Una piccola stangata Iva per coloro che usano il contante quando effettuano pagamenti in settori ritenuti a rischio di evasione fiscale, e viceversa una riduzione dell'imposta per chi sceglie di utilizzare strumenti tracciabili, come i pagamenti elettronici.

Aumento IVA: arriva la stangata, ma solo per chi usa contante

E' questa, secondo quanto emerge da un report di questa mattina del Sole 24 Ore, una delle misure su cui sta lavorando il governo rosso-giallo, e che potrebbero essere contenute nella prossima manovra di bilancio, per incentivare la diffusione della moneta elettronica e altre forme di pagamento alternative al cash.

Iva sale se paghi cash, scende con moneta elettronica

Il quotidiano di Confindustria spiega che sono al momento tre le ipotesi allo studio riguardanti il carico Iva da applicare a chi si presenterà alle casse per pagare: e tra questi uno, descritto come una specie di “bonus-malus”, prevede "per alcune tipologie di prodotti e di servizi in settori ritenuti ad alto rischio di evasione" un aumento dell'1% dell'imposta sul valore aggiunto nel caso di pagamenti cash, e un concomitante abbassamento del 2% per i pagamenti tracciabili.