A Piazza Affari prosegue senza alcun tentennamento la corsa al rialzo di Azimut che continua a mostrare una maggiore forza relativa rispetto al Ftse Mib, in linea con quanto accade ormai da inizio anno.

Azimut su nuovi top dell'anno: rally a tre cifre da inizio 2019

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di venerdì scorso con un rally di quasi il 3%, continua a spingersi in avanti oggi, salendo per la sesta giornata consecutiva.

Azimut, che occupa la seconda posizione nel paniere del Ftse Mib, negli ultimi minuti viene scambiato a 23,15 euro, con un progresso dell'1,71% e oltre 1,7 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, già al di sopra della media degli ultimi 30 giorni pari a poco più di 2 milioni di pezzi.

Il titolo anche oggi aggiorna i massimi dell'anno, spingendosi su valori di prezzo che non si vedevano ormai dalla fine del 2015.

Dai livelli di chiusura dello scorso anno Azimut vanta un rally del 142%, ma il bilancio positivo arriva a sfiorare il 149% se si prendono con riferimento i minimi del 2019 toccati nella sessione del 2 gennaio scorso a 9,3 euro.

Azimut si conferma così il miglior titolo del Ftse Mib quest'anno, ancor più dopo l'accelerazione rialzista messa a segno a partire dall'ultima decade di ottobre.

Dopo aver superato i precedenti massimi dell'anno a 18,16 euro, il titolo ha allungato con decisione il passo, tanto da incrementare il suo valore di circa 5 euro nell'arco di sole tre settimane.

Azimut: netta riduzione delle posizioni short dei fondi

Diversi motivi alla base di questa corsa all'acquisto, a partire dalla decisa riduzione delle posizioni corte nette aperte su Azimut.