va contrastata con ogni mezzo. Non risponde il 12%.

Consolidato il parere negativo degli italiani sull'invio di armi all'Ucraina. E' d'accordo il 30%, non è d'accordo il 54%, preferisce non rispondere il 16%. 

Opposizione degli italiani anche all'aumento della spesa militare. E' favorevole il 25% degli italiani, è contrario il 51%, non risponde il 24%. 

Il 69% degli italiani teme che la guerra in Ucraina possa trasformarsi in un conflitto nucleare. Il 20% non lo teme. Non risponde l'11%. 

L'embargo totale sulle forniture di gas russo è giusto ma non possiamo permettercelo perchè creerebbe danni ala nostra economica per il 34%. E' giusto e deve essere fatto anche se crea danni alla nostra economia per il 30%. E' sbagliato e non deve essere fatto per il 22%. Non risponde il 14%.

Spaccatura sul fatto che la guerra rimarrà in Ucraina o andrà a coinvolgere anche altri paesi: per il 38% delle persone si fermerà all'Ucraina. Per il 35% coinvolgerà anche altre zone europee, il 27% preferisce non rispondere.

Emg Different ha sondato gli italiani anche sulla situazione politica. Il 47% degli italiani ha fiducia nel Governo Draghi, il 47% non ha fiducia. Il 6% non risponde. 

Ecco il grado di fiducia degli italiani nei leader politici:

  • DRAGHI 49
  • MELONI 45
  • ZAIA 44 
  • CONTE 36
  • SPERANZA 35
  • BONACCINI 35
  • SALVINI 33
  • LETTA 32
  • FICO 32
  • BERLUSCONI 30
  • FEDRIGA 27
  • CALENDA 26
  • TOTI 25
  • DI MAIO 25
  • RENZI 15 

Sondaggi Elettorali, sondaggio Swg per TgLa7: prima posizione per Fratelli d'Italia

Consueto appuntamento settimanale del telegiornale diretto da Enrico Mentana e curato da Swg. Ecco i dati dei partiti. Qui c'è in testa Fratelli d'Italia con un punto percentuale di vantaggio sul Partito Democratico. Ecco tutti i dati.

  • FRATELLI D'ITALIA 21,8
  • PARTITO DEMOCRATICO 20,8
  • LEGA 15,6
  • MOVIMENTO 5 STELLE 12,9
  • FORZA ITALIA 7,8
  • AZIONE +EUROPA 5,0
  • MDP ARTICOLO 1 2,7
  • SINISTRA ITALIANA 2,6
  • ITALIA VIVA 2,5
  • VERDI 2,5
  • ITALEXIT CON PARAGONE 2,2
  • ALTRE LISTE 3,6

Non si esprime il 41% degli italiani.

Proposte anche tre frasi agli italiani. Il 70% si è detto d'accordo che l'Italia metta sanzioni economiche nei confronti della Russia. Solo il 49% invece si dice favorevole all'invio di armi all'Ucraina.

Il 17% solamente sarebbe d'accordo con l'invio di soldati e mezzi militari italiani per combattere in Ucraina contro l'esercito russo.

Sondaggi Elettorali, sondaggio Termometro Politico sulla situazione politica: prima Giorgia Meloni

Termometro Politico ha sondato gli italiani in merito alla loro preferenza in caso di elezioni politiche. Anche in questo caso prima posizione per Fratelli d'Italia con il 21,3%, segue il Partito Democratico con il 21,1%. Poi la Lega al 18%, il Movimento 5 Stelle al 12,9%, Forza Italia al 7,7%.

Segue Azione-Più Europa al 4,4%, Sinistra Italiana-Mdp-Articolo Uno al 3,4%, Italia Viva al 2,5%, Italexit di Paragone al 2,3%, i Verdi all'1,9%. Partito Comunista all'1% e altri partiti al 3,5%.

Sulla fiducia in Draghi come presidente del consiglio il 17,6% dice di averne molta, il 26,1% dice di averne abbastanza, il 19,6% dice di averne poca. Per nulla il 36,3%, non sa o non risponde lo 0,4%. 

Domanda anche attualissima sul ballottaggio in Francia in programma oggi domenica 24 aprile: ci sarebbe grande equilibrio. Dichiara che voterebbe Macron il 42,3% degli italiani, voterebbe Le Pen il 42,5%. Nessuno dei due per il 12,7%. Non risponde il 2,5%.

Sondaggio anche sulla celebre frase di Mario Draghi su pace e condizionatori: "Preferiamo la pace o il condizionatore acceso?.

Il sondaggio ha chiesto agli italiani se sono d'accordo. Per il 23,1%  è giusto perchè solo bloccando le importazioni energetiche dalla Russia si fermerà l'invasione dell'Ucraina. Il 22,1% è d'accordo col concetto ma ritiene che Draghi avrebbe dovuto usare parole diverse. Per il 16,7% interrompere le forniture non potrà che fare altro che allargare il conflitto. Per il 35,1% si tratta di una frase inaccettabile. Per nessun motivo va tagliata l'erogazione di energia agli italiani. Non sa o non risponde il 3%.

Sulle motivazioni legate al fatto che non si è ancora arrivati alla conclusione della guerra in Ucraina, il 38,9% pensa al fatto che Putin non ha nessuna intenzione di fermare la sua azione militare in Ucraina.

Per il 10,2% perchè l'Ucraina non è disponibile ad accettare compromessi con Putin anche a costo di aumentare notevolmente le vittime tra la popolazione. Per il 5,6% l'Europa non fa abbastanza per favorire un accordo o un trattato di pace.

Per il 42,7% gli Stati Uniti non hanno nessuna intenzione di fare cessare la guerra. Anzi hanno lavorato tanto negli anni per fare nascere queste conflittualità. Il 2,6% preferisce non rispondere.

Sondaggi elettorali, sondaggio IXE sulla situazione politica: qui in testa c'è il Partito Democratico

IXE presenta un sondaggio in chiara controtendenza rispetto agli altri esaminati fino a questo momento.

Questa è l'unica indagine in cui al primo posto non si trova Fratelli d'Italia ma ci sarebbe il Partito Democratico. 21,4% per il Partito di Enrico Letta, 19,6% per Fratelli d'Italia. 15,1% per la Lega, 14,4% per il Movimento 5 Stelle. 8,9% per Forza Italia. Segue Azione Più Europa al 4,9%, Sinistra Italiana al 2,3%, Articolo Uno-Mdp al 2,1%, stessa percentuale di Italia Viva. 2% per Europa Verde.

Altri partiti di area centrodestra al 3,1%, altri al 4,1%. Alto il grado di indecisi e astenuti al 46,3%.

La fiducia in Mario Draghi: ne ha molta il 15,7%, abbastanza il 42,8%, poca il 26,4%, nessuna il 15,2%. 

Sondaggio Index Research per Piazza Pulita: gli italiani preferiscono Macron

Una domanda infine di un sondaggio elettorale di Index Research per la trasmissione de La7 Piazza Pulita. E' stata chiesta agli italiani una preferenza sul turno elettorale di domenica 24 aprile in Francia.

Il 48,5 preferisce la vittoria di Emmanuel Macron, il 36,9% spera nella vittoria di Marine Le Pen. Non sa o non risponde il 14,6%.