Giungono quasi in contemporanea due previsioni "di settore" per il nuovo anno messe a punto dalle case d'affari nelle ultime ore per orientarsi tra i listini di Wall Street. 

A fornire una previsione su come sarà il 2017 dei titoli legati al mondo di Internet sono gli analisti di Goldman Sachs, i quali hanno appena inserito nella loro Conviction Buy List diversi big del comparto e ritengono in generale che i tecnologici sovraperformeranno nei prossimi dodici mesi il mercato nel suo complesso. 

Si occupano invece di banche i colleghi di Barclays, secondo i quali il 2017 dei titoli finanziari di Wall Street sarà un percorso non lineare e irto di ostacoli e colpi di scena verso una performance positiva.

Goldman Sachs: buone prospettive per i big del tech

Secondo Heath Terry, l'estensore della nuova nota di Goldman, le azioni del settore internet avranno nel 2017 "una prestazione superiore" a quella del mercato, dopo il trend di fine anno seguìto all'elezione di Trump che ha favorito altri segmenti di borsa come banche ed energetici: il Nasdaq, l’indice dei titoli tecnologici, ha chiuso il 2016 in rialzo del 7,5%, migliorando la performance dell'anno precedente (+5,7%) ma mostrando meno forza propulsiva rispetto agli altri due principali indici di Wall Street, lo S&P 500, cresciuto del 9,5%, e il Dow Jones, che ha registrato guadagni pari al 13,4% al 31 dicembre.

A favorire una buona performance saranno "una solida crescita, in particolare nell'e-commerce, alti tassi di ritorno e valutazioni relativamente attraenti," che verranno parzialmente bilanciati da "un incremento atteso delle emissioni azionarie e pressioni sui margini in alcuni segmenti".