In questi ultimi mesi si è tornati a parlare con una certa frequenza delle banche italiane e della loro sicurezza, dopo che l'emergenza coronavirus ha colpito inevitabilmente anche il settore finanziario e non solo in Italia.

Banche: l'importanza di scegliere quella giusta

L'obiettivo principale di chi affida i propri soldi ad una banca è quello di sapere che si tratta di un istituto serio ed affidabile che permetta quindi di dormire sonni tranquilli.

E' bene quindi mantenersi sempre informati sulle banche, in modo da sapere quali sono quelle che offrono una maggiore solidità e quali invece quelle da cui è preferibile mantenere le distanze.

Oggi andremo a vedere da vicino gli istituti di credito della prima categoria menzionata, ossia quelli con le spalle robuste e in grado di garantire al cliente maggiore tranquillità.

Banche: lo studio di Altroconsumo su quelle più sicure

A fornire informazioni preziose in tal senso è l'ultima indagine realizzata da Altroconsumo Finanza che ha stilato la classifica delle banche più sicure in Italia, al pari di quanto già fatto in occasione delle edizioni speciali pubblicate a dicembre 2018 e a dicembre 2019.

Gli esperti di Altroconsumo Finanza hanno fatto il punto della situazione sul sistema bancario italiano, dopo che quasi tutti gli istituti di credito, quotati e non, hanno pubblicato i bilanci relativi all'esercizio 2019 nel mese di agosto, unitamente ai conti trimestrali e semestrali di quest'anno.

Per valutare lo stato di salute delle banche italiane, Altroconsumo Finanza è partito da due parametri di riferimento chiave: il Common Tier Equity 1 ratio (CET1) e il Total Capital Ratio.

Si tratta degli stessi indicatori che utilizzare la BCE per valutare la solidità delle banche: il Common Tier Equity 1 esprime il rapporto tra il capitale ordinario versato e le attività ponderate per il rischi, mentre il Total Capital ratio esprime il rapporto tra il patrimonio di vigilanza complessivo e il valore delle attività ponderate.

Banche italiane: migliorata la situazione in generale

Prima di andare a vedere nel dettaglio la classifica delle banche più sicure stilata da Altroconsumo Finanza, segnaliamo che dall'indagine è emerso un generale miglioramento dei giudizi di solidità ottenuti dalle banche italiane nella fascia intermedia.

La classificazione è basata sul numero di stelle e si va da un minimo di 1 ad un massimo di 5, per indicare le banche rispettivamente più rischiose e più sicure.

Dall'indagine è emerso che è aumentato il numero delle banche a 4 stelle, quindi ora sono più numerose quelle solide, mentre si sono ridotte le banche a 2 stelle, scendendo a 56 a fine agosto 2020, rispetto al dato di dicembre 2019 pari a 74.

Banche in vetta: ecco le 19 italiane più sicure secondo Altroconsumo

A conquistare il podio della classifica e ad ottenere quindi il giudizio massimo con 5 stelle, sono 19 banche.
Ecco l'elenco:

Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni

Banca Malatestiana credito Cooperativo

Banca Mediolanum

Banca Profilo

Banca Santa Giulia

Banco di Sardegna

BCC di Staranzano e Villese

BCC San Marzano di San Giuseppe

Binck Bank

Biver Banca - Cr di Biella e Vercelli

CR di Asti Spa

CRA di Castellana Grotte credito cooperativo

Credifriuli credito cooperativo

Credito Valtellinese gruppo

Credito Valtellinese Spa

FinecoBank

Iccrea Banca Spa

Mps leasing e factoring

Unicredit Spa

Quelle appena menzionate sono le "banche in vetta" e come indicato da Altroconsumo Finanza, "se desideri la sicurezza assoluta, puoi puntare su un conto corrente o deposito di una di queste banche".