Angelo Sticchi Damiani, chi è il presidente dell'Aci accusato di falso in atto pubblico

Angelo Sticchi Damiani potrebbe perdere la sua posizione di presidente dell'Aci dopo le ultime rivelazioni finanziarie che lo riguardano: ecco chi è e di cosa è accusato.

sticchi-damiani-chi-e

Nelle ultime ore ha fatto notizia l'accusa rivolta dalla procura ad Angelo Sticchi Damiani, presidente dell'Aci e membro di spicco del mondo automobilistico italiano.

Scopriamo allora di più su Angelo Sticchi Damiani, dalla carriera alla vita privata, fino allo scandalo finanziario.

Angelo Sticchi Damiani, chi è il presidente dell'Aci sotto accusa

Per gli appassionati di automobili e motori, rispondere alla domanda "Chi è Sticchi Damiani?" è piuttosto semplice, dato che si tratta di una figura chiave del panorama automobilistico italiano.

Angelo Sticchi Damiani è nato a Lecce 78 anni fa, e da sempre la passione per i motori ha caratterizzato la sua carriera e la sua vita.

Oltre alla laurea in ingeneria civile e alla carriera come progettista di strade, infatti, Angelo Sticchi Damiani si è fatto conoscere negli anni Settanta come pilota di rally, per poi entrare nella Commissione Sportiva Automobilistica Italiana nel 1975.

Dal 1984 fino al 2000, Angelo Sticchi Damiani è inoltre stato direttore di gara internazionale, e dal 1973 è stato organizzato del Rally del Salento, "classica" del Campionato italiano Rally, valevole per la Coppa Europea Fia Rallies a coefficiente 10.

Dal 1990 è Presidente dell'Automobile Club Lecce. Grande appassionato di auto d'epoca, ha partecipato a tre edizioni della Mille miglia storica (1997-1999), oltre a possedere una collezione personale.

Oltre ad essere stato consigliere nazionale del CONI, quest'ultimo gli ha conferito nel 2010 una Stella d'Oro al merito sportivo.

Dal 2011 è presidente dell'ACI, e nel 2020 ha ottenuto la riconferma della posizione fino al 2024, con il 94% dei voti.

A livello internazionale, si ricorda infine la sua vicepresidenza della FIA, la sua presenza nel Consiglio Mondiale dello sport Fia e dell'Euroboard FIA.

Leggi anche: Come verificare il pagamento del bollo auto, alcuni consigli semplici e utili

La vita privata di Angelo Sticchi Damiani

Angelo Sticchi Damiani è sempre stato molto riservato in merito alla sua vita privata.

Tuttavia, è noto che sia sposato con Rosa Palma, dalla quale ha avuto due figli, Alessia Maria e Francesco Saverio.

Quest'ultimo sembra avere ereditato la passione del padre, in quanto presidente dell'Automobile Club di Lecce dal 2022, dopo la laurea in ingeneria civile all'Università Tor Vergata di Roma.

Le accuse di falso in atto pubblico

Attualmente, Angelo Sticchi Damiani è indagato con l'accusa di falso in atto pubblico, dopo le accuse presentate dal pm Carlo Villani.

Secondo Villani, Sticchi Damiani avrebbe nascosto centinaia di migliaia di euro del suo stipendio per evitare di incappare nel limite di 240 mila euro all'anno imposto ai vertici delle aziende pubbliche.

Così, fra il 2017 e il 2020, avrebbe depositato autocertificazioni false sul proprio reddito. Solo nel 2017, secondo gli inquirenti, Sticchi Damiani avrebbe guadagnato 106 mila euro in più di quanto dichiarato, e considerando tutti gli anni di presidenza, si arriverebbe a più di un milione di euro.

Il tutto sarebbe stato rivelato da una denuncia interna dell'Aci.

Leggi anche: Questi versamenti possono sembrare redditi in nero: occhi puntati dall'AdE