Per il 2020 Norman Villamin, CIO Wealth Management di Union Bancaire Privée (UBP), si aspetta una crescita moderata, sostenuta da una stabilizzazione nei principali Paesi. L’attività industriale e gli investimenti dovrebbero riprendersi progressivamente. Norman Villamin prevede che la politica economica continuerà a essere di supporto, cercando nel frattempo di estendere il ciclo economico in un contesto di rischi geopolitici e incertezze legate all’epidemia di Coronavirus. Norman Villamin resta costruttivi sui risky asset ma crede che gli investitori dovrebbero aspettarsi una crescente volatilità, considerati i venti contrari di breve periodo. Di conseguenza, la gestione del rischio sarà sempre più importante. Norman Villamin guarda con interesse alle strategie asimmetriche, comprese le soluzioni strutturate e le opzioni e seleziona hedge fund long-short. Ci sono opportunità interessanti anche in obbligazioni con duration lunga e valute rifugio.

Per quanto riguarda l’azionario, fondamentalmente, la stagione dei risultati è iniziata in modo costruttivo, con un trend di revisioni al ribasso sugli utili che si sono stabilizzati in tutto il mondo all'inizio del 2020. Tuttavia, le elevate valutazioni azionarie statunitensi sono preoccupanti.

Alla luce di ciò e dell'impatto ancora sconosciuto del coronavirus sulla crescita globale, Norman Villamin mantiene un approccio asimmetrico - cercando di partecipare al rialzo del mercato, mantenendo al contempo una protezione contro gli shock esterni alla crescita e alla fiducia. Norman Villamin continua pertanto ad abbinare l'esposizione azionaria direzionale a titoli growth negli Stati Uniti e alle small mid cap in Europa con selezionate strategie di hedge fund long-short, soluzioni strutturate asimmetriche e strategie di opzioni.