Successo pieno per una delle più rilevanti IPO europee degli ultimi anni nel settore tecnologico. 

il caso

Adyen, una startup olandese attiva nell'industria fintech e nota per aver recentemente strappato a Paypal la gestione dei processi di pagamento del colosso dell'e-commerce eBay, è schizzata questa mattina al debutto ad Amsterdam di oltre il 100% rispetto al prezzo iniziale del collocamento.

Adyen al debutto

Il prezzo di offerta delle azioni, che assegnava alla compagnia una valutazione di 7,1 miliardi di euro, era stato fissato a 240 dollari, nella parte alta della forchetta indicativa di prezzo indicata nel prospetto, ma è schizzato già in apertura di quasi il 70% a 400 dollari e ha raggiunto in mattinata un massimo intraday a 503,9 euro prima di un parziale ritracciamento; alle 15 il titolo registra un progresso del 85% a 445 euro.

L'ipo

A cedere una quota del 13,4% di azioni sono stati gli attuali investitori di riferimento, come il fondo londinese Index Ventures, primo grande investitore di Adyen nel 2011, e General Atlantic.  

Il rialzo di stamane ha fatto salire a 13 miliardi - ben oltre le attese - la capitalizzazione dell'azienda, che ha tra i suoi azionisti anche il fondo sovrano di Singapore Temasek e Iconiq, una società di investimento che gestisce di fondi di grandi nomi della Silicon Valley come Mark Zuckerberg di Facebook, Jack Dorsey di Twitter e il numero uno di il LinkedIn Reid Hoffman.

“L'IPO di oggi sull'Euronext di Amsterdam segna un gran giorno per la società e le startup del settore fintech che stanno reinventando la secolare industria dei servizi finanziari,” ha commentato Jan Hammer, partner di Index Ventures.