Trimestrale a due velocità, nel primo trimestre del 2020, per Netflix (NFLX). Il colosso americano dei servizi in streaming online, per quel che riguarda film, serie Tv e documentari, ha infatti reso noto d'aver archiviato il Q1 2020 con un utile per azione a 1,57 dollari, ovverosia al di sotto dei $ 1,65 per azione pronosticati in media dagli analisti di Wall Street in accordo con quanto è stato riportato dalla CNBC

Fatturato Q1 2020 Netflix leggermente sopra le attese

Bene invece il fatturato che, a 5,77 miliardi di dollari, si è attestato di un filo al di sopra delle previsioni di consenso posizionate a 5,76 miliardi di dollari. Nel trimestre l'aumento degli abbonati Netflix paganti, in tutto il mondo, è stato pari a 15,77 milioni di unità

Abbonamenti Netflix volano, ma non è tutto oro quel che luccica

Si tratta di un boom di nuovi abbonati a Netflix ampiamente atteso in quanto, con il lockdown, molte famiglie e persone in quarantena, che sono passate al lavoro a distanza, hanno esplorato nuove opzioni di intrattenimento durante la pandemia

Pur tuttavia, per il futuro, gli analisti hanno già messo le mani avanti sull'insostenibilità dei tassi di crescita di abbonati riportati da Netflix nel primo quarto del 2020. E questo perché c'è il rischio che  i consumatori ridurranno gli abbonamenti man mano che perderanno il lavoro o si vedranno tagliati i loro stipendi.

Netflix, previsioni ed avvertimenti nella lettera agli azionisti

Non a caso, nella lettera agli azionisti, Netflix ha dichiarato di aspettarsi un picco di spettatori e di abbonamenti, ma ha avvertito di un calo e di un rallentamento della crescita lungo la strada. In particolare, per il Q2 2020, la società stima di ottenere 7,5 milioni di abbonati aggiuntivi paganti, ma la previsione potrà fluttuare in ragione dell'allentamento o meno del lockdown in tutto il mondo. Inoltre Netflix, ha altresì riportato la CNBC, ha pure affermato che la forza del dollaro USA avrà un impatto negativo sulle sue entrate internazionali.