Anche la seduta odierna viene vissuta nel segno della debolezza da Banca Monte Paschi che dopo il ribasso di circa due punti percentuali accusato ieri, continua a perdere terreno, scendendo per la terza seduta di fila.

Banca MPS ancora in ribasso: il focus resta su spin-off NPL

A dispetto di un mercato intonato positivamente il titolo si conferma in ribasso e negli ultimi minuti viene fotografato a 1,448 euro, con un calo dello 0,69% e oltre 1,2 milioni di azioni trattate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 4,7 milioni di pezzi.

Banca Monte Paschi non più tardi di venerdì scorso ha messo a segno un rally di quasi il 3%, sostenuto dalle indiscrezioni da cui si è appreso che l'Italia starebbe negoziando con la Commissione UE un piano per liberare l'istituto toscano di circa 10-14 miliardi di euro di crediti deteriorati, pari a due terzi del capitale.

Un'operazione piuttosto complessa, relativamente alla quale oggi sono circolate nuovi rumor, riportati nuovamente dal Sole 24 Ore.

Banca MPS: rumor su nuovi dettagli relativi alla cessione degli NPL

Quest'ultimo ha riportato maggiori dettagli sullo spin-off delle esposizioni non performanti di Banca Monte Paschi ad Amco, la ex SGA.

L'operazione risulterebbe nella fase finale di valutazione da parte della Commissione Europea, chiamata ad esprimersi sui profili di coerenza con le norme sulla concorrenza e gli aiuti di Stato.

Il Sole 24 Ore fa sapere che la decisione definitiva di Bruxelles arriverà solo dopo l'insediamento del commissario Margarethe Vestager che entro poche settimane dovrà esprimerà sulla questione relativa agli aiuti di Stato.