Nella notte nera del salvataggio di Banca Carige, verrebbe da dire prendendo in prestito Hegel, tutti i sassi sono neri: e per una 'roccia nera' (BlackRock) che si è inabbissata direzione New York dopo una sassata che sta rischiando di far arenare l'ennesimo naufrago del sistema bancario italiano verso il pantano di una ricapitalizzazione di Stato - unico argine certo per il momento al buio pesto di una liquidazione -  un'altra 'pietra' altrettanto nera ma sperabilmente meno infausta sembrerebbe affacciarsi a fornire in extremis un puntello al disastrato istituto ligure: BlackStone.

Banca Carige, il salvataggio passa da BlackRock a BlackStone?

Secondo le ultime indiscrezioni di stampa, infatti, proprio il gigante del private equity sarebbe tra i soggetti che l’advisor di Carige, UBS, sta adesso cercando di mettere a un tavolo con i vertici dell'istituto commissariato per sostituire BlackRock, dopo il sorprendente e poco chiarito passo indietro dell'asset manager, in quel ruolo di soggetto finanziario richiesto dalla BCE per una "business combination" che faccia restare l'operazione di messa in sicurezza nell'alveo di una soluzione di mercato.