Bollette luce, acqua e gas: in questi giorni che siamo tutti rinchiusi in casa per fronteggiare l'emergenza coronavirus, una delle preoccupazioni che maggiormente potrebbero ossessionarci è il costo delle nostre utenze. Quanto andremo a pagare sulle nostre bollette? Siamo tutto il buorno a casa: televisione e computer sempre accesi possono diventare un vero e proprio salasso. Poi ci mettiamo anche il forno. Cucinare a casa ogni giorno quanto ci può costare come gas? Quanto incide il forno acceso ogni giorno sulla bolletta elettrica?

Ci siamo fatti queste domande, e più che rispondere su quanto potremmo andare a spendere sulle nostre future bollette, ci siamo voluti chiedere come poter abbassare al massimo i nostri costi. Non dico che si debba rimanere al buio la sera, ma spegnere la luce durante il giorno potrebbe essere una buona idea.

Bollette luce, acqua e gas: come ottimizzare i costi

Iniziamo con il dire che possiamo risparmiare sulla bolletta della luce iniziando ad utilizzare la luce solare nel modo corretto. Basta adottare alcuni piccoli accorgimenti e tutto diventa possibile. Una delle prime cosa da fare e tenere le persiane aperte, scostare le tende e tendine, in modo da far entrare più luce possibile. Questo ci permetterà di utilizzare al massimo la luce del sole e fare a meno per qualche ora in più della luce elettrica.

Un altro suggerimento è quello di programmare le proprie attività in casa vicino ai punti luce. I raggi solari esaltano i colori delle pareti e dei mobili e, in questo periodo in cui interi nuclei familiari convivono talvolta in spazi ristretti, possono far vivere meglio anche gli ambienti che piacciono di meno rendendoli più ampi e accoglienti.

Uno dei consigli che ci vengono dati in questi giorni è quello di cambiare spesso l'aria in casa. Un consiglio sicuramente utile per l'igiene della casa e della salute delle persone. Il principale suggerimento è quello di arieggiare le camere di prima mattina, quando i termosifoni sono ancora spenti. Questo consentirà di ridurre le dispersioni e gli sprechi. Un secondo suggerimento è quello di abbassare il riscaldamento. Ormai siamo in primavera, e metterlo sui 19 gradi non è un sacrificio estremo. Per farlo è possibile far ricorso ad una valvola termostatica che serve a limitare l'uso dei termosifoni soprattutto nelle singole abitazioni dei condomini.

Bollette luce, acqua e gas: come abbattere i costi

Ci sono altri suggerimenti per abbattere i costi? Sì, se vogliamo vedere ridursi le nostre bollette possiamo iniziare ad agire decisamente sull'utenza del gas. Un'importante regola è quella di verificare se ci siano possibili dispersioni di calore. Abbassando le serrande delle finestre di notte o scegliendo di installare dei fogli isolanti dietro i termosifoni, è possibile ridurre la fuoriuscita di calore dalla casa. E si abbassa l'uso prolungato dei termosifoni.

Un ulteriore consiglio è quello di evitare di appoggiare il bucato sui caloriferi, ma di stenderlo al sole. Questa pratica, oltre a garantire un migliore igiene degli indumenti, permette di ridurre drasticamente i costi per il riscaldamento dell’abitazione.

Come ridurre l'uso dell'acqua

In questi giorni in cui si è casa tutto il giorno, e in cui l'igiene diventa una necessità primaria, l'uso dell'acqua può portare a delle bollette molto esose. Dobbiamo lavarci le mani sovente: ci mancherebbe. E' importante farlo. Ma magari evitiamo di utilizzare l'acqua calda: almeno non sprechiamo gas. Oltre a questo potremmo utilizzare dei riduttori di flusso, che grantiscono un flusso di acqua che ne evita gli sprechi.

Una delle altre scelte opportune, potrebbe essere quella di fare la doccia invece che il bagno caldo. Quest'ultimo comporta un magigore consumo di acqua. Per fare un bagno si può arrivare ad usare fino ad 80 litri di acqua, con la doccia il consumo si riduce ad un terzo.

Ultimo consiglio: per limitare l'uso dell'acqua calda può essere utile impostare impostare la temperatura della caldaia regolando il termostato. La soglia massima è solitamente ricompresa tra i 45 e i 55 gradi raggiunta la quale la caldaia si spegne automaticamente.