Il 2020 sarà un anno interessante per gli intermediari finanziari e per le banche che implementeranno definitivamente la tecnologia blockchain.

Blockchain o “catena di blocchi” è stata una parola d'ordine per qualche tempo e ha evocato una sorta di mistero e di confusione.

La tecnologia Blockchain ha ricevuto una discreta quantità di critiche in gran parte dagli esperti del mondo finanziario che, a causa dello scetticismo sulla criptovaluta Bitcoin, sono andati a colpire la sua tecnologia di base.

La tecnologia Blockchain ha anche ricevuto numerose critiche da parte di coloro che affermano che è troppo complicata da implementare.

Poi vanno ad aggiungersi anche le truffe: start-up che promettono di migliorare la qualità della vita o il tuo business, tutto ricorrendo alla tecnologia Blockchain.

Blockchain: le banche sono reticenti all’implementazione della tecnologia?

Fino a poco tempo fa le banche erano desiderose di prendere le distanze non solo dalle criptovalute ma anche dalla tecnologia blockchain.

Adesso gli istituti di credito vogliono sfruttare a proprio beneficio i vantaggi: man mano che le banche applicheranno tale tecnologia, nasceranno sempre più progetti. La chiave sta nel trovare i progetti che funzionano.

Progetti come la rete XAR apporteranno valore al mondo finanziario nel 2020: si tratta di una rete blockchain sicura per le banche, società finanziarie e le altre parti interessate.

Questa tecnologia ruota attorno alla costruzione di un framework su cui gli sviluppatori possono costruire ecosistemi finanziari decentralizzati.