Il bollo auto, oltre ad essere una delle imposte più odiate dagli italiani, è stata anche una di quelle di cui si è più discusso nelle ultime giornate.

Fino all'ultimo infatti si è sperato infatti che il Governo, vista la situazione di emergenza in cui si trova ormai da circa un mese l'Italia, decidesse per una sospensione o una proroga della tasa automobilistica.

Bollo auto: nessuna proroga pagamento in DL Cura Italia. Per ora

Sono rimasti delusi però quanti speravano in un intervento di questo tipo, visto che il decreto Cura Italia non contiene alcun provvedimento in tal senso.

Il Governo ha adottato una serie di misure per venire incontro agli italiani, concedendo diverse proroghe sui pagamenti, ma tra questa manca quella relativa al bollo auto.

Un'imposta che quindi dovrà essere versata all'Erario secondo i termini previsti, ma in una situazione di emergenza come quella attuale non è da escludere una sorpresa nei prossimi giorni.

Il Governo potrebbe infatti valutare una moratoria in extremis, viste le pressioni che giungono da più parti per una mossa di questo tipo.

Bollo auto: possibile moratoria? Corsa contro il tempo

Il tempo però, come spesso accade, è nemico anche in questo caso, visto che per una sospensione del pagamento del bollo auto bisognerà decidere in tempi molto stretti e agire con grande rapidità.

Come evidenziato dal Sole 24 Ore, sarebbe necessaria una nuova norma o un emendamento al decreto legge Cura Italia da far approvare al Parlamento in sede di conversione, in agenda già nella settimana iniziata oggi.

Se ci fosse la volontà dunque ci sarebbe ancora il tempo utile per intervenire e non sono da escludere sorprese nelle prossime giornate.

Bollo auto: pressing delle Regioni per sospensione pagamento

Come detto prima, le Regioni, che sono proprio le destinatarie del bollo auto, stanno facendo pressioni sul Ministero dell'Economia e delle Finanze per ottenere una sospensione del pagamento della tassa automobilistica.

Se da una parte appare debole la motivazione di una moratoria legata alla necessità di evitare spostamenti di persone per il pagamento del bollo auto, vista la possibilità di versare questa imposta per via telematica, dall'altra moratoria servirebbe ad alleggerire il carico fiscale delle famiglie in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo per colpa del coronavirus. 

Le Regioni sono così pronte a rinunciare almeno temporaneamente ad una voce molto importante dei loro bilanci.

Bollo auto: Piemonte verso sospensione pagamento fino a giugno

In questa direzione si sta già muovendo il Piemonte che, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, sarebbe pronto a sospendere il pagamento del bollo auto fino a giugno.

Per una decisione ufficiale bisognerà attendere la giornata di domani quando è prevista una riunione della giunta guidata da Alberto Cirio, sul tavolo della quale è già arrivato venerdì scorso il provvedimento firmato dall'assessore regionale alle Attività produttive e al Bilancio, Andrea Tronzano.

Bollo auto: sospese ingiunzioni di pagamento. Il caso della Campania

Se la misura sarà approvata, i piemontesi potranno rimandare il versamento del bollo auto al 30 giugno prossimo, mentre fino alla fine di maggio ci sarebbe la sospensione delle ingiunzioni di pagamento.

In questa direzione si è già mossa la Campania che lo scorso 18 marzo ha disposto il blocco delle attività di accertamento dell'evasione del bollo auto e delle conseguenti ingiunzioni di pagamento. 

L'attenzione è dunque rivolta alle prossime giornate, in attesa di vedere se arriverà dunque la bella sorpresa relativa alla sospensione del pagamento del bollo auto.

L'unica certezza al momento è quella di dover fare una corsa contro il tempo, visto che mancano ormai meno di 20 giorni ad aprile, quando scade il bollo su molti mezzi pesanti e sun poche automobili, trattandosi di uno dei mesi con il più alto numero di scadenze dopo dicembre.