Ancora una seduta tutta in salita per Banco BPM che ha guadagnato terreno per la terza giornata di fila.
Il titolo, che ha mostrato più forza del Ftse Mib, ha messo a segno la migliore performance nel settore bancario.

Banco BPM mette a segno nuovi rialzo e spicca tra i bancari

Dopo aver chiuso la sessione di ieri con un rally di quasi il 5%, Banco BPM oggi ha allungato il passo e si è fermato a 2,47 euro, con un rialzo dell'1,91% e oltre 31 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a poco più di 24 milioni di pezzi.

Il titolo si è spinto oggi su livelli di prezzo che non si vedevano da inizio agosto del 2018, beneficiando del sentiment positivo alimentato dalla mossa a sorpresa di Intesa Sanpaolo.

Il gruppo guidato da Messina ha presentato un'offerta su Ubi Banca e questo annuncio, come evidenziato dagli analisti di Goldman Sachs, supporta la tesi del consolidamento nel settore bancario.

Banco BPM: l'AD ribadisce strategia stand-alone, ma si guarda a risiko

Proprio quest'oggi l'AD di Banco BPM, Giuseppe Castagna, ha ribadito che il gruppo, reduce da una fusione importante, andrà avanti con un piano stand-alone.

Parole che non hanno smorzato la speculazione che già da ieri sta interessando il titolo a Piazza Affari, con il mercato che ragiona su quale sarà la prossima mossa nel risiko bancario.

Secondo quanto scrive Milano Finanza, il blitz di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca ha ufficialmente aperto la stagione del consolidamento nel settore bancario italiano.

Ubi Banca e Bper Banca di fatto ora sono fuori dai giochi e non restano molti candidati al risiko bancario.
Uno di questi è ad esempio proprio Banco BPM che ora è alle prese con il nuovo piano industriale e il rinnovo del Cda.