Le quotazioni del Bitcoin (BTC) sono salite questa mattina sopra quota 6.000 dollari per la prima volta da novembre, rafforzando ulteriormente il clima di ritrovata fiducia che tutto il mercato delle criptovalute sta sperimentando dall'inizio di aprile.

Bitcoin (BTC) torna a fare record: prezzo sopra i 6000 dollari

Secondo i dati in tempo reale del sito Coindesk, il prezzo della principale currency digitale scambia al momento in area 6,042 dollari, in rialzo del 4% nelle ultime ventiquattr'ore dopo aver toccato stamane quota 6.076 dollari, massimo dallo scorso 15 novembre: il valore di mercato di BTC, che viaggia adesso in rally di oltre il 60% da inizio anno, si è portato così a 107 miliardi, ovvero oltre il 57% della capitalizzazione di 188 miliardi raggiunta dagli oltre 2000 token crittografici monitorati dalla piattaforma CoinmarketCap.

Criptovalute: perché Bitcoin continua a salire?

La stampa di settore e i grandi network d'informazione finanziaria segnalano intanto nelle ultime ore che questa specie di revival del Bitcoin e di tutta l'industria delle monete veicolate sulla blockchain, dopo un disastroso crollo che nel 2018 aveva portato BTC da un picco record di quasi 20.000 a poco più di 3.000, può dipendere in parte anche dalle rinnovate speranze di un maggiore coinvolgimento nel mercato da parte degli investitori istituzionali