A Piazza Affari la seduta odierna prosegue in buon progresso per i titoli del risparmio gestito che riescono a fare meglio dell'indice di riferimento.

Acquisti sul risparmio gestito a Piazza Affari: stona solo Bca Generali

Tra le blue chips Azimut e FinecoBank salgono rispettivamente dell'1,% e dell'1,38%, mentre tra i titoli a minore capitalizzazione Banca Mediolanum guadagna l'1,23%, ma riesce a fare ancora meglio Anima Holding con un progresso del 2,37%.

L'unica eccezione negativa è quella di Banca Generali che scende dello 0,79%, complici alcune prese di profitto dopo il poderoso rally di ieri, quando la giornata si è conclusa con un rialzo di quasi il 6%. 

Azimut al vaglio dei broker dopo la raccolta di settembre

Come ogni mese, i titoli del risparmio gestito sono finiti sotto la lente delle banche d'affari sulla scia delle indicazioni relative alla raccolta.

Per Azimut il mese di settembre si è concluso con un dato positivo per 305 milioni di euro che porta il saldo da inizio anno a 3,7 miliardi di euro.

Il presidente del gruppo, Pietro Giuliani, ha dichiarato che è proseguito il trend di crescita di Azimut che a settembre ha riportato una raccolta positiva in un mese stagionalmente e storicamente poco dinamico per l'intero settore.

Il risultato è stato positivo soprattutto nella componente gestita e questo ha più che compensato l'uscita di alcuni clienti istituzionali italiani a bassa marginalità.

Gli analisti di Banca IMI hanno definito la raccolta di settembre di Azimut in linea con le previsioni se si tiene conto della componente degli asset in gestione.