Ritenendo convincente il quadro probatorio, il Consiglio di Amministrazione della società Bio-On, travolta dallo scandalo relativo alle accuse di false comunicazioni sociali, e di manipolazione del mercato, è stato revocato, insieme al Collegio dei Sindaci,  su disposizione del Tribunale di Bologna che, contestualmente, ha nominato l’amministratore giudiziario che, tra l'altro, sarà chiamato a verificare per l'azienda la persistenza della continuità aziendale.

Tribunale di Bologna, giudice chiede predisposizione di un nuovo bilancio 

Tra le richieste del giudice c'è pure la predisposizione di un nuovo bilancio che vada a fotografare quella che è la corretta e fedele situazione societaria di Bio-ON a livello economico e finanziario.

Bio-On da una posizione in attivo ad un pesante passivo tra il 2017 ed il 2018

In accordo con quanto è stato riportato da IlSole24Ore.com, infatti, Bio-On è passata, tra il 2017 ed il 2018, da un attivo di 24,2 milioni di euro ad un passivo di 22,5 milioni. Ed il tutto mentre nelle indagini venivano coinvolti i vecchi componenti del board, ovverosia il presidente ed il vice presidente del Cda di Bio-On, e pure il presidente del Collegio dei sindaci.