Le attese per i piani di accomodamento monetario delle banche centrali, ma anche i segnali di una distensione sul fronte dei dazi hanno guidato nelle ultime sedute un nuovo rally dei mercati finanziari. E per Joseph Zidle, chief investment strategist del colosso di fondi d'investimento Blackstone, ciò dimostra che gli investitori stanno a questo punto mostrando un eccessivo ottimismo su una soluzione positiva della guerra commerciale USA-Cina.

Rally mercati, Blackstone: il sentiment è eccessivo

“I mercati stanno davvero prezzando un ambiente Goldilocks: stanno prezzando più tagli della Fed e una specie di risoluzione positiva per il commercio. Penso a questo punto che il sentiment sia eccessivo", ha detto oggi il manager in un'intervista alla CNBC. Avvertendo sul secondo punto che il conflitto sulle tariffe farà sentire i suoi effetti più a lungo di quanto gli investitori si aspettino e il suo l'impatto sull'economia e sui mercati finanziari potrebbe essere “maggiore di quanto si pensa". “Penso", ha aggiunto, "che sia gli Stati Uniti che la Cina si stiano preparando per un più lungo, prolungato e duraturo periodo d'incertezza”.

BlackStone: il mercato sottovaluta incognite guerra commerciale

I commenti di Zidle sono arrivati dopo che il Dow Jones Industrial Average ha registrato ieri la sua settima seduta consecutiva in rialzo ieri, mentre lo S&P 500 e il Nasdaq Composite sono saliti per la terza giornata di fila. Ad alimentare l'ottimismo degli operatori, ha contribuito infatti la decisione di Donald Trump, annunciata mercoledì sera, di rimandare un previsto aumento delle tariffe su beni cinesi per 250 miliardi di dollari: prima delle dichiarazioni della Casa Bianca, la Cina aveva a sua volta fatto reso nota una lista di 16 tipi di prodotti statunitensi che saranno esentati da tariffe aggiuntive.