Non sempre per gli automobilisti scatta l'obbligo del pagamento del bollo auto in quanto ci sono casi di esenzione previsti dalla legge e dalle norme attualmente in vigore. E' il caso dell'esenzione bollo auto per legge 104, ovverosia per le persone che sono affette da disabilità anche quando questa è rivedibile in accordo con quanto è stato riportato dal sito notizieora.it.

Esenzione del bollo auto legge 104 per un solo veicolo ad uso esclusivo del disabile

L'esenzione bollo auto legge 104, in particolare, è fruibile per una sola auto con il vincolo che questa sia ad uso esclusivo del disabile. Mentre per quel che riguarda la domanda di esenzione questa deve essere presentata all'ACI di appartenenza andando ad allegare tutta la documentazione necessaria.

Dopo aver presentato la domanda, l'ACI procederà con la valutazione dell'istanza, verificando l’idoneità dei requisiti di esenzione dal pagamento del bollo auto da parte del richiedente, e con la comunicazione dell'accoglimento della pratica o dell'eventuale diniego.

Bollo auto che non si paga con la legge 104, attenzione alla cilindrata del veicolo

Il bollo auto non si paga grazie alla legge 104, ma a patto che il veicolo, riporta altresì il sito notizieora.it, non superi una determinata soglia di cilindrata, anche in base al tipo di alimentazione, come segue:

  • Fino a 2.000 cm3 per i veicoli con alimentazione a benzina;
  • Fino a 2.800 cm3 per i veicoli alimentati a gasolio.

Intestazione auto per esenzione bollo anche ad un familiare

Come riporta il sito Internet dell'Agenzia delle Entrate, l'esenzione bollo auto legge 104 è permanente per un solo veicolo intestato alla persona disabile ma anche ad un familiare del quale egli è fiscalmente a carico.