Per i furbetti del bollo auto dal 2020 si apre una nuova stagione per quel che riguarda la lotta all'evasione in quanto il sistema informatico del Pubblico registro automobilistico (Pra), gestito dall'Automobile Club d'Italia (Aci), è tornato a controllare i dati sui versamenti della tassa automobilistica in accordo con quanto è stato riportato da IlGiornale.it





Evasione tassa automobilistica, furbetti bollo auto ora più facili da intercettare

E questo, in particolare, grazie al decreto fiscale collegato alla manovra 2020 del Governo giallorosso. In altre parole, rispetto al passato, chi non paga il bollo auto sarà intercettato con maggiore facilità prima che possa scattare la prescrizione.

Si ritorna così al passato visto che nel 1998 all'Aci era stato tolto il monopolio nazionale sul sistema informatico e sui dati relativi al pagamento del bollo auto al fine di dirottare la gestione in capo alle Regioni.