Lyft (LYFT)

 

Nel settore dei trasporti privati, gli esperti di Susquehanna puntano su Lyft, cui assegnano ora un rating Positive (da Neutral) citando tra l'altro una maggiore visibilità sul percorso del concorrente di Uber verso la profittabilità.

Lyft: migliorano scenario competizione e redditività

“Apprezziamo l'opportunità di mercato di lungo periodo del mercato del ridesharing e la visione più a lungo termine relativa al 'trasporto-come-servizio'. E adesso con il mercato USA che si sta razionalizzando, i segnali evidenti di leverage su costi di marketing e assicurativi di LYFT, e l'Ipo di UBER ormai passata, questo è il momento di comprare l'azione. Il nostro target price di $80 è basato su un multiplo di circa 7 volte l'EV/ricavi del 2020 (contro le 5 volte applicate precedentemente), che crediamo rifletta più appropriatamente il profilo di crescita della compagnia e il percorso verso la profittabilità… ed è supportato da rilevanti mercati e più elevata crescita. Vediamo un re-rating dei multipli mentre i ricavi continuano a sovraperformare, la redditività migliora (in particolare con il contributo dei margini), e il mercato è più a suo agio con le dinamiche competitive.”

Dollar Tree (DLTR)

Segnaliamo infine che, nel settore della grande distribuzione, JPMorgan migliora il giudizio sulla catena di negozi discount Dollar Tree citando un miglioramento dei fondamentali del gruppo.

“Stiamo alzano il rating su DLTR a Overweight e fissiamo un prezzo obiettivo a $122 al dicembre 2020 (da Neutral / $82 al dicembre 2018 prima di aver interrotto la copertura) da una designazione Not Rated." scrivono gli analisti, i quali prevedonno che la società accrescerà l'utile netto 'high-single' (tra il 5  il 10%) e 'low-double-digit' (tra il 10 e il 15%) l'eps consolidato oltre l'esercizio 2019.